Guida agli Europei 2020

2021-06-10 18:30
Guida agli Europei 2020
Pubblicato il 10 giugno 2021 alle 18:30
Categoria: Euro 2020
Autore: Matteo Pifferi

Venerdì 11 giugno alle ore 21.00 si alzerà il sipario su Euro 2020. La rassegna continentale più importante per nazioni, rinviata di un anno per via del Coronavirus che ha colpito il mondo intero, è pronta ad iniziare. Una grande favorita (Francia) ma, nel complesso, si presenta come uno degli Europei più belli e intriganti degli ultimi anni, complice un livellamento generale delle big e un innalzamento del tasso qualitativo anche delle cosiddette outsider che potrebbero fare molta strada.

Partiamo dall'Italia perché la selezione di Roberto Mancini va a caccia di conferme: lo Stadio Olimpico la cornice dell’incontro inaugurale di questi Europei rivoluzionati, perchè per la prima volta sono itineranti e si svolgono in tutta Europa. L’Italia, che ha la possibilità di giocare in casa tutte le partite del proprio girone, è una delle nazionali favorite per la vittoria finale, o comunque in grado di lottare con le altre corazzate per pensare di arrivare in fondo alla manifestazione. In effetti, i numeri con cui la rappresentativa di Roberto Mancini si presenta al via di questa competizione sono decisamente importanti, con un’imbattibilità che dura da 27 partite, di cui le ultime 12 concluse con solamente una rete al passivo. Senza dimenticare il girone di qualificazione condotto con un cammino perfetto, 10 vittorie in altrettante partite anche se contro avversari non certo irresistibili. Anche prima dell'Europeo, l'Italia ha fatto sul serio, rifilando 11 gol a San Marino (7) e Repubblica Ceca (4) in amichevole senza subire alcuna rete. Il primo avversario agli Europei, però, è già un banco di prova interessante perché la Turchia è una nazionale in crescita, come dimostrato anche nelle prime battute delle qualificazioni ai Mondiali del 2022 in Qatar. Calhanoglu e compagni hanno anche rifilato un 4-2 all’Olanda prima di passeggiare in Norvegia contro Haaland e compagni, anche se il successivo pareggio interno per 3-3 con la Lettonia stride un po’ con le due roboanti vittorie precedenti. La continuità è un po’ il difetto della nazionale di Senol Gunes, capace di ottenere 4 punti con i campioni del mondo della Francia nel percorso che l’ha portata a questi Europei ma anche di retrocedere nella terza fascia della Nations League terminando ultima nel girone sicuramente non semplice ma nemmeno così impossibile contro Ungheria, Russia e Serbia. Il girone dell'Italia vede anche di scena Galles e Svizzera, che si affrontano sabato pomeriggio (ore 15.00) a Baku con l'obiettivo di vincere per mettersi in una posizione di comodo in vista del prosieguo del girone.

Il girone B, invece, vede come grande protagonista il Belgio di Martinez: i Diavoli Rossi sono una delle nazionali più accreditate, complice un assetto offensivo che vede in Romelu Lukaku il punto di riferimento, nonché il record-man all-time come numero di reti realizzate. Oltre a Lukaku c'è di più: De Bruyne, nonostante l'infortunio patito contro Rudiger nella finale di Champions League lo renda a mezzo servizio, è un top class ma il mix tra giovani ed esperti lascia ben sperare. Nel girone B, oltre al Belgio, ci sono Russia, Danimarca e Finlandia, tre nazionali accomunate dal fatto di avere una grande organizzazione ed un'idea di calcio ben definita. Tra i giocatori più in luce non si possono non nominare Miranchuk (Atalanta), Eriksen (Inter) e Pukki (Norwich), i leader delle rispettive selezioni che ambiscono a passare il turno e arrivare almeno agli ottavi di finale, sebbene la Finlandia sia un gradino sotto le altre due. Anche il Gruppo C si presenta molto equilibrato, con l'Olanda di De Boer favorita ma Austria e Ucraina arrivano all'evento con tanta carica ed energia con il desiderio di passare il turno. Prima volta assoluta per la Macedonia, squadra 'materasso' secondo i più ma che si poggia attorno ad un campione eterno come Goran Pandev che non vuole più smettere di stupire.

Nel gruppo D, Croazia e Inghilterra, che appaiono come le due grandi favorite, si sfideranno a Wembley domenica pomeriggio già alla prima giornata. Per entrambe è categorico non perdere per evitare di essere costretti a ragionare su un solo risultato nelle rispettive seconde sfide. Repubblica Ceca e Scozia sono le altre due squadre che compongono il girone, due Nazionali che potrebbero giocarsi il terzo posto, un risultato importante e che potrebbe valere anche gli ottavi di finale, a seconda del punteggio anche degli altri raggruppamenti. Il Gruppo E vede come favorita la Spagna di Luis Enrique anche se gli iberici stanno vivendo un momento decisamente difficile: le positività al Covid-19 di Sergio Busquets e Diego Llorente ha creato l'allarme sull'intera manifestazione anche se poi il Governo spagnolo ha dato il via libera per la vaccinazione di tutto lo staff. Sempre nel gruppo E c'è la Svezia, anch'essa colpita dal virus: Kulusevski (Juventus) e Svanberg (Bologna) salteranno il match d'esordio contro la Spagna perché risultati positivi al test anti-Coronavirus. Gli svedesi speravano di puntare su Ibrahimovic ma il centravanti del Milan salterà la manifestazione per infortunio, limitando le chance di qualificazione della Nazionale. Polonia e Slovacchia completano il gruppo F: da una parte c'è un Lewandowski che guida una Nazionale in crescita e ormai in prima fila a livello Europeo, gli slovacchi invece hanno l'organizzazione e il gruppo come punti di forza conclamati, con l'interista Skriniar come uomo copertina.

Dulcis in fundo, non si può non evidenziare la disparità di livello tra il Gruppo F e gli altri cinque: nell'ultimo girone, infatti, sono presenti tre potenziali candidate al titolo. La Francia, campione del Mondo in carica, sfida il Portogallo, campione d'Europa in carica proprio in seguito alla finale vinta a Parigi-Saint-Denis nel 2016 contro i francesi, e la Germania di Loew, una certezza assoluta che quasi mai ha steccato i grandi appuntamenti. Oltre alle tre super potenze del calcio europeo e mondiale c'è la 'piccola' Ungheria, allenata da un italiano, ossia Marco Rossi. L'assenza di un talento come Szoboszlai - classe 2000, in forza al Lipsia - rende ancor più impervia la strada degli ungheresi ma, si sa, in un Europeo e in tre partite secche tutto può succedere. D'altronde, la Grecia campione d'Europa nel 2004 insegna. Sono passati 17 anni ma il calcio è ancora in grado di sorprendere.

ULTIME NOTIZIE
ULTIME NOTIZIE
5 ore fa
Europei 2021
Guida agli Europei 2020

Venerdì 11 giugno alle ore 21.00 si alzerà il sipario su Euro 2020...

8 ore fa
Europei 2021
Inghilterra-Croazia: presentazione della partita e pronostico

Uno dei match più interessanti della prima giornata degli Europei è di scena a Wembley: nel gruppo D, Inghilterra e Croazia...

10 ore fa
Europei 2021
Belgio-Russia: presentazione della partita e pronostico

Il Belgio, una delle grandi favorite di Euro 2020, fa il proprio esordio a San Pietroburgo contro la Russia....

13 ore fa
Europei 2021
Euro 2020, la presentazione del girone E

Le chiare favorite al passaggio del turno sono Spagna e Polonia, con la Svezia da tenere però d’occhio....

1 giorno fa
Europei 2021
Euro 2020, la presentazione del girone D

Il girone D è quello di Croazia, Repubblica Ceca, Inghilterra e Scozia. Modric e compagni pronti per riscattarsi dopo la sconfitta nella fi...

1 giorno fa
Europei 2021
Danimarca-Finlandia: presentazione della partita e pronostico

Il Gruppo B di Euro 2020 inizia a Copenhagen con il derby nordico tra Danimarca e Finlandia, al debutto assoluto alla fase finale degli Euro...

1 giorno fa
Europei 2021
Euro 2020, la presentazione del Girone C

Sulla carta il girone C è senza dubbio uno dei meno competitivi, specialmente se paragonato all’infernale girone F....

1 giorno fa
Europei 2021
Galles-Svizzera: presentazione della partita e pronostico

Cresce l'attesa per l'avvio degli Europei: all'Olympic Stadium di Baku, Galles e Svizzera si affrontano nella prima giornata del gruppo A, q...

2 giorni fa
Europei 2021
Euro 2020, la presentazione del girone B

Il giorne B è quello di Belgio, Danimarca, Finlandia e Russia. La squadra di Lukaku e compagni si candida come possibile vincitrice del tor...

2 giorni fa
Europei 2021
Turchia-Italia: presentazione della partita e pronostico

E' tra Turchia e Italia il match inaugurale dei campionati europei. Fischi d'inizio venerdì 11 giugno allo Stadio Olimpico di Roma....

2 giorni fa
Europei 2021
Euro 2020, la presentazione del Girone A

Il girone A è quello di Svizzera, Turchia, Galles e della nostra nazionale. L’Italia aprirà l’Europeo questo venerdì allo stadio Olim...

3 giorni fa
Europei 2021
Italia, ok dall'UEFA: Pessina sostituisce Sensi

Cambio nel gruppo dei 26 azzurri di Roberto Mancini, a quattro giorni dal via dell'Europeo: con l'ok della Uefa, Matteo Pessina sostituisce ...

6 giorni fa
Europei 2021
Amichevoli - Italia-Repubblica Ceca 4-0

Gli esami non finiscono mai, anzi devono ancora iniziare, ma ad una settimana dall’esordio nel Campionato Europeo l’Italia supera a pien...

8 giorni fa
Europei 2021
Spagna-Portogallo: presentazione della partita e pronostico

Il Wanda Metropolitano di Madrid sarà teatro della sfida amichevole tra Spagna e Portogallo, un match decisamente interessante a pochissimi...

10 giorni fa
Europei 2021
Francia-Galles: presentazione della partita e pronostico

All'Allianz Riviera di Nizza, la Francia affronta in amichevole il Galles in preparazione al campionato Europeo ormai alle porte...

11 giorni fa
Europei 2021
I convocati di Mancini per l'Europeo: fuori Kean e Cragno

In attesa della lista per l'Europeo, il CT dell'Italia Roberto Mancini ha diramato i 28 convocati per il raduno di Roma in vista della rasse...

43 giorni fa
Europei 2021
Pubblico negli stadi, Gravina incontra Vaia (Spallanzani): i dettagli

Il presidente della FIGC Gabriele Gravina ha incontrato il direttore dell’Istituto ‘Lazzaro Spallanzani’ Vaia con l’obiettivo di def...

Segnalazioni e Consigli. Scrivi alla  redazione di DataSport: segnalazioni@datasport.it