Serie D girone H 2019-2020
Serie D girone H 2019-2020
Tempo reale
Tempo reale

Fidelis Andria - Nardò: 0 - 1 | Tempo reale, Formazioni

10° giornata Serie D girone H 2019-2020

Stadio Stadio degli Ulivi

3 novembre 2019 ore 15:00

Arbitro: Dario Di Francesco
Logo Fidelis Andria
0
-
1

Conclusa

Logo Nardò

Nardò

67° S. Camara

Nardò

Logo Nardò
1
67° S. Camara

Conclusa

15'
30'
45'
60'
75'
90'
Cronaca a cura di: Gianluca Losito
Mostra dettagli:

Finisce qui! La Fidelis Andria perde 1 a 0 contro il Nardò totalizzando la terza sconfitta consecutiva, la seconda in casa. Durissima contestazione per la dirigenza: al fischio finale si sprecano i fischi e i cori di disapprovazione per la squadra federiciana, accusata di arrendevolezza e poco mordente. Nel corso della partita gli uomini scesi in campo con il leone sullo stemma hanno dimostrato di non avere appartenenza alla causa, mettendo in mostra l'ennesima prestazione negativa. Uno scenario inaspettato solo venti giorni fa, quando la vittoria di Agropoli portava il sesto risultato utile consecutivo e una ventata di positività ad una piazza che pensava di essersi rialzata. Dall'altro lato gran prestazione del Nardò, che prende per la seconda volta in campionato i 3 punti e dimostra di avere molto talento nella sua squadra: da sottolineare la prestazione di Calemme in primis, ma anche quelle di Avantaggiato e Camara, autore al minuto 67 del gol vittoria, dopo che pochi minuti prima aveva sbagliato un'occasione ghiottissima davanti alla porta. Sulla graticola Favarin, la cui posizione diventa ancora più in bilico dopo questa gara.

90'+5
L'ultimo tentativo è quello di Petruccelli, deviato da un difensore, finisce tra le braccia di Montagnolo.

90'+2
un altro tiro di Calemme, stavolta col mancino, finisce sopra la traversa.

89'
Cross dalla destra per l'Andria, colpisce di testa Palazzo, pallone fuori di poco.

89'
Cross dalla destra per l'Andria, colpisce di testa Palazzo, pallone fuori di poco.

88'
Terzo cambio Fidelis: fuori Montemurro, dentro Petruccelli.

87'
Dall'altro lato Banegas tenta una traiettoria impossibile dai 35 metri, pallone di poco sopra la traversa.

87'
Si mette in luce anche il neoentrato Montaperto, che porta palla per 20 metri e tira: Segantini raccoglie in due tempi.

86'
Ancora Calemme dal'interno dell'area, tiro fuori a lato.

81'
Cambia ancora Foglia Manzillo: fuori Danucci, dentro Cancelli.

78'
Primo cambio del Nardò: esce Vantaggiato, entra Montaperto.

72'
Palazzo riceve palla in area di rigore, ma il suo mancino finisce sull'esterno della rete.

72'
Fidelis in totale confusione: Montemurro perde palla a centrocampo, conduce Natalucci che serve Calemme sulla fascia, pallone fuori misura di poco che finisce sul fondo. Buio pesto per gli andriesi.

70'
Ammonito anche Massa per un altro fallo ai danni di Calemme.

67'
VANTAGGIO NARDO'! Azione insistita del Nardò: Natalucci si libera sulla sinistra e colpisce di destro sul palo, sulla respinta il cross di Spagnolo che mette in mezzo per Camara che stavolta non perdona: 0 a 1 dei salentini.

65'
CHE SPRECO DEL NARDO'! Esce male Segantini sul corner, dalla sinistra mette il cross Spagnolo, in area piccola e a porta libera Camara spara clamorosamente alto.

64'
Sul ribaltamento di fronte viene ammonito proprio il regista ex Cittadella per un fallo tattico su Calemme.

64'
Dopo l'ennesima carambola il pallone arriva a Dalla Bona, che da 20 metri in posizione centrale tira al volo, para in due tempi Montagnolo.

61'
Cipolletta ostacola la corsa di Camara, diretto verso la porta andriese: fallo e giallo per il difensore campano.

58'
Appena entrato, Banegas mette subito in luce il suo talento: protezione palla di alta classe dopo un recupero palla sulla bandierina e punizione guadagnata per l'Andria.

56'
Secondo cambio dell'Andria: fuori Bedin, dentro Banegas. Si passa al 3-4-3.

55'
Ammonito Giuseppe Aquaro

55'
Azione clamorosa dell'Andria! Gli uomini di Favarin fanno girare il pallone dalla destra alla sinistra, Nannola si libera del terzino avversario e mette un cross dal lato corto dell'area, Tedesco la tocca ma non riesce a deviare in rete.

52'
Torna subito in area andriese il Nardò: colpisce Avantaggiato dai 20 metri, pallone debole che finisce tra le mani di Segantini.

52'
E' un Calemme show: il numero 10 ospite riceve dalla trequarti, ancora destro potente, stavolta finisce fuori.

49'
Tocca al Nardò, in un secondo tempo subito frizzante: Calemme riceve sulla trequarti e carica un destro su cui Segantini deve volare e mettere in angolo.

47'
Subito insidiosissima l'Andria! Cross dalla destra di Varriale, colpisce di testa Palazzo, ma il pallone è centrale e viene respinto da Montagnolo.

46'
Ricomincia il secondo tempo con la prima novità: come preventivato entra Tedesco, lascia il campo un buon Cristaldi.

Nella Fidelis Andria si scalda intensamente Tedesco: potremmo vedere un suo ingresso fin dall'inizio della seconda frazione?

Si chiude qui il primo tempo: Andria e Nardò concludono la prima frazione a reti bianche. Un ritorno opaco, quello dell'Andria al Degli Ulivi, per il momento: la squadra si produce in un possesso palla sterile, e che raramente porta a creare occasioni pericolose in area avversaria. Quest'oggi anche l'atteggiamento remissivo del Nardò contribuisce a questa aridità offensiva: i salentini giocano con un blocco basso e affidano alla velocità e alla fantasia di Calemme e Camara le sfuriate nell'altra metà campo. Un solo tiro nello specchio in tre quarti d'ora, abbastanza strozzato, quello di Palazzo alla mezz'ora. La Fidelis può fare di più e ne è consapevole, anche pescando dal ricco mazzo delle alternative che siede in panchina: Petruccelli, Banegas e Tedesco su tutti.

45'+1
E' stato assegnato un minuto di recupero.

43'
Dopo una carambola sulla trequarti il pallone giunge a Camara che conclude in rete, ma il guardalinee ha già ravvisato il fuorigioco.

32'
Primo tiro nello specchio, ma piuttosto striminzito: Nannola pesca Palazzo in area di rigore con uno scavetto, l'ex Altamura viene fermato dai difensori salentini ma riesce a concludere, pallone nelle braccia di Montagnolo.

29'
Nardò pericoloso: Calemme si incunea dal lato sinistro della difesa andriese e da un angolo quasi impossibile scocca un destro che però non raggiunge lo specchio.

25'
Batte un colpo la Fidelis: conduce De Filippo fino alla trequarti avversaria, il pallone arriva in qualche modo sui piedi di Montemurro che se lo aggiusta sul destro e conclude con un tiro a giro dai 20 metri che finisce vicinissimo al palo.

17'
Primo squillo della partita: Camara lavora un pallone sulla trequarti per poi servirlo a Natalucci che, al limite dell'area azzurra, ciabatta il pallone e conclude ampiamente sul fondo.

5'
Sviluppo interessante dei federiciani sulla fascia mancina, il pallone viene recapitato a Cristaldi che però viene segnalato in posizione di off-side.

3'
Primo fallo della partita ad opera di Aquaro, punizione dalla destra dai 25 metri per gli azzurri.

1'
Ha inizio Fidelis Andria-Nardò! Battono il calcio d'inizio gli ospiti che attaccano dalla sinistra verso destra nel classico completo granata. Fidelis con la maglia di casa blu con fascia bianca.

Favarin conferma gli stessi uomini del capitombolo a Fasano, ad eccezione di Porcaro sostituito da Cipolletta: ancora out Zingaro e Della Corte, i due titolari delle fasce. Ancora panchina per Petruccelli dal primo minuto. Negli ospiti non ce la fa Ayina, va in panchina Centonze.

E' stato un duro colpo l'esilio forzato che ha portato la Fidelis Andria a non godere del proprio terreno di gioco per più di un mese. La lontananza dal Degli Ulivi, geografica ed emotiva, è stata lo specchio di un periodo duro per la compagine federiciana, che ha passato un mese di ottobre tra alti e bassi, finendolo in netto calando. Ma oggi è un'altra storia, oggi questa Arena ricca di storia è pronta a riaccogliere i suoi "gladiatori moderni", smarriti nelle intenzioni ma che oggi, su un manto erboso rinnovatissimo e veramente performante, vogliono riprendere una marcia che a un certo punto sembrava inarrestabile, ma che poi si è arrestata, per ben due volte. Dallo Stadio "Degli Ulivi" Fidelis Andria-Nardò, una delle ultime occasioni di rilancio per questa stagione della squadra biancazzurra. 

39 giorni. Questo il tempo trascorso da Fidelis Andria-Cerignola, ultima partita giocata allo Stadio "Degli Ulivi", e Fidelis Andria-Nardò, che vedrà sfidarsi domenica due compagini che hanno raccolto meno di quanto ci sarebbe aspettato dalle loro rose. 6 punti nelle ultime 4 partite per i padroni di casa (0 nelle ultime due), 4 per gli ospiti, che non vincono dallo scorso 6 ottobre; ritrovare il bottino pieno é una priorità per entrambe. L'ultimo precedente nella Città dell'olio risale al 23 settembre di un anno fa, quando Versienti pareggiò il vantaggio di Iannini regalando un punto a testa. Fischio d'inizio alle ore 15
Fidelis Andria
IN CAMPO (3-5-2)
M. Segantini
L. Di Filippo
C. Cipolletta 61°
F. Massa 70°
S. Nannola
G. Montemurro 88°
A. Varriale
L. Palazzo

IN PANCHINA
A. Petruccelli 88°
D. Porcaro
Y. Arfaoui
A. Casella
L. Muratore
E. Tedesco 46°
Allenatore
Giancarlo Favarin
Nardò
IN CAMPO (3-5-2)
L. Montagnolo
G. Pantano
G. Aquaro 55°
P. Stranieri
P. Spagnolo 67°
G. Mengoli
C. Danucci 81°
A. Natalucci
A. Avantaggiato 78°
S. Camara 67°
L. Calemme

IN PANCHINA
A. Mirarco
M. Trinchera
G. Centonze
M. Frisenda
L. Matere
C. Cancelli 81°
L. Vecchio
N. Montaperto 78°
A. Marchionna
Allenatore
Antonio Foglia Manzillo

Logo Fidelis Andria

3-5-2

Arbitro: Dario Di Francesco

Logo Nardò

3-5-2

Segantini
Montagnolo
Di Filippo
Pantano
Cipolletta
Aquaro
Massa
Stranieri
Nannola
Spagnolo
Montemurro
Mengoli
Varriale
Danucci
Palazzo
Natalucci
Avantaggiato
Camara
Calemme

Il grafico rappresenta le formazioni iniziali delle squadre.

Pagelle a cura di: Gianluca Losito

Arbitro
Dario Di Francesco 6.5
Gestione della partita seria e tranquilla, che per sua fortuna non ha episodi delicati.

Fidelis Andria
Allenatore: Giancarlo Favarin 4.5
Sembra aver perso totalmente il controllo del gruppo, non riesce ad aggiustare la partita coi cambi: sul banco degli imputati anche l'11 titolare, che poteva essere schierato meglio.
Matteo Segantini (POR): 5.0
Sul gol non può nulla, ma ritorna l'insicurezza che ha caratterizzato la sua avventura ad Andria. Bene in volata plastica su Calemme, rischia su paio di uscite.
Leonardo Di Filippo (DIF): 5.5
Non si salva dal disastro difensivo, ma dei tre risulta il meno peggio.
Ciro Cipolletta (DIF): 4.0
Molle, poco convinto, si lascia passare facilmente.
Francesco Massa (DIF): 4.0
Totalmente inadatto alla situazione.
Simone Nannola (ATT): 6.5
Esordio al Degli Ulivi per lui: non sente la pressione e gioca una partita di corsa, tecnica e volontà. Il posto da titolare potrebbe diventare presto suo.
Giampiero Montemurro (CEN): 4.5
Lento e impreciso, sembra camminare sui trampoli mentre gioca: non si capisce se sia fuori forma o non sia entrato totalmente negli schemi di Favarin.
Antonio Varriale (ATT): 5.5
Non fa benissimo, ma ci mette impegno e voglia. Si vede che non é adatto al ruolo di quinto di centrocampo, in fase offensiva sgasa spesso ma potrebbe essere più preciso nelle scelte.
Loris Palazzo (ATT): 5.5
Corre come un dannato, si dà da fare per tutta la partita, gli unici grattacapi verso la porta avversaria sono di sua iniziativa.
Alessandro Petruccelli (CEN): s.v.
Emmanuele Tedesco (ATT): 5.5
Entra per cambiare la partita, si vede pochissimo.
Nardò
Allenatore: Antonio Foglia Manzillo 7.0
La sua squadra, nonostante non giochi con tutti gli effettivi, mette in mostra i migliori talenti nel suo roster.
Leonardo Montagnolo (POR): 6.5
Viene messo alla prova pochissimo, ma quando succede, reagisce alla perfezione, come sul colpo di testa di Palazzo.
Giordano Pantano (DIF): 6.5
Difensore di esperienza, lascia pochi spazi agli avversari.
Giuseppe Aquaro (DIF): 6.5
Pietro Stranieri (CEN): 6.0
Pietro Spagnolo (DIF): 6.0
Giacomo Mengoli (DIF): 6.0
A centrocampo é quello più volto alla fase di non possesso, lo fa con precisione.
Ciro Danucci (CEN): 6.5
Sparisce all'interno del sistema salentino, fungendo da mediano di contenimento: lo fa con intelligenza tattica.
Antonio Natalucci (ATT): 7.0
Nominalmente mezzala, ma in realtà fa il trequartista, in continuo appoggio alle due punte. Prestazione più che discreta la sua.
Alessandro Avantaggiato (ATT): 7.0
Corsa, tecnica e personalità per il classe 2000, che gioca a tutta fascia ma denota una spiccata vena offensiva. Cresce nettamente di tono nel secondo tempo.
Souleymane Camara (ATT): 7.0
L'unico neo della sua partita è l'errore a porta libera, ma per il resto grande prestazione del classe 96: prestanza fisica, ma anche agilità e tecnica. Mette il suggello definitivo alla sua prova col gol.
Luigi Calemme (ATT): 8.0
In un calcio sempre più fisico e atletico, la sua tecnica palla al piede fa la differenza: dribbling, finte e palloni al bacio a tutto campo. La squadra poggia su di lui.
Crocefisso Cancelli (CEN): s.v.
Nunzio Montaperto (CEN): 6.5
Da applaudire la volontà di mostrare il suo talento anche nel poco tempo messogli a disposizione.
Finisce qui! La Fidelis Andria perde 1 a 0 contro il Nardò totalizzando la terza sconfitta consecutiva, la seconda in casa. Durissima contestazione per la dirigenza: al fischio finale si sprecano i fischi e i cori di disapprovazione per la squadra federiciana, accusata di arrendevolezza e poco mordente. Nel corso della partita gli uomini scesi in campo con il leone sullo stemma hanno dimostrato di non avere appartenenza alla causa, mettendo in mostra l'ennesima prestazione negativa. Uno scenario inaspettato solo venti giorni fa, quando la vittoria di Agropoli portava il sesto risultato utile consecutivo e una ventata di positività ad una piazza che pensava di essersi rialzata. Dall'altro lato gran prestazione del Nardò, che prende per la seconda volta in campionato i 3 punti e dimostra di avere molto talento nella sua squadra: da sottolineare la prestazione di Calemme in primis, ma anche quelle di Avantaggiato e Camara, autore al minuto 67 del gol vittoria, dopo che pochi minuti prima aveva sbagliato un'occasione ghiottissima davanti alla porta. Sulla graticola Favarin, la cui posizione diventa ancora più in bilico dopo questa gara.
-
Possesso palla
-
9
Tiri totali
10
4
Tiri specchio
4
-
Tiri respinti
-
-
Legni
1
4
Corner
3
19
Falli
10
3
Fuorigioco
1
3
Ammoniti
1
-
Espulsi
-

Fidelis Andria-Nardò 0-1

MARCATORI: 67' Camara (N).
FIDELIS-ANDRIA (3-5-2): Segantini 5; Di Filippo 5,5, Cipolletta 4, Massa 4; Nannola 6,5, Montemurro 4,5 (88' Petruccelli sv) , Dalla Bona 4,5, Bedin 5,5 (56' Banegas 6) , Varriale 5,5; Cristaldi 6 (46' Tedesco 5,5) , Palazzo 5,5.
A disposizione: D'Andrea, Kosnic, Porcaro, Arfaoui, Casella, Muratore.
Allenatore: Giancarlo Favarin 4,5.
NARDO (3-5-2): Montagnolo 6,5; Pantano 6,5, Aquaro 6,5, Stranieri 6; Spagnolo 6, Mengoli 6, Danucci 6,5 (81' Cancelli sv) , Natalucci 7, Avantaggiato 7 (78' Montaperto 6,5) ; Camara 7, Calemme 8.
A disposizione: Mirarco, Trinchera, Centonze, Frisenda, Matere, Vecchio, Marchionna.
Allenatore: Antonio Foglia Manzillo 7.
ARBITRO: Dario Di Francesco 6,5
NOTE: nessuna
AMMONITI: 55' Aquaro (N); 61' Cipolletta (F); 64' Dalla Bona (F); 70' Massa (F).
ESPULSI: nessuno.
ANGOLI: 4-3.
RECUPERO: pt 0, st 0