Serie A 2019-2020
Serie A 2019-2020
Tempo reale
Tempo reale

Verona - Parma: 3 - 2 | Tempo reale, Formazioni

29° giornata Serie A 2019-2020

Stadio Marcantonio Bentegodi

1 luglio 2020 ore 21:45
Il Meteo ora sul campo

Arbitro: Paolo Valeri

Verona

45° +3 S. Di Carmine (Rig.)
53° M. Zaccagni
80° M. Pessina

Logo Verona
3
-
2

Conclusa

Logo Parma

Parma

14° D. Kulusevski
63° R. Gagliolo

Verona

Logo Verona
3
45° +3 S. Di Carmine (Rig.)
53° M. Zaccagni
80° M. Pessina

Parma

Logo Parma
2
14° D. Kulusevski
63° R. Gagliolo

Conclusa

15'
30'
45'
60'
75'
90'
Cronaca a cura di: Redazione
Mostra dettagli:

La gara del Bentegodi è stata bella, bellissima, nonostante il caldo. E avrebbe meritato un pubblico diverso, o meglio, di averlo: ma mentre il mondo riparte, gli stadi restano templi inviolabili. Troppo fragile la macchina della A, troppo rischioso un contagio, che romperebbe irrimediabilmente un giochino che si alimenta di se stesso. 

Ci sono stati cinque gol, è stato una spareggio per l'Europa più che per la salvezza: è andato al Verona, più cinico, ai punti sarebbe stato giusto un pari ma è finito 3-2. Il Parma può recriminare, di nuovo, per un rigore che non c'è è alcuni errori di troppo. (Francesca De Vincenzi)

90'+7
E' finita al Bentegodi, il Verona vince lo spareggio che può valere l'Europa. 

90'+5
ammonito Matteo Pessina

90'+3
Gervinho: gran numero, palla in mezzo, ma Silvestri fa sua la sfera. 

90'+2

Per Valeri va bene così, si continua

90'+1
Il Verona pasticcia in difesa, il Parma chiede un rigore per un tocco di mano di Empereur 

89'
Saranno sei i minuti di recupero 

89'
Ci prova Alves, Parma alla disperata 

87'
Gervinho in area spara altissimo. Non è serata per Gervi

86'

Spazio all'ex, Luca Siligardi

85'
Sostituzione: esce Azevedo Junior Hernani ed entra Luca Siligardi

83'
Sostituzione: esce Valerio Verre ed entra Emmanuel Agyemang Badu

82'
Verre si beve malamente Karamoh e lancia Pessina, rigore in movimento e gol: 3-2. 

80'
goal di Matteo Pessina

76'
Sostituzione: esce Vincent Laurini ed entra Matteo Darmian

73'

Il Verona ha ingabbiato Gervinho, che per ora non si vede

71'
Cooling time, tutti a dissetarsi 

68'
Ancora Kulusevski: ne fa fuori due, contropiede strepitoso a campo aperto, poi calcia...fuori 

66'
Verre! Che occasione Verona, bravo Sepe a terra a dire no 

64'
Sostituzione: esce Fabio Borini ed entra Matteo Pessina

63'
Conclusione di Kulusevski, Silvestri respinge corto, ci arriva Gagliolo di corsa e insacca. Due pari 

63'
goal di Riccardo Gagliolo

62'
Alves di testa su angolo battuto da Kurtic, palla che lambisce il palo 

60'
Sostituzione: esce Gianluca Caprari ed entra Yann Karamoh

60'

A terra Faraoni, il gioco è fermo

59'
Il Parma non ci sta capendo più nulla, sbaglia passaggi elementari 

56'
In questo momento il Verona aggancerebbe il Milan in zona Europa League (al settimo posto, utile grazie allo slot liberato dal Napoli che ha vinto la Coppa Italia). 

54'
ammonito Alan Pereira Empereur

54'
Zaccagni! Gran botta di destro da fuori, Verona in avanti 2-1. 

53'
goal di Mattia Zaccagni

50'
D'Aversa ha capito che il suo centrocampo, orfano dello squalificato Kucka, era in affanno: dentro Kurtic. Gervinho fa la mezz'ala, Caprari la punta. 

49'
Sostituzione: esce Pawel Dawidowicz ed entra Darko Lazovic

46'
Sostituzione: esce Samuel Di Carmine ed entra Mattia Zaccagni

46'
Sostituzione: esce Federico Dimarco ed entra Alan Pereira Empereur

46'
Sostituzione: esce Antonino Barillà ed entra Jasmin Kurtic

46'
Sostituzione: esce Andreas Cornelius ed entra Gervais Lombe Yao Kouassi Gervinho

Cambia tutto Juric fuori per squalifica, cambia anche D'Aversa

 

45'+4
All'ultimo respiro pari del Verona: finito il primo tempo, 1-1 al Bentegodi. A tra poco 

45'+3
rigore trasformato da Samuel Di Carmine

45'+3
Ennesimo rigore fischiato contro il Parma: Di Carmine di fisico in area, Alves si frappone, per Valeri è rigore. 

44'
Saranno due i minuti di recupero 

43'
Rahamani...trema la traversa di Sepe! Che occasione per i padroni di casa, su una diagonale di Faraoni. 

41'
Contropiede strepitoso del Parma, Kulusevski fa tutto benissimo, ma non vede i compagni liberi e meglio piazzati, calciando fuori 

39'
Hernani era diffidato: ammonito per un fallo sull'ex Dimarco, salterà la Fiorentina. 

39'
ammonito Azevedo Junior Hernani

37'
Ora il Parma fa melina in mezzo al campo, con calma

31'

Si riparte, Verona che spinge


27'

Cooling break al Bentegodi, dove fa caldissimo


27'

Forcing del Verona, i Parma si chiude con ordine 



21'
 Il primo giugno di oltre un ventennio fa, sotto un diluvio pazzesco, il Parma a Verona si prendeva il secondo posto e la qualificazione per la Champions League. Chi vi scrive aveva 18 anni, era in Curva sotto il diluvio in un pomeriggio che ha fatto la storia del club ducale: 22anni e un mese dopo, l'aria che si espira è di nuovo d'Europa. 

19'
CORNELIUS! Ancora Parma con il centravanti danese, servito da Kulusevski che ha provato a ricambiare il favore. Pallone non lontano dalla porta di Silvestri.

17'

Fallo evitabile su Di Carmine, ammonito Iacoponi, al rientro dalla squalifica

15'
ammonito Simone Iacoponi

15'
Lo svedese riceve da Cornelius, entra in area, ne fa fuori due e insacca. Parma in avanti. 

14'
goal di Dejan Kulusevski

14'

Kulusevskiiiiiii! Parma in avanti 

14'
Di Carmineeeee. Cerca il cucchiaio, non trova la porta. Era comunque offside

12'
D'Aversa ha sorpresa ha lanciato dal primo minuto Caprari, per ora, evanescente ma protagonista di un curioso episodio: ha rubato palla ad Amrabat, per Valeri era fallo. Parma non fortunato con gli arbitri...

6'
ammonito Antonino Barillà

Sfida europea tra Verona e Parma, appaiate all'ottavo posto con identico punteggio, 39. I veneti non vincono da tre gare, mentre gli emiliani sono stati beffati nel finale dall'Inter nell'ultima giornata, e non hanno potuto bissare il convincente successo sul Genoa. La gara d'andata fi vinta dall'Hellas per 1-0-
Verona
IN CAMPO (3-4-2-1)
1 M. Silvestri
13 A. Rrahmani
21 K. Gunter
27 P. Dawidowicz 49°
5 D. Faraoni
34 S. Amrabat
4 L. Miguel Veloso
23 F. Dimarco 46°
14 V. Verre 83° 80°
16 F. Borini 64°
10 S. Di Carmine (R)48° 46°

IN PANCHINA
22 A. Berardi
96 B. Radunovic
6 M. Lovato
7 E. Badu 83°
9 M. Stepinski
11 G. Pazzini
15 S. Bocchetti
20 M. Zaccagni 46° 53°
32 M. Pessina 80° 64° 95°
33 A. Empereur 54° 46°
88 D. Lazovic 49°
98 C. Adjapong
Allenatore
Ivan Juric
Parma
IN CAMPO (4-3-3)
1 L. Sepe
16 V. Laurini 76°
2 S. Iacoponi 15°
22 E. Bruno Alves
28 R. Gagliolo 63°
10 A. Hernani 85° 39°
15 G. Brugman Duarte
17 A. Barillà 46°
44 D. Kulusevski 14°
11 A. Cornelius 46°
20 G. Caprari 60°

IN PANCHINA
34 S. Colombi
3 K. Dermaku
5 V. Regini
7 Y. Karamoh 60°
8 A. Grassi
19 J. Kurtic 46°
21 M. Scozzarella
26 L. Siligardi 85°
27 G. Gervinho 46°
36 M. Darmian 76°
93 M. Sprocati
97 G. Pezzella
Allenatore
Roberto D'Aversa

Logo Verona

3-4-2-1

Arbitro: Paolo Valeri

Logo Parma

4-3-3

1 Silvestri
1 Sepe
13 Rrahmani
16 Laurini
21 Gunter
2 Iacoponi
27 Dawidowicz
22 Bruno Alves
5 Faraoni
28 Gagliolo
34 Amrabat
10 Hernani
4 Miguel Veloso
15 Brugman Duarte
23 Dimarco
17 Barillà
14 Verre
44 Kulusevski
16 Borini
11 Cornelius
10 Di Carmine
20 Caprari

Il grafico rappresenta le formazioni iniziali delle squadre.

Pagelle a cura di: Redazione

Arbitro
Paolo Valeri 4.0
Errore tecnico gravissimo sul rigore di Di Carmine: l'attaccante si ferma senza motivo, andrebbe ammonito e il gioco ripreso con una punizione indiretta per il Parma.

Verona
Allenatore: Ivan Juric 7.0
In panchina va Paro, causa squalifica, ma come Conte domenica, con i cambi risolve la gara.
Marco Silvestri (POR): 5.5
Si fa sorprendere da Kulusevski che però è bravo a piazzare a conclusione, mentre non è precisissimo nella respinta che porta al momentaneo 2-2 di Gagliolo.
Amir Rrahmani (DIF): 6.5
In occasione del gol di Kulusevski non fa una gran figura, venendo saltato come un birillo. Cresce con il passare dei minuti, ingaggiando un bel duello con Cornelius che riesce a domare molto bene. Un suo perentorio stacco si stampa contro la traversa. Nella ripresa salva praticamente un gol fatto andando a contrastare Kulusevski pronto a calciare a botta sicura.
Koray Gunter (DIF): 6.0
Gara senza infamia e senza lode per il centrale turco, che se la cava senza sbavature contro Cornelius e contro l'attacco dei piccoletti nella ripresa.
Pawel Dawidowicz (DIF): 6.0
Una buona gara, attenta in marcatura e senza grosse sbavature. Esce dopo i primi quarantacinque minuti, forse per un problemino fisico. Dal 46’ Empereur 6 - Prosegue con il lavoro del compagno polacco, giocando quarantacinque minuti discreti e rischiando il minimo.
Davide Faraoni (DIF): 6.0
Gara di sostanza sulla fascia per l'instancabile esterno di Juric. Meno preciso del solito negli ultimi trenta metri e al cross, ma è molto importante nel lavoro generale degli scaligeri.
Sofyan Amrabat (CEN): 7.0
E' fortissimo. Fisico, veloce, tecnico. Tuttocampista assoluto.
Luis Miguel Veloso (CEN): 6.0
Meno appariscente del solito, ma il suo lavoro oscuro in coppia con Amrabat è fondamentale. Da calcio da fermo sempre pericoloso, con quel mancino velenoso.
Federico Dimarco (DIF): 5.5
Non sfrutta la chance concessagli da Juric (e Paro), giocando una gara spenta con tanta imprecisione in zona cross. Zero spunti per lui.
Valerio Verre (CEN): 6.0
Quasi sempre lontano dal gioco, nel primo tempo non tocca quasi mai il pallone. Nella ripresa più nel vivo del gioco e solo un super Sepe gli nega il gol. Molto intelligente in occasione del gol di Pessina, dove va a duello con l’inesperto Karamoh e regala un cioccolatino al compagno.
Fabio Borini (ATT): 5.0
Impalpabile per più di un’ora, non si vede praticamente mai. Al rientro dopo lo stop, ci si aspettava certamente di più.
Samuel Di Carmine (ATT): 5.5
E’ bravo a battere Sepe dal dischetto dopo una “furbata” poco sportiva. In precedenza ha il merito di guadagnarsi il rigore, che però è molto generoso.
Emmanuel Agyemang Badu (CEN): s.v.
Sei minuti per lui
Mattia Zaccagni (CEN): 6.0
Subentra ad inizio ripresa e ci mette pochissimo a insaccare con un violento destro dal vertice dell’area. Da lì poco altro, ma basta per portare i tre punti ai veronesi.
Matteo Pessina (CEN): 7.0
Cambia la gara
Alan Pereira Empereur (DIF): 6.0
Senza infamia e senza lode
Darko Lazovic (CEN): 5.5
Gara molto simile a quella di Dimarco per il match winner dell'andata. Non i soliti spunti a cui ci ha abituato in questo splendido campionato.
Parma
Allenatore: Roberto D'Aversa 5.5
L'assetto iniziale non convince, senza Kuco non puoi rinunciare anche alla fisicità di Kurtic e alla qualità di Scozzarella. Dietro Alves pare ancora scosso dagli errori di domenica, Dermaku non ci piace? Tradito pure dai cambi, che invece premiano Juric, come domenica Conte. 
Luigi Sepe (POR): 6.0
Sul rigore è incolpevole, sugli altri gol anche. Fa un miracolo su un tiro sporco di Verre.
Vincent Laurini (DIF): 6.0
Gara accettabile, considerato che non sta benissimo. Non scala per chiudere Zaccagni in occasione del gol: non si capisce con Kulusevski, peccato
Simone Iacoponi (DIF): 6.0
Al rientro dalla squalifica, prende subito un giallo. Ruvido, fa il suo compitino senza eccellere. 
Eduardo Bruno Alves (DIF): 5.5
E' il perno della difesa che traballa più del solito, come se accusasse ancora i due errori contro l'Inter. Si riprende nella ripresa, dopo un fallo da rigore che non ci sarebbe. 
Riccardo Gagliolo (DIF): 6.5
Pronti via, sfiora il gol. Lo tiene in canna, e arriva, prezioso. Peccato alla fine sia inutile.
Azevedo Junior Hernani (CEN): 5.0
Lento, macchinoso, estraneo agli schemi di D'Aversa. Sembra regredito a inizio stagione, forsse sente la mancanza di Scozzarella.
Gaston Brugman Duarte (CEN): 5.0
D'aversa, che tanto lo ha voluto, gli da le chiavi della regia. Ma lui, stretto tra Veloso e Amrabat, le perde risultando impacciato e non partecipando alle ripartenze. 
Antonino Barillà (CEN): 5.5
Gira a vuoto, o non gira proprio. Il centrocampo, con lui, è ingenerosamente in affanno
Dejan Kulusevski (CEN): 7.0
Un gol e un altro paio di azioni da campione assoluto. Gli manca un po di precisione, un po di fortuna, anche un po di generosità in un paio di occasioni, ma resta una partita pazzesca, la sua. 
Andreas Cornelius (ATT): 6.0
Un bell'assist per Kulusevski, un'occasione sciupata. Si rifarà.
Gianluca Caprari (ATT): 5.0
Si contano sulle dita di mezza mano le cose interessanti. Per il resto, non convince.
Yann Karamoh (CEN): 4.5
Entra che pare intenzionato a spaccare la gara, e fa ben sperare. Il problema che la spacca a beneficio del Verona, perdendo Verre sul gol del 3-2. Non è un difensore, ma non giustifica un errore da oratorio. 
Jasmin Kurtic (CEN): 6.0
Più sostanza, più grinta. Un po di imprecisione sotto porta, ma almeno combina qualcosa sulla sua fascia
Luca Siligardi (ATT): s.v.
Solo 4 minuti per un miracolo che non gli riesce
Gervais Lombe Yao Kouassi Gervinho (ATT): 4.5
Entra in formato fantasma, e chi rimane. Ha una sola occasione, la spara in curva. Un'altra se la crea, ma è troppo solo. Come sempre, quando non è serata, non la è per nulla.
Matteo Darmian (DIF): s.v.
La distinta dice che gioca 14 minuti. Non ce ne siamo accorti

La gara del Bentegodi è stata bella, bellissima, nonostante il caldo. E avrebbe meritato un pubblico diverso, o meglio, di averlo: ma mentre il mondo riparte, gli stadi restano templi inviolabili. Troppo fragile la macchina della A, troppo rischioso un contagio, che romperebbe irrimediabilmente un giochino che si alimenta di se stesso. 

Ci sono stati cinque gol, è stato una spareggio per l'Europa più che per la salvezza: è andato al Verona, più cinico, ai punti sarebbe stato giusto un pari ma è finito 3-2. Il Parma può recriminare, di nuovo, per un rigore che non c'è è alcuni errori di troppo. (Francesca De Vincenzi)

53 %
Possesso palla
47 %
6
Tiri totali
13
5
Tiri specchio
5
-
Tiri respinti
-
1
Legni
-
3
Corner
1
14
Falli
10
2
Fuorigioco
-
2
Ammoniti
3
-
Espulsi
-

Verona-Parma 3-2

MARCATORI: 14' Kulusevski (P), 45+3' Di Carmine (Rig.) (V), 53' Zaccagni (V), 63' Gagliolo (P), 80' Pessina (V).
VERONA (3-4-2-1): Silvestri 5,5; Rrahmani 6,5, Gunter 6, Dawidowicz 6 (49' Lazovic 5,5) ; Faraoni 6, Amrabat 7, Miguel Veloso 6, Dimarco 5,5 (46' Empereur 6) ; Verre 6 (83' Badu sv) , Borini 5 (64' Pessina 7) ; Di Carmine 5,5 (46' Zaccagni 6) .
A disposizione: Berardi, Radunovic, Lovato, Stepinski, Pazzini, Bocchetti, Adjapong.
Allenatore: Ivan Juric 7.
PARMA (4-3-3): Sepe 6; Laurini 6 (76' Darmian sv) , Iacoponi 6, Bruno Alves 5,5, Gagliolo 6,5; Hernani 5 (85' Siligardi sv) , Brugman Duarte 5, Barillà 5,5 (46' Kurtic 6) ; Kulusevski 7, Cornelius 6 (46' Gervinho 4,5) , Caprari 5 (60' Karamoh 4,5) .
A disposizione: Colombi, Dermaku, Regini, Grassi, Scozzarella, Sprocati, Pezzella.
Allenatore: Roberto D'Aversa 5,5.
ARBITRO: Paolo Valeri 4
NOTE: nessuna
AMMONITI: 6' Barillà (P); 15' Iacoponi (P); 39' Hernani (P); 54' Empereur (V); 90' Pessina (V).
ESPULSI: nessuno.
ANGOLI: 3-1.
RECUPERO: pt 3, st 6