Roma, Andreazzoli: "Credo nei sogni"

2013-02-18 15:52:25
Pubblicato il 18 febbraio 2013 alle 15:52:25
Categoria: Serie A
Autore: Redazione Datasport.it

C'è grande euforia in casa Roma per la vittoria di sabato sera sulla Juventus. Il tecnico Aurelio Andreazzoli, intercettato dai microfoni di Sky a Coverciano in occasione della consegna del premio Panchina d'Oro, spiega: "Io credo nei sogni, senza sogni non si va da nessuna parte. Avere un obiettivo e mettere molta applicazione come abbiamo fatto noi dà soddisfazione. Sai di aver ottenuto quello per cui hai lavorato".

Sulla squadra, Andreazzoli ha solo parole al miele: "E' un gruppo di lavoro stupendo, che si predispone al lavoro di gruppo in maniera eccellente. Non ho dovuto fare alcuna puntualizzazione, ho messo delle regole, rigide, non molte, ma non ho avuto nessun problema a farle rispettare".

Andreazzoli torna poi sul caso Osvaldo-Totti: "Se c'è stato un problema tra Osvaldo e Totti è stato risolto sia globalmente che individualmente. Non c'e' niente di vero rispetto a quello che emerge. Purtroppo, l'abitudine è di raccogliere una notizia, probabilmente falsa, e tutto l'ambiente la fa come fosse vera. Se ho visto Zeman? L'ho applaudito tra il pubblico ma non abbiamo avuto modo di incrociarci".

Una battuta infine su De Rossi: "Ha ampi margini di miglioramento, il dualismo con Tachtsidis può darsi che l'abbia disturbato -conclude -, ma adesso lui deve stare tranquillo e tornare quello che era".