Serie A: Roma-Genoa, le pagelle

2013-03-03 23:44:56
Pubblicato il 3 marzo 2013 alle 23:44:56
Categoria: Serie A
Autore: Redazione Datasport.it

Rivivi le emozioni di Roma-Genoa: cronaca, tabellino e pagelle

Le pagelle di Roma-Genoa, terminata 3-1

ROMA

Stekelenburg 7 Decisivo in almeno 3 occasioni: apre una sfida personale con Bertolacci e la vince suon di grandi parate. Ritrovato.
Romagnoli 7 Esordio da titolare con gol. Classe 95', è il migliore della difesa giallorossa anche prima che il sogno della rete diventasse realtà.
Balzaretti 5.5 Difende con ordine, attacca con poca convinzione e quando trova il tempo per il cross spesso lo sbaglia. Esce tra i fischi.
Piris 6 Perde spesso la marcatura ma riesce sempre a mettere una pezza in qualche modo: raggiunge la sufficienza con la volontà.
Burdisso 5 Combina un disastro sul rigore di Borriello con un fallo ingenuo. Nel secondo tempo si riscatta solo parzialmente, continua a sbagliare molto.
Torosidis 6.5 Giocatore in crescita. Dopo il gol di Bergamo sforna un'altra ottima prestazione fatta di quantità e qualità: buoni spunti e interessanti assist.
De Rossi 6.5 Gladiatore in mezzo al campo, ha ritrovato il posto da titolare fisso e gioca con la grinta di sempre: si procura il rigore dell'1-0.
Marquinho 6 Fatica ad entrare in partita: non tocca palloni, ma quelli che tocca li gioca bene. Potrebbe spingere di più considerato che è più fresco.
Bradley 6 Entra a freddo al posto dell'infortunato Pjanic: gioca con ordine e, ogni tanto, serve qualche buon pallone per i suoi attaccanti.
Pjanic 6 Parte alternando buone giocate ad alcuni errori banali: è costretto a lasciare presto il campo a causa di un brutto infortunio alla caviglia.
Perrotta 6.5 Entra, segna e chiude la partita. Il centrocampista giallorosso ritrova il gol con un perfetto destro di prima su cross basso di Totti.
Lamela 6.5 E' fondamentale per il cambio di passo della Roma: i suoi dribbling creano la superiorità necessaria ai giallorossi per creare occasioni.
Totti 7.5 Apre le marcature con il 225esimo gol in serie A, davanti a lui solo Piola. Poi confeziona anche due assist: è la sua serata.
Osvaldo 5.5 Parte in sordina e non riesce a prendere quota: uno come lui ha bisogno del gol e per ora non arriva. Si mangia un'occasione nel primo tempo.
Andreazzoli 6.5 Nel primo tempo la sua squadra non gioca bene: poi passa in vantaggio, ma si fa rimontare. Meglio nella ripresa, seppur ci sia ancora tanto da lavorare.

GENOA
Frey 5 Non è chiamato a grandi parate, ma subisce tre gol. Sul secondo determinante la sua uscita incerta che spina la strada a Romagnoli.
Bovo 5.5 Inizia con personalità, poi commette il dubbio fallo del rigore e accusa un po' il colpo. Nel complesso però non perde mai la bussola.
Portanova 5.5 Comanda la difesa con autorità, tenendo sempre la posizione. Si addormenta nel finale e perde Perrotta sul terzo gol giallorosso.
Moretti 5.5 Luci e ombre, ma non convince del tutto. Meglio in copertura, nelle ripartenze e nelle proiezioni offensive sbaglia troppo.
Pisano 5 Sulla destra il Genoa non spinge abbastanza, lì dove potrebbe far male alla Roma: manca di personalità e Ballardini lo sostituisce.
Antonelli 5.5 Meglio di Pisano, ma sulla coscienza ha il gol di Romagnoli. Il giovane difensore salta sopra la sua testa e realizza il 2-1.
Bertolacci 6.5 Il migliore dei suoi. Si muove tanto e le prova tutte per battere Stekelenburg: di testa e di piede, ma il portierone olandese è in gran serata.
Jorquera 5 Entra a mezz'ora dalla fine ma non si vede quasi mai: Ballardini si aspettava un altro impatto sulla partita, più presente.
Tozser 6 Batte una quantità infinità di calci d'angolo, ma non riesce mai a trovare la parabola giusta: tutto sommato però la prestazione c'è.
Vargas 5.5 Sparisce per lunghi tratti di gara, poi riappare ma non incide. In quella posizione deve mettere più quantità che qualità.
Kucka 5 Gioca una buona partita fin quando - a pochi minuti dalla fine - reagisce su Totti e si becca il secondo giallo: salterà il Milan.
Rigoni 5.5 Solo una ventina di minuti del finale, senza incidere. Giusto in tempo però per vedere capitolare Frey per la terza volta.
Immobile 6 Appena entra riesce subito a farsi pericoloso: le sue incursioni impensieriscono la difesa della Roma, ma non riescono a pungere.
Borriello 6.5 Tiene tanti palloni, è nel vivo di tutte le azioni del Genoa: si procura il rigore e lo realizza con freddezza. Gol dell'ex.
Ballardini 6 La sua squadra gioca una buona partita e alla fine si arrende con un passivo troppo pesante. Lui viene inspiegabilmente espulso mentre chiedeva di buttar fuori la palla.