Pescara, Sebastiani: "L'esposto in Procura? Atto dovuto"

2013-03-18 10:31:28
Pubblicato il 18 marzo 2013 alle 10:31:28
Categoria: Serie A
Autore: Redazione Datasport.it

"L'esposto in Procura Federale? Penso che in tutte le squadre ci sia questa richiesta di spiegazioni quando qualcosa non va come dovrebbe". Il presidente del Pescara, Daniele Sebastiani, torna sull'episodio avvenuto al termine della partita persa dalla sua squadra in casa col Chievo e alle parole dell'arbitro Mazzoleni nel tunnel: "Abbiamo soltanto chiesto a Mazzoleni perché non avesse visto il rigore - spiega il numero uno degli abruzzesi a Radio Anch'io lo Sport su Rai Radio 1 -. Lui ci ha detto che se lo avesse assegnato contro di noi ci saremmo lamentati. Poi nel tunnel ha ribadito che dovremmo imparare a parlare di meno in settimana"

Sebastiani rivela come nei giorni che hanno preceduto la partita ci sia stato da parte sua un atteggiamento favorevole nei confronti del fischietto di Bergamo: "In settimana avevo anche detto che la designazione di Mazzoleni era tra le migliori, avevo anche detto che nelle ultime due partite - senza cercare alibi - eravamo stati danneggiati da alcune decisioni non favorevoli al Pescara. Mi sembra che in questo campionato qualcuno attacchi sempre gli arbitri. Se ci lamentiamo di qualcosa noi non mi sembra giusto che un arbitro venga a dire di lamentarci meno durante la settimana"

Il presidente del Pescara chiude spiegando le motivazioni che hanno portato all'esposto: "Noi abbiamo fatto l'esposto perché c'erano anche i procuratori federali - conclude Sebastiani -, abbiamo solamente chiesto delle spiegazioni, bastava ci dicesse che l'aveva visto".