Serie D Girone H 2018-2019
Serie D Girone H 2018-2019
Tempo reale
Tempo reale

5 maggio 2019 ore 15:00
Il Meteo ora sul campo

Arbitro: Emanuele Frascaro

Altamura

37° R. Casiello
83° M. Gagliardi
90° G. Tedesco

3
-
0

Conclusa

37° R. Casiello
83° M. Gagliardi
90° G. Tedesco

Conclusa

15'
30'
45'
60'
75'
90'
Cronaca a cura di: Gianluca Losito
Mostra dettagli:

Capitombolo inaspettato della Fidelis al "Tonino d'Angelo" di Altamura: gli uomini di Potenza perdono 3-0 senza battere colpo. Dopo una prima mezz'ora in cui l'Andria ha cercato di fare la partita, aggredendo sempre molto in alto i difensori dell'Altamura, l'undici federiciano si è sciolto come neve al sole con il gol di Casiello, che si è incuneato dalla sinistra e ha concluso con un destro a giro un'azione solitaria. Il gol altamurano è un fulmine a ciel sereno: l'Andria perde flemma e ragione nello sviluppo dell'azione. Nel secondo tempo Potenza opta per una strategia ultraoffensiva, inserendo contemporaneamente tutti gli uomini di fantasia a sua disposizione: questa scelta si tramuta in un'esca per i continui contropiedi biancorossi, che risultano nelle due reti che disegnano il tre a zero finale: Gagliardi (all'83) e Tedesco (al '90) stendono definitivamente l'Andria. Oltre a questo da segnalare la passerella finale di Dibenedetto, capitano 39enne e beniamino di casa, e gli inutili cartellini rossi presi da Caldore e Adamo al minuto 93 a causa di una rissa. L'Andria va in vacanza tutto sommato con il sorriso e senza rimpianti, visto che l'accesso ai play-off sarebbe stato comunque recluso per via della classifica avulsa. Per l'Altamura 3 punti utili a chiudere la stagione bene. Dal "Tonino D'Angelo" è tutto per questa stagione, Altamura batte Fidelis Andria 3 a 0.

FINISCE QUI! L'Altamura sconfigge la Fidelis Andria per 3-0, terminando con l'amaro in bocca una stagione più che positiva. L'Altamura finisce col sorriso una buona stagione, celebrando alla perfezione il ritiro di una bandiera come Dibenedetto.

90'+3
Espulso anche Caldore nella stessa circostanza.

90'+3
La partita si conclude nel peggiore di modi: espulso Adamo nella Fidelis a causa di una rissa con Caldore.

90'+2
Sono stati assegnati 5 minuti di recupero.

90'
Dilaga l'Altamura! La terza rete dei biancorossi arriva ad opera di Tedesco, su assist di Clemente, a coronazione di un altro contropiede splendidamente condotto dagli avanti di casa.

88'
Ultimo cambio Altamura: fuori il portiere Volzone per l'esordio in campionato di Ferrulli.

87'
Nella stessa occasione viene ammonito anche il centrale biancorosso.

87'
Ammonito Varriale per un accenno di rissa con Cucinotti.

83'
Il gol del subentrato arriva al termine di un contropiede gestito perfettamente, su assist di Caldore. Gagliardi riceve e, colpendo di destro, beffa Zinfollino in uscita.

83'
RADDOPPIA L'ALTAMURA! Chiude completamente i giochi Gagliardi! 2-0 Altamura, Fidelis in bambola.

78'
Punizione di Manno dal limite dell'area di Manno, la volée di Siclari termina a lato.

76'
Penultimo cambio dell'Altamura: fuori Catinali, al suo posto, accolto da una lunga standing ovation, capitan Dibenedetto.

73'
Ultimo cambio Andria: fuori Petruccelli, dentro Manno. Ormai l'Andria è lanciatissima in avanti.

71'
Esce un ottimo Guadalupi, accolto dagli applausi della tribuna: al suo posto Gagliardi.

71'
Siclari manda sul palo un pallone da pochissimi centimetri, ma interrompe tutto l'arbitro che ravvisa un falo sul portiere.

69'
Incorna Siclari sul cross di Paparusso: palla a lato di un metro.

69'
Ci prova anche Varriale col colpo da calcetto in area di rigore: blocca comodamente Volzone.

67'
Ancora un pericolo dalle parti di Volzone! Il radente di Petruccelli dalla destra passa attraverso tutta l'area di rigore, ma nessun andriese è abbastanza lesto a toccare e mettere la palla in porta.

64'
Occasionissima Andria! Cristaldi serve sulla lunetta dei 16 metri Porcaro: il centrale, indisturbato, spedisce il pallone clamorosamente fuori.

60'
Si copre Dibenedetto: out Palazzo, entra Clemente a formare un 3-5-1-1.

60'
Lascia il campo un opaco Bozic, dentro Siclari a formare l'attacco pesante con Cristaldi.

59'
Nell'Andria viene ammonito Petruccelli per una simulazione all'interno dell'area di rigore.

59'
Pericolosa l'Andria: sull'angolo di Petruccelli, il tacco di Porcaro viene bloccato sulla linea da Catinali.

58'
Ammonito Giovanni Errico

57'

Terzo cambio dell'Andria: lascia il campo Zingaro, entra Gregoric. Si alza sulla linea di centrocampo Benvenga.

57'
Cambio Altamura: entra Tedesco, esce un ottimo Rabbeni.

55'
Martella l'Altamura: il tiro di Montemurro finisce alto.

51'
Pericolosissimo l'Altamura! Guadalupi va profondo per Rabbeni che protegge la sfera e serve l'inserimento di Trinchera. Il tiro-cross del numero 2 viene mandato per miracolo da Benvenga sul fondo per il corner. 

46'
...mentre Piperis lascia il posto a Varriale. 4-4-2 offensivo per gli uomini di Potenza. 

46'
Doppio cambio Andria: entra Adamo ed esce Forte...

24'
Ammonito Ivan Bozic

Nell'intervallo viene cerimoniato il ritiro dal calcio giocato di Nicola Dibenedetto, storico capitano altamurano che ha militato nei biancorossi per dieci anni nel corso della sua carriera. 

Dal successivo angolo scaturisce un nulla di fatto. Si va negli spogliatoi con un risultato sorprendente: l'Altamura sta superando la Fidelis Andria per 1 a 0.

45'+2
L'Andria è in tilt: respinto il cross di Guaralupi, angolo per l'Altamura.

45'
Con strano ritardo, viene sventolato il primo cartellino del match: ammonito Bortoletti per un fallo a centrocampo su Catinali.

43'
La rete dell'Altamura è stata una doccia gelata per la banda di Potenza, che nei minuti immediatamente successivi al gol sta facendo fatica a riprendere in mano la partita dal punto di vista mentale.

37'
Che gol di Casiello: il numero 7 dei padroni di casa si incunea da sinistra, si porta il pallone sul destro ed esplode un bolide dove Zinfollino non può arrivare. 1-0 Altamura e play-off a forte rischio per l'Andria, proprio nel momento migliore della squadra di Potenza.

37'
GOL ALTAMURA! Clamoroso vantaggio dei padroni di casa con l'eurogol di Casiello!

36'
Scatenato Forte! Altro angolo Fidelis, altra incornata del numero 6: questa volta il pallone finisce a pochissimi passi dal palo.

36'
Ancora corner per l'Andria: Bozic protegge palla in area, intervallato da Errico che la manda in angolo.

32'
Sciupa un'occasione la Fidelis: Petruccelli si mangia 20 metri con le sue solite salite palla al piede, poi Cristaldi, dal lato corto sinistro dell'area di rigore, sbuccia un pallone adeguatamente rinviato dai difendenti dell'Altamura.

32'
Dopo un primo quarto d'ora rock'n roll, l'Andria tenta di scardinare la difesa avversaria con un gioco più manovrato. L'Altamura prova ad affacciarsi nella retroguardia di Potenza nelle poche occasioni a disposizione in ripartenza.

27'
Ci prova col destro uno scatenato Zingaro: il suo tiro deviato porta l'ennesimo corner della partita per gli uomini in maglia bianca.

24'
Salgono sulla destra gli uomini di Potenza: la catena Zingaro-Benvenga si procura un altro corner.

23'
Ci prova ancora l'Andria: Petruccelli serve il pallone a Forte, che di testa incorna il pallone oltre la traversa.

19'
Casiello spinge Petruccelli da dietro: punizione Fidelis dall'angolo destro del campo a 30 metri dalla porta.

19'
Dalla punizione di Petruccelli l'Andria riesce a trarre un calcio d'angolo, su respinta corta della difesa biancorossa.

17'
Cucinotti entra su Piperis in ritardo: punizione dai 30 metri per l'Andria, ma non arriva la sanzione disciplinare per l'altamurano.

16'
Si fa vedere l'Altamura: scambio Rabbeni-Palazzo sulla trequarti, va al tiro il secondo dai 25 metri, ma la sua conclusione è alta e imprecisa.

13'
L'Andria tiene una linea di difesa altissima: Rabbeni viene pescato in off-side poco oltre la linea della metàcampo.

10'
Rischia grosso la Fidelis! Una palla persa a centrocampo diventa preda dell'Altamura, che lancia Rabbeni in campo aperto. Il numero 9 dei padroni di casa tenta il lob che però termina fuori di pochi centimetri. 

9'
Inizio di partita duro per l'Altamura: per la Fidelis è partita vera e i tentativi di addormentare il match della squadra di Dibenedetto vengono sistematicamente interrotti dal recupero palla alto dell'Andria.

5'
Ancora pericolosa la Fidelis! Petriccelli riceve da Cristaldi dai 20 metri ed effettua un sinistro che lambisce di poco il palo.

3'
Si rende subito pericolosa l'Andria: Cristaldi allarga sulla sinistra, il cross di Paparusso viene murato dalla difesa di casa per il primo angolo del match.

1'
Il signor Frascaro emette l'ultimo fischio d'inizio di una stagione lunga e intensa: partiti!

Tra pochi minuti avrà inizio la sfida tra Altamura e Fidelis Andria. I biancorossi, senza più obiettivi di classifica, cercano di ben figurare contro una squadra tra le migliori del girone. I federiciani devono vincere per raggiungere il sogno play-off, che ad inizio anno era poco più che una chimera. Fischio d'inizio alle ore 15.

Una partita fondamentale per la Fidelis Andria che si giocherà l'ultimo poso per l'accesso ai play off. La squadra di Potenza sarà di scena ad Altamura e deve assolutamente vincere per battere la concorrenza del Savoia che si trova a pari punti ma con una differenza reti peggiore. I padroni di casa, però, vogliono chiudere con una vittoria davanti al proprio pubblico.
Altamura
IN CAMPO (3-5-2)
G. Volzone 88°
M. Caldore 83° 93°
G. Errico 58°
D. Cucinotti 87°
M. Trinchera
M. Guadalupi 71°
E. Catinali 76°
G. Montemurro
R. Casiello 37°
L. Palazzo 60°
L. Rabbeni 57°

IN PANCHINA
S. Ferrulli 88°
F. Vaccaro
D. Sarcone
C. Clemente 60° 90°
N. Dibenedetto 76°
A. Rinaldi
G. Deleonardis
M. Gagliardi 71° 83°
G. Tedesco 90° 57°
Allenatore
Nicola Dibenedetto
Fidelis Andria
IN CAMPO (3-5-2)
G. Zinfollino
D. Porcaro
F. Forte 46°
A. Benvenga
V. Zingaro 57°
A. Petruccelli 59° 73°
M. Piperis 46°
M. Bortoletti 45°
D. Paparusso
I. Bozic 60° 24°
M. Cristaldi

IN PANCHINA
A. Salzano
L. De Filippo
E. Manno 73°
M. Matera
A. Varriale 87° 46°
G. Strippoli
M. Gregoric 57°
G. Siclari 60°
E. Adamo 93° 46°
Allenatore
Alessandro Potenza

3-5-2

Arbitro: Emanuele Frascaro

3-5-2

Volzone
Zinfollino
Caldore
Porcaro
Errico
Forte
Cucinotti
Benvenga
Trinchera
Zingaro
Guadalupi
Petruccelli
Catinali
Piperis
Montemurro
Bortoletti
Casiello
Paparusso
Palazzo
Bozic
Rabbeni
Cristaldi

Il grafico rappresenta le formazioni iniziali delle squadre.

Pagelle a cura di: Gianluca Losito

Arbitro
Emanuele Frascaro 6.0
Si ritrova dei giocatori inaspettatamente nervosi, vista la posta in palio ormai nulla. Potrebbe mantenere gli animi più saldi.

Altamura
Allenatore: Nicola Dibenedetto 7.0
Riesce a dare i giusti stimoli ai suoi ragazzi e sfodera una prestazione che soddisfa i tifosi biancorossi accorsi al Comunale.
Gianluca Volzone (POR): 6.5
Non viene spesso chiamato in causa dagli avanti andriesi, ma si fa trovare sempre pronto.
Marco Caldore (DIF): 5.5
Buona gara del difensore, che effettua anche un assist, macchiata dall'inutile rosso finale.
Giovanni Errico (DIF): 6.5
Certezza difensiva, annulla ogni velleità di rete degli avanti biancazzurri.
Danilo Cucinotti (DIF): 6.5
Garantisce esperienza e cattiveria al reparto arretrato.
Mattia Trinchera (DIF): 6.5
Fa su e giù sulla fascia senza fermarsi, offre sempre un appoggio offensivo ai suoi compagni.
Mirko Guadalupi (CEN): 6.0
Fantasia e talento nei suoi piedi, ma oggi non illumina la manovra come al solito.
Edoardo Catinali (CEN): 6.5
Giocatore rognoso a centrocampo, spezza sempre l'azione offensiva dell'Andria.
Giampiero Montemurro (CEN): 6.5
Box-to-box abile in entrambe le fasi che sfodera una prestazione più che buona.
Rocco Casiello (DIF): 7.0
Si beve la retroguardia andriese siglando il gol del vantaggio, è un continuo spauracchio per Zingaro da quel lato.
Loris Palazzo (ATT): 6.5
Fornisce più tecnica al duo di attaccanti biancorosso, anche lui meriterebbe la gioia personale.
Luciano Rabbeni (ATT): 6.5
Meriterebbe un gol che però non arriva: si mette a disposizione della squadra, lavorando allo stesso tempo da numero 9 puro che da "attaccante di fatica".
Sante Ferrulli (POR): s.v.
Esordio assoluto per il portiere altamurano doc classe 2001, accolto dal boato del suo pubblico. Nel concreto, gioca 5 minuti e non vede il pallone.
Carlo Clemente (CEN): 6.5
Entra per dare copertura all'Altamura, ma infine partecipa al festival del gol siglando l'assist per Tedesco.
Nicola Dibenedetto (DIF): 6.0
20 minuti di passerella per una leggenda del calcio pugliese di categoria. Un grande applauso per quest'uomo di spessore.
Mattia Gagliardi (ATT): 7.0
Va in gol con un tocco che inganna Zinfollino in uscita, chiudendo la stagione alla perfezione.
Giuseppe Tedesco (ATT): 7.0
Arrotonda il punteggio per i suoi facendosi trovare pronto all'appuntamento col gol.
Fidelis Andria
Allenatore: Alessandro Potenza 5.5
La squadra è giù fisicamente, logorata da una lunga stagione con una preparazione eufemisticamente ridotta, e perde di mano la partita troppo facilmente. La sua stagione, però, merita un 9: ai microfoni il mister si conferma (e viene confermato dal presidente Roselli) per la prossima stagione.
Giacinto Zinfollino (POR): 5.0
Non ha colpe particolari sui gol (potrebbe fare meglio sul secondo), ma anche oggi non garantisce sicurezza alla difesa. Deve crescere tanto
Davide Porcaro (DIF): 4.0
Partita da horror per il centrale azzurro: dopo aver rischiato di far perdere due punti contro il Gravina, oggi è colpevole su tutti i 3 gol subiti dall'Andria.
Francesco Forte (DIF): 5.5
Prestazione non così negativa, partecipe del patatrac del gol di Casiello.
Alex Benvenga (DIF): 6.0
Sempre lucido nelle scelte, sempre preciso palla al piede. Un giocatore importante da cui ripartire l'anno prossimo. Il migliore (o forse il meno peggio) dei suoi.
Vincenzo Zingaro (DIF): 5.0
Primo tempo ottimo, poi combina un disastro sul gol di Casiello che condiziona il resto della sua partita.
Alessandro Petruccelli (CEN): 5.5
Copre sempre tanto campo palla al piede, ma oggi non basta.
Michele Piperis (CEN): 4.5
Non offre quel carisma e quella sicurezza col pallone tra i piedi di Iannini: impacciato, in ritardo, poco leader.
Mirko Bortoletti (CEN): 4.5
Partita molto negativa causa condizione fisica scadente. Ma è comprensibile: 33 partite su 34, il più utilizzato dell'intera rosa. Un gigante, fuori categoria.
Daniele Paparusso (DIF): 5.5
Uno dei pochi a salvarsi, gioca sempre il pallone con coraggio e intraprendenza.
Ivan Bozic (CEN): 5.0
La benzina è finita per il bosniaco, che con un ulteriore sforzo è arrivato in riserva al termine della stagione.
Matias Cristaldi (ATT): 5.0
Parte bene El Tanque, offrendo sponde e passaggi lunghi sulle fasce, per poi perdersi nel corso della partita.
Emanuel Manno (CEN): 5.5
Entra sull'1-0 e gli andriesi pensano possa essere ancora lui l'uomo del destino. Così non è.
Antonio Varriale (ATT): 5.5
Si fa prendere dal nervosismo, rischiando anche lui il rosso. C'è stato un periodo di campionato in cui sembrava un giocatore importante, è calato alla distanza.
Miha Gregoric (DIF): 5.0
Dal suo ingresso in campo, l'Andria subisce due gol: non è -solo- colpa sua, ma non si può tenere conto di questo dettaglio per valutare la sua prestazione.
Giuseppe Siclari (ATT): 5.5
Uno dei meno peggio dei suoi per il semplice fatto di provarci fino alla fine, seppur con risultati magrissimi.
Emanuele Pio Adamo (ATT): 4.5
Non riesce ad animare l'Andria sulle fasce, chiudendo un campionato chiaroscuro con un'espulsione inutile.
Capitombolo inaspettato della Fidelis al "Tonino d'Angelo" di Altamura: gli uomini di Potenza perdono 3-0 senza battere colpo. Dopo una prima mezz'ora in cui l'Andria ha cercato di fare la partita, aggredendo sempre molto in alto i difensori dell'Altamura, l'undici federiciano si è sciolto come neve al sole con il gol di Casiello, che si è incuneato dalla sinistra e ha concluso con un destro a giro un'azione solitaria. Il gol altamurano è un fulmine a ciel sereno: l'Andria perde flemma e ragione nello sviluppo dell'azione. Nel secondo tempo Potenza opta per una strategia ultraoffensiva, inserendo contemporaneamente tutti gli uomini di fantasia a sua disposizione: questa scelta si tramuta in un'esca per i continui contropiedi biancorossi, che risultano nelle due reti che disegnano il tre a zero finale: Gagliardi (all'83) e Tedesco (al '90) stendono definitivamente l'Andria. Oltre a questo da segnalare la passerella finale di Dibenedetto, capitano 39enne e beniamino di casa, e gli inutili cartellini rossi presi da Caldore e Adamo al minuto 93 a causa di una rissa. L'Andria va in vacanza tutto sommato con il sorriso e senza rimpianti, visto che l'accesso ai play-off sarebbe stato comunque recluso per via della classifica avulsa. Per l'Altamura 3 punti utili a chiudere la stagione bene. Dal "Tonino D'Angelo" è tutto per questa stagione, Altamura batte Fidelis Andria 3 a 0.
-
Possesso palla
-
6
Tiri totali
6
3
Tiri specchio
-
-
Tiri respinti
3
-
Legni
-
-
Corner
-
2
Falli
2
1
Fuorigioco
-
2
Ammoniti
4
1
Espulsi
1

Altamura-Fidelis Andria 3-0

MARCATORI: 37' Casiello (A), 83' Gagliardi (A), 90' Tedesco (A).
TEAM-ALTAMURA (3-5-2): Volzone 6,5 (88' Ferrulli sv) ; Caldore 5,5, Errico 6,5, Cucinotti 6,5; Trinchera 6,5, Guadalupi 6 (71' Gagliardi 7) , Catinali 6,5 (76' Dibenedetto 6) , Montemurro 6,5, Casiello 7; Palazzo 6,5 (60' Clemente 6,5) , Rabbeni 6,5 (57' Tedesco 7) .
A disposizione: Vaccaro, Sarcone, Rinaldi, Deleonardis.
Allenatore: Nicola Dibenedetto 7.
FIDELIS-ANDRIA (3-5-2): Zinfollino 5; Porcaro 4, Forte 5,5 (46' Adamo 4,5) , Benvenga 6; Zingaro 5 (57' Gregoric 5) , Petruccelli 5,5 (73' Manno 5,5) , Piperis 4,5 (46' Varriale 5,5) , Bortoletti 4,5, Paparusso 5,5; Bozic 5 (60' Siclari 5,5) , Cristaldi 5.
A disposizione: Salzano, De Filippo, Matera, Strippoli.
Allenatore: Alessandro Potenza 5,5.
ARBITRO: Emanuele Frascaro 6
NOTE: nessuna
AMMONITI: 24' Bozic (F); 45' Bortoletti (F); 58' Errico (A); 59' Petruccelli (F); 87' Varriale (F); 87' Cucinotti (A).
ESPULSI: 90' Adamo (F); 90' Caldore (F).
ANGOLI: 0-0.
RECUPERO: pt 0, st 0