Superlega, bocciato il progetto finanziato da JP Morgan

2021-04-25 18:00:00
Superlega, bocciato il progetto finanziato da JP Morgan
Pubblicato il 25 aprile 2021 alle 18:00:00
Categoria: Notizie Calcio
Autore: Lorenzo Bloise

Dopo il rifiuto della maggior parte dei club coinvolti, la nuova Superlega termina solo dopo appena 48 ore. Ceferin continua il dibattito a distanza con le principali menti di questa idea, a detta loro, rivoluzionaria. Anche molti giocatori, tramite social, stanno dicendo la loro sulla situazione

 

L’idea Superlega, dopo molte discussioni, è finita ancor prima di cominciare ma le polemiche non cessano. Facciamo un po’ di chiarezza su quanto è accaduto negli ultimi giorni. La settimana scorsa, nella notte tra domenica e lunedì, viene annunciata la nascita di un nuovo torneo, la “Superlega”, formato dall’unione di 12 club fondatori (tra cui 3 italiane) con l’obiettivo di arrivare a 20 squadre: le principali menti di questo progetto sono stati Florentino Perez e Andrea Agnelli, il tutto finanziato dalla nota banca americana JP Morgan. La nascita della Superlega porterebbe sicuramente al disfacimento della Champions o, comunque, ad una perdita di interesse per quest’ultima dato che, le squadre coinvolte nel nuovo torneo, sono seguite da quasi tutto il mondo. In seguito all’ufficialità, FIFA ma, soprattutto UEFA, hanno subito voluto dire la loro su questa situazione: prevista l’esclusione dai propri campionati nazionali e dalle coppe europee. “E’ morto il calcio”: così addetti ai lavori e tifosi commentano quanto è accaduto nelle prime ore, fortemente contrari a quello che, a detta loro, è un’iniziativa che porterebbe ad una rivoluzione del calcio e che eliminerebbe valori che per uno sport devono essere imprescindibili quali meritocrazia; dietro a tutto ciò c’è sicuramente un business e un’opportunità che darebbe la possibilità ai club più potenti del mondo di bilanciare i propri conti che sono mutati causa pandemia.

 

Nella giornata di lunedì Ceferin, presidente della UEFA, dichiara che i giocatori presenti in Superlega non potranno giocare per le proprie nazionali e che, le squadre coinvolte, verranno sospese dai rispettivi campionati e dalle coppe: inoltre ha attaccato il presidente della Juventus considerandolo poco professionale riguardo alle decisioni prese nelle ultime ore. Secondo Florentino Perez, la Superlega, è la migliore soluzione in questo periodo storico per il mondo del calcio e che, si è arrivato ad un determinato momento in cui è importante dare una svolta decisiva per la storia di questo gioco. Successivamente si è espresso anche Infantino, presidente FIFA, affermando che il calcio è di tutti e che è suo dovere proteggere il modello sportivo europeo così com’è da molti anni. Quando ormai sembra tutto deciso, tutti i club inglesi coinvolti nella Superlega fanno un passo indietro e decidono di abbandonare e di venir meno agli accordi presi pochi giorni prima: sembra collassare tutto in poche ore dovuto, anche, alla forte volontà dei tifosi di tenere intatto la bellezza del calcio come lo conosciamo tanto da scendere in piazza e condannare a gran voce il progetto che si sta formando. A poche di distanza, tutti i club, tranne Barcellona, Real Madrid e Juventus, abbandonano il torneo e, quest’ultime, non potendo ovviamente organizzare una manifestazione sportiva in così poche squadre, sono costrette ad alzare bandiera bianca e sciogliere tutto quello che si è formato in sole 48 ore. Ceferin si è detto contento nei confronti delle squadre che hanno abbandonato tutto, affermando che c’è sempre una seconda possibilità per imparare dai propri errori. Dopo la frenesia dei primi giorni, la Superlega non si farà ma, sicuramente, qualcosa dovrà cambiare perché come tutte le cose, il cambiamento è necessario e, una competizione come la Champions League è obbligata a cambiare le proprie regole e il proprio format per poter renderla ancora più competitiva e straordinaria: una cosa è certa, il calcio, ad oggi, non è più solo un gioco ma è anche tanto business.

ULTIME NOTIZIE
ULTIME NOTIZIE
15 minuti fa
Notizie Calcio
Superlega, bocciato il progetto finanziato da JP Morgan

Dopo il rifiuto della maggior parte dei club coinvolti, la nuova Superlega termina solo dopo appena 48 ore. Ceferin continua il dibattito a ...

19 ore fa
Notizie Calcio
Bayern KO col Mainz ma il titolo è vicino. Pari Real col Betis. Per il Chelsea scatto Champions?

Ligue 1, Bundesliga, Premier e Liga stanno entrando nel vivo e i risultati odierni rendono ancor più interessante le prossime giornate, in ...

1 giorno fa
Notizie Calcio
Buon compleanno Billy Costacurta, componente fondamentale della super difesa del Milan

Una carriera che si può riassumere in una sola parola: fedeltà. 21 stagioni sempre con la maglia rossonera, tanti titoli vinti e tante sod...

3 giorni fa
Notizie Calcio
Superlega vs Uefa, una guerra durata meno di 48 ore

Il comunicato che sconvolge il mondo del calcio nella notte tra domenica e lunedì. L’abbandono delle sei inglesi la sera di martedì. Una...

3 giorni fa
Notizie Calcio
Buon compleanno Kakà, il ragazzino d'oro che rese grande il Milan

Compie oggi 39 anni Ricardo Izecson dos Santos Leite, per tutti Kakà, uno dei giocatori stranieri più amati dal popolo rossonero...

4 giorni fa
Notizie Calcio
Buon compleanno Isco, campione di tutto con il Real Madrid

Compie gli anni oggi il centrocampista in forza ai Blancos. Dagli inizi con il Malaga, alla Nazionale, considerato un predestinato, ora è u...

4 giorni fa
Notizie Calcio
Naufraga il progetto Superlega, lasciano 8 squadre su 12

Tra la serata di ieri e la mattinata di oggi due terzi dei club coinvolti hanno fatto retromarcia, il Presidente della Juve è costretto all...

4 giorni fa
Notizie Calcio
PokerStarsNews.it e la partnership con Sky Sport 24: approfondimenti per un format di qualità

PokerStarsNews.it, tra i siti di riferimento degli amanti dello sport. E lo è sempre di più già da venerdì scorso, giorno della prima pu...

5 giorni fa
Notizie Calcio
Superlega, non si fermano le polemiche tra le istituzioni e i club fondatori

Anche oggi l'argomento che tiene banco è la nascita della nuova competizione europea, che spacca sempre più tifosi e addetti ai lavori...

Segnalazioni e Consigli. Scrivi alla  redazione di DataSport: segnalazioni@datasport.it