23:39 - Mercoledì, 22 Ottobre 2014


ore 21:02 - Domenica, 4 Agosto 2013


Mondiali nuoto Barcellona 2013: risultati e medagliere. Live

Segui in temporeale su Datasport la manifestazione che si svolge in Catalogna

Guarda il calendario con tutte le gare di tutte le discipline dei Mondiali di nuoto di Barcellona

Si sono conclusi i Mondiali di nuoto di Barcellona, è tempo di bilanci. L'Italia chiude all'11esimo posto nel medagliere, fuori dalla top ten: il piazzamento è frutto di 1 oro (Martina Grimaldi), 3 argenti (1 Tania Cagnotto, 1 Cagnotto-Dallapé, 1 Federica Pellegrini) e 1 bronzo (Gregorio Paltrinieri). Al primo posto nel medagliere si piazzano gli Stati Uniti con 33 medaglie totali di cui 15 ori, alle loro spalle Cina (26 medaglie e 14 ori) e Russia (19 medaglie e 9 ori). Decimo posto per la Spagna paese ospitante, con un solo oro ma ben 12 medaglie.

L'ultima giornata dei Mondiali di Barcellona riserva un'enorme soddisfazione all'Italia. Gregorio Paltrinieri conquista il bronzo nella finale dei 1500 stile libero: terzo posto per il nuotatore di Carpi, che si piazza alle spalle del cinese Sun Yang e del canadese Ryan Cochrane. 14'45"37 il tempo dell'azzurro, che piazza anche il record italiano. E' la seconda medaglia del nuoto dopo l'argento di Federica Pellegrini nei 200 stile libero. Strepitosa la prova di Gregorio, che imposta una gara grintosa facendosi trainare da Yang (14'41"15) e Cochrane (14'42"48) e rimanendo sempre davanti all'avversario più temibile per il podio, l'americano Connor Jaeger (14'47"96). Jaeger prova a rientrare nel finale, ma Paltrinieri gestisce l'ampio vantaggio accumulato e porta a casa uno splendido bronzo. La spedizione italiana, almeno oggi, può tornare a sorridere.

Bronzo mondiale e record italiano. Dopo l'impresa nei 1500 stile libero, per Gregorio Paltrinieri arriva il momento di togliersi qualche sassolino dalla scarpa: "Ho letto tante cose che non mi sono piaciute - il suo sfogo -. Sui giornali scrivono che non so nuotare, che non so fare le virate: sono il primo a dire che non ho una nuotata perfetta ma intanto sono terzo ai Mondiali. Questa medaglia è anche per il mio allenatore". Paltrinieri non nasconde la sua enorme soddisfazione: "Sono entrato in acqua per la medaglia ma a dire il vero non me l'aspettavo - le sue parole -. Ho cercato di dare il massimo, ma il tempo (14'45"37, nuovo record italiano, ndr) è davvero un sogno. Quando ho visto che ero in terza posizione ci ho provato in tutti i modi, ho visto Jaeger dietro e ho pensato che avrei potuto farcela. Mentre nuotavo mi passavano per la mente tutti i sacrifici fatti per arrivare sin qui, ne ho tratto la forza per arrivare sino in fondo. Sono davvero contento".

Sesto posto per l'Italia nella finale della 4x100 mista. La staffetta azzurra composta da Mirco Di Tora, Fabio Scozzoli, Matteo Rivolta e Marco Orsi chiude in 3'34"06 in una gara contraddistinta dal dramma sportivo degli Stati Uniti. Gli americani chiudono primi ma vengono squalificati per il cambio irregolare tra Matt Grevers e Kevin Cordes, inutili le vasche verso l'oro di Ryan Lochte e Nathan Adrian. Vince la Francia, sul podio salgono Australia e Giappone.

Il pomeriggio di Barcellona ha regalato poi gli ultimi verdetti: il francese Camille Lacourt, votato alle scorse Olimpiadi come atleta più sexy dell'intera rassegna, vince i 50 dorso in 24"42 davanti al connazionale Jeremy Stravius e all'americano Matt Grevers. Sorpresa dai 50 rana donne: la russa Yulia Efimova (29"52) sorprende la favoritissima Ruta Meilutyte e l'americana Jessica Hardy, sfiorando il record del mondo (29"48) fatto registrare proprio dalla 16enne lituana nella giornata di ieri. Primo oro per il Giappone: arriva da Daiya Seto (4'08"69), vincitore davanti allo statunitense Chase Kalisz e al brasiliano Thiago Pereira, mentre delude l'altro nipponico Kosuke Hagino, solo quarto. Grande anche la prova dell'olandese Ranomi Kromowidjojo (24"05), oro nei 50 stile davanti all'australiana Cate Campbell e alla britannica Francesca Halsall. La rivincita americana arriva dall'ultima gara, la 4x100 mista femminile: Missy Franklin (sesto oro del suo strepitoso Mondiale), Jessica Hardy, Dana Vollmer e Megan Romano trionfano in 3'53"23 davanti ad Australia e Russia.

Il medagliere:


IL MEDAGLIERE
NAZIONE
ORO

ARGENTO

BRONZO
TOTALE
STATI UNITI 15 9 9 33
CINA 14 8 4 26
RUSSIA 9 6 4 19
FRANCIA 4 1 4 9
UNGHERIA 4 1 2 7
AUSTRALIA 3 11 0 14
GERMANIA 3 3 4 10
BRASILE 3 2 5 10
SUDAFRICA 3 1 1 5
SPAGNA 1 6 5 12

 

Redazione Datasport


© RIPRODUZIONE RISERVATA
segnalazioni e consigli