Serie A 2020-2021
Serie A 2020-2021
Tempo reale
Tempo reale

Crotone - Inter: 0 - 2 | Tempo reale, Formazioni

1 maggio 2021 ore 18:00
Il Meteo ora sul campo

Arbitro: Alessandro Prontera
Logo Crotone
0
-
2

Conclusa

Logo Inter

Inter

69° C. Eriksen
90° +3 A. Hakimi

Inter

Logo Inter
2
69° C. Eriksen
90° +3 A. Hakimi

Conclusa

15'
30'
45'
60'
75'
90'
Cronaca a cura di: Francesco Montanino
Mostra dettagli:

Ore 19:53: finisce la partita! Crotone-Inter 0-2! L'Inter, non senza qualche impaccio, espugna lo "Scida" ed è ormai ad un passo dallo scudetto. Dopo un primo tempo in cui i nerazzurri, colpivano per ben due volte i legni con Lukaku prima e Lautaro poi, erano decisivi i cambi voluti da Conte per indirizzare la gara sui loro binari preferiti. Il Crotone, dal canto suo, può rimproverarsi davvero poco o nulla, considerando anche gli infortuni di Reca e Cigarini che hanno costretto Cosmi a ridisegnare il centrocampo a cavallo fra il primo e il secondo tempo. Gara che si sbloccava al 69' grazie ad una precisa conclusione del neo entrato Eriksen, deviata in maniera decisiva da Magallan, che non dava scampo a Cordaz. Allo scadere dei tre minuti di recupero, arrivava il raddoppio con classica azione di contropiede innescata da Barella e rifinita in maniera vincente da Hakimi. In precedenza, il VAR aveva cancellato il 2-0 a Lukaku per una posizione di fuorigioco di partenza di Perisic che aveva servito l'assist al bomber belga. Per effetto di questo risultato, l'Inter sale a quota 82 e già potrebbe festeggiare il suo 19mo scudetto, se domani l'Atalanta non dovesse espugnare il "Mapei Stadium" nella sfida contro il Sassuolo. Per il Crotone, invece, arriva la matematica certezza della retrocessone in serie B, anche se le possibilità di un'immediata risalita in massima serie passeranno sopratutto dalle conferme di Simy, Messias e di quei giocatori che hanno disputato una buona stagione, a dispetto del risultato negativo.

90'+3
Gol Inter! Crotone-Inter 0-2! Hakimi la chiude! Stavolta, il gol è convalidato dal VAR con altra azione di contropiede in cui Barella parte e serve una palla invitante che il terzino marocchino trasforma in gol nonostante l'uscita di Cordaz.

90'+2
Fallo ingenuo di Sanchez che regala una punizione sulla tre quarti nerazzurra.

90'+2
Ammonito anche l'autore del gol, Eriksen.

90'+1
Nerazzurri che fanno scorrere il tempo con il possesso palla. Altra bella progressione di Perisic e per poco non ci arriva alla deviazione vincente Lukaku.

90'
Recupero che comunque si prospetta di almeno tre minuti.

89'
Gara che sta entrando nella fase finale, con il Crotone che prova a riconquistare palla.

86'
Handanovic esce bene su Simy, ma subisce la carica dell'attaccante nigeriano.

85'
Lukaku raddoppia sul più classico dei contropiede, ma il VAR ravvisa una posizione irregolare di Perisic al momento dell'avvio dell'azione. Si resta sullo 0-1.

83'
Edoardo scodella in area interista un bel pallone, ma Simy non ci arriva.

82'
Ultimi dieci minuti di gioco, con l'Inter avanti grazie al gol di Eriksen.

79'
Altra punizione all'altezza dell'area del Crotone, ma stavolta da posizione decentrata. La conclusione di Perisic è respinta da Lukaku.

76'
Nerazzurri che adesso controllano e gestiscono, consapevoli che la vittoria li avvicinerebbe in maniera esponenziale al titolo.

75'
Prova a scuotersi il Crotone, dopo aver a lungo subito le iniziative dei nerazzurri.

73'
Ammonito il neo entrato Riviere per una gomitata su Skriniar.

72'
Sostituzione: esce Adam Ounas ed entra Emmanuel Riviere

71'
Ci prova ancora Eriksen, stavolta con una conclusione a giro che esce non di molto.

69'
Gol Inter! Crotone-Inter 0-1! Inter in vantaggio! Conclusione secca e vincente di Eriksen che trova la gamba di Magallan, prima di concludere la propria corsa in fondo alla rete. Si sblocca dunque il risultato allo "Scida" con i nerazzurri avanti e sempre più vicini allo scudetto.

68'
Triplo cambio, dunque, fra i nerazzurri con Conte che ridisegna il centrocampo con gli innesti di Perisic e Eriksen e lancia Sanchez a fianco di Lukaku.

66'
Sostituzione: esce Ahmad Benali ed entra Milos Vulic

66'
Sostituzione: esce Stefano Sensi ed entra Christian Eriksen

66'
Sostituzione: esce Matteo Darmian ed entra Ivan Perisic

66'
Sostituzione: esce Lautaro Martinez ed entra Alexis Sanchez

65'
Bastoni prova a prolungare in area ma senza successo.

65'
Conclusione di Lukaku deviata in corner.

63'
Inter che ha alzato il baricentro della propria azione e Crotone che adesso fatica ad uscire dalla propria area.

61'
Conclusione dalla distanza di Hakimi e palla che sorvola di poco la traversa.

61'
Hakimi si fa una bella sgroppata ma il suo invito non è raccolto da Lautaro e Lukaku; sul capovolgimento di fronte, Simy perde l'attimo fuggente in area nerazzurra.

59'
Doppia conclusione di Sensi, con intervento risolutivo di Cordaz.

58'
Punizione da posizione molto interessante per l'Inter: sulla palla, c'è Sensi.

57'
De Vrij devia sul tentativo di Magallan, ma Frontera non concede il corner al Crotone. Si riprende con una rimessa dal fondo.

56'
Altra bella giocata di Ounas che conquista un corner.

54'
Situazione che ancora non si sblocca allo "Scida" con il punteggio fermo sullo 0-0 di partenza.

53'
Prova a colpire di testa Skriniar, ma lo slovacco non riesce a dare forza al pallone che si spegne sul fondo.

52'
Messias anticipa in maniera provvidenziale Darmian, pronto a colpite di testa.

50'
Parte iniziale della ripresa che sembra ricalcare quella del primo tempo: Crotone che prova il palleggio e Inter che attende nella propria tre quarti, pronta a colpire in contropiede.

48'
Cross di Darmian impreciso e palla che sarà rimessa in gioco da Cordaz.

46'
Sostituzione: esce Luca Cigarini ed entra Eduardo Da Silva Henrique

46'
Ore 19:05: inizia il secondo tempo!

Ore 18:48: finisce il primo tempo! Crotone-Inter 0-0! Reti ancora inviolate nei primi 45' fra Crotone e Inter che hanno disputato un primo tempo intenso e ben giocato. Partono bene i calabresi che in un paio di occasioni si sono affacciati minacciosamente dalle parti di Handanovic senza però costruire vere occasioni da gol. La formazione di Conte, invece, esce alla distanza e negli ultimi 15 minuti cinge d'assedio la metà campo crotonese colpendo per ben due volte i legni della porta difesa da Cordaz. Nella prima occasione, è Lukaku con un poderoso colpo di testa a far tremare il palo; quasi allo scadere, conclusione dalla distanza di Lautaro e palla che colpisce la base del legno alla destra di Cordaz. I nerazzurri collezionano angoli ma, per ora, stanno sbattendo sul muro della formazione di Cosmi che ha disputato un ottimo primo tempo, anche in fase di contenimento.

45'+3
Progressione di Lukaku e Golemic è costretto a spazzare in corner per evitare guai peggiori.

45'+1
Potente conclusione di Sensi respinta da Cordaz a pugni uniti in corner. Assedio della formazione di Conte in questi minuti conclusivi del primo tempo.

45'
Secondo legno dell'Inter! Stavolta è Lautaro a colpire il palo con una conclusione sulla quale Cordaz nulla poteva.

44'
Fallo in attacco di Lautaro che si appoggia su Molina.

43'
Altro anticipo di Djidji su Lautaro e corner per i nerazzurri.

41'
Lo staff medico del Crotone nuovamente in campo per prestare le cure a Cigarini che sembra accusare ancora qualche noia muscolare.

41'
Azione prolungata dell'Inter con colpo di testa finale di Bastoni che si perde a lato non di molto.

39'
Ounas prova a involarsi nella metà campo nerazzurra, ma Brozovic lo stende. Giallo inevitabile per il croato.

38'
Sostituzione: esce Arkadiusz Reca ed entra Miguel Pedro Pereira

37'
Barella lancia Lautaro, ma il bomber argentino è anticipato dall'ottimo recupero di Djidji. Intanto, si fa male Reca che molto probabilmente sarà sostituito.

36'
Conclusione di Lautaro respinta da un difensore rossoblù.

34'
La conclusione di Cigarini è respinta da De Vrij; sul prosieguo fallo in attacco di Simy e gioco che riprende con una punizione battuta da Handanovic all'interno della propria area.

33'
Calcio di punizione da posizione molto interessante per i rossoblù. Sul pallone, Cigarini e Benali.

32'
La formazione di Conte sinora sta disputando un match non all'altezza delle proprie potenzialità, con diversi giocatori sotto tono.

31'
Gioco che infatti latita a centrocampo, anche se l'Inter prova a schiacciare nella propria area i calabresi.

30'
Gara che, dopo un inizio promettente, adesso non offre grandi emozioni.

29'
Conclusione di Lukaku respinta da Djidji; sulla ribattuta Lautaro prova a girare a rete ma non trova la porta.

27'
Terzo corner anche per i nerazzurri.

25'
Crotone che comunque non resta a guardare e conquista il terzo corner del match.

24'
Inter vicinissima al gol! Lukaku sugli sviluppi del corner colpisce di testa, ma la palla sbatte sul palo alla sinistra di Cordaz. Prima vera occasione del match, dopo che i nerazzurri per lunghi tratti hanno subìto il palleggio prolungato del Crotone.

23'
Azione manovrata nella tre quarti crotonese e palla respinta in calcio d'angolo.

19'
Altro corner per il Crotone, causato da una conclusione di Ounas respinta da Skriniar.

18'
Nerazzurri che si affidano agli esterni, con Lukaku e Lautaro sinora mai chiamati in causa.

17'
Ripartenza dell'Inter con Hakimi che si fa 60 metri di campo, prima di servire Sensi. La conclusione dell'ex giocatore del Sassuolo viene smorzata da un difensore calabrese e la palla arriva docile fra le braccia di Cordaz.

16'
Primo corner dell'incontro anche per i padroni di casa.

15'
Incursione di Darmian, che però è pescato in fuorigioco. Si riprende con una punizione battuta da Cordaz all'interno della propria area.

14'
Hakimi scodella un bel pallone nel cuore dell'area calabrese, ma Golemic appoggia a Cordaz.

12'
Prolungato possesso palla della formazione di Cosmi, in questa fase di gioco, con l'Inter che attende nella propria metà campo.

6'
Inizio gara molto piacevole e veloce, con le due squadre che si stanno dando battaglia.

5'
Sul capovolgimento di fronte, Handanovic è bravo ad anticipare in uscita Reca.

5'
Sensi scatta bene sul filo del fuorigioco e si presenta davanti a Cordaz. L'esterno nerazzurro però non prova il pallonetto e l'estremo difensore calabrese gli chiude lo specchio della porta.

3'
Conclusione di Sensi all'interno dell'area pitagorica, respinta in corner. Sugli sviluppi del calcio d'angolo, liberano i rossoblù.

2'
Prima conclusione dell'incontro di Ounas, con respinta a mano aperta di Handanovic.

1'
Primo possesso palla per i calabresi che provano ad impostare, ma sono fermati a centrocampo.

1'
Ore 18:01: inizia la partita!

Squadre che adesso fanno il loro ingresso sul terreno di gioco. Il Crotone è nella tradizionale tenuta rossoblù, mentre l'Inter è nella tenuta bianca a righe nerazzurre da trasferta.

Ad un passo dallo scudetto, ad un passo dalla retrocessione: l’anticipo dello “Scida” vede contrapposte la prima e l’ultima della serie A, nel più classico dei testacoda. Separate da oltre 60 punti in classifica, Crotone e Inter sono accomunate però dalla consapevolezza: i calabresi sanno benissimo di dover disputare la serie B nella prossima stagione, a meno di un’improbabile combinazione di risultati nelle partite che restano ancora da disputare; i nerazzurri di Conte, dal canto loro, sono consci del fatto che potrebbero festeggiare la conquista dello scudetto sin da questo weekend. A patto però di uscire vittoriosi da questa trasferta e con un’Atalanta fermata dal Sassuolo, nella sfida che si disputerà domenica al “Mapei Stadium”. 
Conte però ha messo in guardia i suoi dal non sottovalutare un avversario che ha raccolto spesso e volentieri meno di quanto meritava, e che comunque ha in Simy uno dei cannonieri più prolifici del torneo; Cosmi dovrebbe, invece, optare per uno schieramento più prudente senza però rinunciare alla fantasia e alla potenza di Ounas e Simy, con Messias in cabina di regia.

Queste le probabili formazioni:
Crotone (3-4-1-2): Cordaz; Magallan, Golemic, Djidji; Molina, Cigarini, Zanellato, Reca; Messias; Ounas, Simy.
Inter (3-5-2): Handanovic; Skriniar, De Vrij, Bastoni; Hakimi, Barella, Brozovic, Eriksen, Perisic; Lukaku, Martinez.

Tutto pronto per il match valido per la trentaquattresima giornata di Serie A 2020-2021. Segui la partita su Datasport e non perderti tutti gli aggiornamenti in tempo reale.
Crotone
IN CAMPO (3-5-2)
1 A. Cordaz
26 K. Djidji
6 L. Magallan
5 V. Golemic
17 S. Molina
30 J. Messias
8 L. Cigarini 46°
10 A. Benali 66°
69 A. Reca 38°
7 A. Ounas 72°
25 T. Simy

IN PANCHINA
16 M. Festa
22 G. Crespi
3 G. Cuomo
34 L. Marrone
32 M. Pedro Pereira 38°
95 E. Da Silva Henrique 46°
44 J. Petriccione
33 A. Rispoli
21 N. Zanellato
20 L. Rojas Zamora
77 M. Vulic 66°
97 E. Riviere 72° 73°
Allenatore
Serse Cosmi
Inter
IN CAMPO (3-5-2)
1 S. Handanovic
37 M. Skriniar
6 S. De Vrij
95 A. Bastoni
2 A. Hakimi 93°
23 N. Barella
77 M. Brozovic 39°
12 S. Sensi 66°
36 M. Darmian 66°
9 R. Lukaku
10 L. Martinez 66°

IN PANCHINA
97 I. Radu
27 D. Padelli
13 A. Ranocchia
33 D. D'Ambrosio
15 A. Young
14 I. Perisic 66°
24 C. Eriksen 69° 66° 92°
8 M. Vecino
5 R. Gagliardini
99 A. Pinamonti
7 A. Sanchez 66°
Allenatore
Antonio Conte

Logo Crotone

3-5-2

Arbitro: Alessandro Prontera

Logo Inter

3-5-2

1 Cordaz
1 Handanovic
26 Djidji
37 Skriniar
6 Magallan
6 De Vrij
5 Golemic
95 Bastoni
17 Molina
2 Hakimi
30 Messias
23 Barella
8 Cigarini
77 Brozovic
10 Benali
12 Sensi
69 Reca
36 Darmian
7 Ounas
9 Lukaku
25 Simy
10 Martinez

Il grafico rappresenta le formazioni iniziali delle squadre.

Pagelle a cura di: Francesco Montanino

Arbitro
Alessandro Prontera 6.5
Dirige in maniera autorevole e senza grosse sbavature. Sempre vicino all'azione, fischia al momento giusto senza scontentare nessuno.

Crotone
Allenatore: Serse Cosmi 6.0
Nonostante il divario tecnico enorme, nel primo tempo la differenza con l'Inter quasi non si vede. Gli infortuni di Reca e Cigarini, lo costringono a dover ridisegnare il centrocampo e questo alla lunga incide. Resta comunque la prestazione dignitosa, al cospetto della squadra più forte del campionato.
Alex Cordaz (POR): 6.5
Si fa trovare pronto su una conclusione ravvicinata di Sensi, allo scadere del primo tempo. Nulla può sui gol; su quello di Eriksen è anche sfortunato perché la deviazione di Magallan lo mette fuori causa.
Koffi Djidji (DIF): 6.0
Dal confronto con Lautaro ne esce sostanzialmente bene. Limita l'argentino per quello che può ed è uno degli ultimi a gettare la spugna.
Lisandro Magallan (DIF): 6.5
Disputa tutto sommato una buona partita. Sfortunato in occasione della deviazione che spiana la strada al successo dell'Inter.
Victor Golemic (DIF): 6.5
Molto bene nel primo tempo, quando chiude alcune falle che si aprono nella difesa rossoblù. Nella ripresa, cala inevitabilmente alla distanza.
Salvatore Andrea Molina (CEN): 6.0
Dopo un primo tempo di corsa, nei secondi 45' non è lucido.
Junior Walter Messias (ATT): 5.5
Ci si aspettava qualcosa di più da lui, ma la gara di sacrificio richiestagli da Cosmi lo costringe a un maggiore lavoro di contenimento.
Luca Cigarini (CEN): 6.0
Esce dopo aver preso una botta. Il Crotone senza di lui perde il riferimento in mezzo al campo e, non a caso, nella ripresa fatica a contenere le sfuriate nerazzurre.
Ahmad Benali (CEN): 6.0
Parte molto bene, come del resto tutta la squadra, per poi spegnersi alla distanza.
Arkadiusz Reca (DIF): 6.0
Costretto a uscire per infortunio, fino ad allora si stava disimpegnando molto bene.
Adam Ounas (ATT): 6.5
Probabilmente, il migliore del Crotone. Cuce il gioco e quando è necessario va anche a dare una mano in difesa. Esce stremato, ma di più francamente non gli si poteva chiedere.
Tochukwu Simeon Nwankwo Simy (ATT): 6.0
Prova a fare a sportellate ma non è facile con la migliore difesa del campionato. Il suo comunque lo fa.
Miguel Pedro Pereira (DIF): 5.5
Non sempre chiude come dovrebbe.
Eduardo Da Silva Henrique (CEN): 5.5
Sbaglia alcuni palloni in maniera davvero banale.
Milos Vulic (CEN): 5.5
Entra nell'ultima parte del secondo tempo, ma incide poco.
Emmanuel Riviere (ATT): 5.5
Cosmi lo inserisce nel finale per dare man forte a Simy, ma combina davvero poco o nulla.
Inter
Allenatore: Antonio Conte 6.5
La sua squadra è come un diesel: carbura in maniera lenta, ma una volta che prende il ritmo inizia a macinare gioco e occasioni. L'avere a disposizione una panchina di qualità poi gli permette di portare a casa quei risultati che significano scudetto.
Samir Handanovic (POR): 6.0
Si limita all'ordinaria amministrazione, con alcune uscite che danno tranquillità ai propri compagni di reparto.
Milan Skriniar (DIF): 6.0
Prova la via del gol in alcune occasioni, anche approfittando della scarsa pericolosità degli attaccanti avversari.
Stefan De Vrij (DIF): 6.0
Partita senza grossi sussulti. Tiene bene la posizione, senza strafare.
Alessandro Bastoni (DIF): 6.0
Prova alcune volte a farsi vedere in attacco, ma senza grossi risultati.
Achraf Hakimi (DIF): 6.0
Stenta nei primi 45', per poi rifarsi nella ripresa. Si fa trovare al posto giusto al momento giusto, per il 2-0 che chiude definitivamente il discorso.
Nicolò Barella (CEN): 6.5
Prende tante botte in mezzo al campo ma, nonostante ciò, è sempre lucido nelle giocate. Delizioso il cioccolatino che Hakimi poi scarta, in occasione del gol che chiude nel migliore dei modi la gara.
Marcelo Brozovic (CEN): 5.5
Non è sempre lucido, sopratutto nel primo tempo. Nella ripresa, sale di rendimento anche approfittando del comprensibile calo dei suoi dirimpettai.
Stefano Sensi (CEN): 6.0
In ombra nel primo tempo, leggermente meglio nella ripresa.
Matteo Darmian (DIF): 5.5
Qualche passo indietro rispetto alle recenti, buone prestazioni.
Romelu Lukaku (ATT): 6.0
Sonnecchia per buona parte del primo tempo, salvo poi far tremare il legno della porta calabrese con una frustata di testa da calcio d'angolo. L'episodio lo scuote e inizia a fare quegli scatti capaci di aprire le difese avversarie. Il VAR gli nega la gioia del gol, ma avrà tempo e modo per chiudere in bellezza una stagione che comunque resta straordinaria.
Lautaro Martinez (ATT): 6.0
Si vede poco, soprattuto nel primo tempo. Dà però un segnale importante di vita con quel palo colpito al tramonto della prima frazione di gioco.
Ivan Perisic (CEN): 6.5
Entra e subito vivacizza il fronte offensivo nerazzurro con alcune incursioni.
Christian Eriksen (CEN): 7.5
Entra e fa subito gol, e non può essere che lui il man-of-the-match. L'Inter con lui cambia volto e marcia, e porta a casa una vittoria che significa il sigillo allo scudetto. E' ormai un giocatore chiave nell'assetto di Conte che, non a caso, si rivolge a lui anche stavolta per togliere le castagne dal fuoco. Lui lo ripaga da par suo, con lampi da fuoriclasse che adesso stanno giustificando l'investimento fatto lo scorso anno.
Alexis Sanchez (ATT): 6.0
Il suo ingresso in campo regala vivacità e imprevedibilità all'attacco nerazzurro.

Ore 19:53: finisce la partita! Crotone-Inter 0-2! L'Inter, non senza qualche impaccio, espugna lo "Scida" ed è ormai ad un passo dallo scudetto. Dopo un primo tempo in cui i nerazzurri, colpivano per ben due volte i legni con Lukaku prima e Lautaro poi, erano decisivi i cambi voluti da Conte per indirizzare la gara sui loro binari preferiti. Il Crotone, dal canto suo, può rimproverarsi davvero poco o nulla, considerando anche gli infortuni di Reca e Cigarini che hanno costretto Cosmi a ridisegnare il centrocampo a cavallo fra il primo e il secondo tempo. Gara che si sbloccava al 69' grazie ad una precisa conclusione del neo entrato Eriksen, deviata in maniera decisiva da Magallan, che non dava scampo a Cordaz. Allo scadere dei tre minuti di recupero, arrivava il raddoppio con classica azione di contropiede innescata da Barella e rifinita in maniera vincente da Hakimi. In precedenza, il VAR aveva cancellato il 2-0 a Lukaku per una posizione di fuorigioco di partenza di Perisic che aveva servito l'assist al bomber belga. Per effetto di questo risultato, l'Inter sale a quota 82 e già potrebbe festeggiare il suo 19mo scudetto, se domani l'Atalanta non dovesse espugnare il "Mapei Stadium" nella sfida contro il Sassuolo. Per il Crotone, invece, arriva la matematica certezza della retrocessone in serie B, anche se le possibilità di un'immediata risalita in massima serie passeranno sopratutto dalle conferme di Simy, Messias e di quei giocatori che hanno disputato una buona stagione, a dispetto del risultato negativo.

-
Possesso palla
-
3
Tiri totali
14
2
Tiri specchio
8
-
Tiri respinti
-
-
Legni
2
4
Corner
10
10
Falli
9
2
Fuorigioco
3
1
Ammoniti
2
-
Espulsi
-

Crotone-Inter 0-2

MARCATORI: 69' Eriksen (I), 90+3' Hakimi (I).
CROTONE (3-5-2): Cordaz 6,5; Djidji 6, Magallan 6,5, Golemic 6,5; Molina 6, Messias 5,5, Cigarini 6 (46' Da Silva Henrique 5,5) , Benali 6 (66' Vulic 5,5) , Reca 6 (38' Pedro Pereira 5,5) ; Ounas 6,5 (72' Riviere 5,5) , Simy 6.
A disposizione: Festa, Crespi, Cuomo, Marrone, Petriccione, Rispoli, Zanellato, Rojas Zamora.
Allenatore: Serse Cosmi 6.
INTER (3-5-2): Handanovic 6; Skriniar 6, De Vrij 6, Bastoni 6; Hakimi 6, Barella 6,5, Brozovic 5,5, Sensi 6 (66' Eriksen 7,5) , Darmian 5,5 (66' Perisic 6,5) ; Lukaku 6, Martinez 6 (66' Sanchez 6) .
A disposizione: Radu, Padelli, Ranocchia, D'Ambrosio, Young, Vecino, Gagliardini, Pinamonti.
Allenatore: Antonio Conte 6,5.
ARBITRO: Alessandro Prontera 6,5
NOTE: nessuna
AMMONITI: 39' Brozovic (I); 73' Riviere (C); 90' Eriksen (I).
ESPULSI: nessuno.
ANGOLI: 4-10.
RECUPERO: pt 2, st 3