Buon compleanno Medhi Benatia, il giocatore marocchino più forte degli ultimi anni

2021-04-17 11:30:00
Buon compleanno Medhi Benatia, il giocatore marocchino più forte degli ultimi anni
Pubblicato il 17 aprile 2021 alle 11:30:00
Categoria: Notizie Calcio
Autore: Lorenzo Bloise

Compie gli anni oggi il difensore ex Bayern Monaco e Juventus, diventato grande a Udine e con la Roma. È stato il primo marocchino nella storia del calcio a prendere parte ad una finale di Champions League.


Medhi Benatia nasce a Courcouronnes, una piccola cittadina nei pressi di Parigi, il 17 aprile 1987 da padre marocchino e madre francese di origine algerina. Fin da piccolo nutre una grande passione per il calcio: gioca per le squadre dell’Évry e del Créteil-Lusitanos e, all’età di 13 anni, decide di entrare in una delle più prestigiose accademie francesi, l’INF Clarefontaine che, da diversi anni, contribuisce nella crescita di giocatori promettenti provenienti da tutta la Francia: molti di questi sono riusciti a farsi conoscere nel calcio che conta. Nel 2003 entra a far parte delle giovanili dell’Olympique Marsiglia: nel corso di questa esperienza viene mandato in prestito al Tours e al Liorent dove, purtroppo, non ha l’opportunità di scendere in campo a causa di un grave infortunio al ginocchio. L’anno successivo viene ceduto a titolo definitivo al Clermont Foot, squadra di Ligue 2; finalmente riesce a trovare la giusta continuità che gli permette di esprimere a pieno il proprio potenziale. Dopo una grande annata, nell’estate del 2010, sbarca in Italia: l’Udinese lo acquista da club francese per 500 mila euro; trova la gioia del suo primo goal italiano, con i friulani, alla sesta giornata di campionato contro il Cesena, rete molto importante che regala la vittoria a pochi minuti dalla fine. In tre stagioni sotto la guida dell’allenatore Guidolin totalizza 97 partite contribuendo con 7 goal: si conferma uno dei migliori difensori in Italia e il miglior giocatore della propria Nazionale, con la quale si guadagna anche la fascia da capitano. La Roma, nel 2014, si assicura il difensore marocchino: diventa, fin da subito, il pilastro della difesa del club capitolino. Medhi vive una delle sue migliori stagioni tanto da essere inserito nel CAF Team of the Year, nell’ESM Team of the Year e nella squadra dell’anno durante la manifestazione del Gran Galà del calcio.


Dopo una stagione da 37 presenze e 5 goal, i migliori club d’Europa puntano gli occhi sul difensore: il Bayern Monaco è il club che, più di tutti, vuole assicurarselo e, infatti, durante la sessione di calciomercato dell’estate del 2014, viene acquistato per 26 milioni di euro. In Germania vince i suoi primi trofei da professionista ma, purtroppo per lui, anche a causa di un rapporto non idilliaco con Pep Guardiola, non riesce a trovare la giusta continuità che gli permetterebbe di tornare ai suoi massimi livelli: con i Roten, in due stagioni, vince 2 campionati tedeschi e 1 Coppa di Germania. Nel 2016, dopo l’acquisto di Mats Hummels, Benatia viene relegato ai margini del progetto, dunque decide di cambiare aria: proprio in quell’anno la Juventus decide di dargli una chance; torna in Italia, il paese che l’ha reso grande. Non è ancora un titolare inamovibile ma, durante la prima stagione con la Vecchia Signora, segna un goal pesante nella sfida, allo Juventus Stadium, contro il Milan: la Juventus, fa una grandissima stagione e anche in Europa raggiunge la finale di Champions League persa per mano del Real Madrid; Benatia diventa il primo giocatore marocchino della storia a partecipare (senza scendere in campo) ad una finale di UCL. L’anno successivo vive una stagione da protagonista formando, con Chiellini, una tra le coppie difensive più solide d’Europa. Con il ritorno di Bonucci, nella stagione 2018/2019, a causa dello scarso impiego, chiede di essere ceduto. Durante l’esperienza a Torino totalizza 59 presenze (tra campionato e coppe) e 5 goal; contribuisce alla vittoria di 3 campionati italiani, 2 Coppe Italia e 1 Supercoppa italia. Nel gennaio del 2019, anche per ragioni extrasportive, vola in Qatar per giocare nell’Al-Duhail, squadra con la quale ha già conquistato 1 campionato al termine della passata stagione. Esordisce con il “suo” Marocco nel 2008: dopo la partecipazione ai Mondiali di Russia e l’ultima Coppa d’Africa del 2019, decide di ritirarsi dalla Nazionale. Veloce, atletico, abile nei contrasti e ottimo colpitore di testa: abilità che solo grandi difensori come Medhi Benatia possono avere.

ULTIME NOTIZIE
ULTIME NOTIZIE
18 ore fa
Notizie Calcio
"Una persona in ogni stadio", cerchiamo collaboratori

Per il progetto "Una persona in ogni Stadio" cerchiamo persone da inviare sui campi di calcio, dalla Serie A, maschile e femminile, alla Ser...

1 giorno fa
Notizie Calcio
Al termine di una due giorni di Champions incredibile, il movimento calcio in Italia deve farsi un esame di coscienza

Tutti i tifosi italiani hanno passato una settimana tranquilla, potendosi godere il meglio del calcio europeo senza la tensione di vedere la...

3 giorni fa
Notizie Calcio
Buon compleanno Nicola Berti, centrocampista fuori dagli schemi

Compie gli anni oggi uno dei simboli per eccellenza dell’Inter del “Trap”. Dallo storico goal in Baviera ai derby di Milano, passando ...

4 giorni fa
Notizie Calcio
Buon compleanno Marcello Lippi, eroe nella notte di Berlino

Compie oggi 73 anni ex giocatore e tecnico nativo di Viareggio, uno degli allenatori più vincenti degli anni 90/00 in Italia, con la Nazion...

5 giorni fa
Notizie Calcio
Crisi Atletico, solo 1-1 col Betis e Liga riaperta. Mourinho KO contro lo United

17 partite di calcio internazionale ma un risultato a sorpresa riapre ancor di più la Liga: l'Atletico pareggia a Siviglia col Betis e ora ...

5 giorni fa
Notizie Calcio
Buon compleanno Thiago Alcantara, metronomo del centrocampo dal cuore italiano

Compie oggi 30 anni l’italo-spagnolo che, dopo i primi anni della sua carriera in blaugrana, è stato il titolare inamovibile del Bayern M...

7 giorni fa
Notizie Calcio
LaLiga, Real Madrid-Barcellona: aspettando El Clasico

Domani, ore 21, allo stadio Alfredo Di Stefano, andrà in scena il 182° Clasico della storia nel campionato spagnolo. I blaugrana, in caso ...

7 giorni fa
Notizie Calcio
Tanti scontri al vertice nei top campionati europei in un weekend di calcio da non perdere

Un fine settimana ricco di big match in Inghilterra, Spagna e Germania. Tanti scontri nelle zone alte....

7 giorni fa
Notizie Calcio
Buon compleanno Blaise Matuidi, centrocampista duttile e dai polmoni d’acciaio

Compie gli anni oggi Blaise Matuidi, campione del Mondo con la sua Francia nel 2018, dalla Ligue 1 alla Juventus fino alla sua ultima ed att...

Segnalazioni e Consigli. Scrivi alla  redazione di DataSport: segnalazioni@datasport.it