Serie A 2018-2019
Serie A 2018-2019
Tempo reale
Tempo reale
8° giornata Serie A 2018-2019

Stadio Luigi Ferraris

7 ottobre 2018 ore 12:30

Arbitro: Daniele Chiffi

Genoa

6° K. Piatek

1
-
3

Conclusa

Parma

17° L. Rigoni
27° L. Siligardi
32° F. Ceravolo

Genoa


1
6° K. Piatek

Parma


3
17° L. Rigoni
27° L. Siligardi
32° F. Ceravolo

Conclusa

15'
30'
45'
60'
75'
90'
Cronaca a cura di: Giulio Zampini
Mostra dettagli:

Tra lo stupore generale finisce il match a Marassi, con una prestazione a tratti perfetta del Parma che ha evidenziato i limiti difensivi del Genoa.

1-3 il risultato finale, figlio di una partita rocambolesca caratterizzata da continui cambi di fronte. Paradossale che il Parma si sia reso pericoloso nelle ripartenze, veloci e letali, nonostante la pesante assenza di Gervinho.

Per i padroni di casa, da registrare la giornata no del reparto arretrato, preso d’assalto dai velocisti Di Gaudio e Siligardi che hanno definitivamente catalogato la difesa rossoblù in bambola quest'oggi

90'+2
Rischia l'autogoal Gagliolo con un colpo di testa che finisce a lato del palo

90'
Assegnati 3 minuti di recupero

89'

Prova il tiro Kouame: pallone mal calibrato che finisce molto alto sul fondo

89'

La partita sta per volgere al termine: il Genoa continua il suo forcing offensivo, il Parma si difende a oltranza, senza però dare l'idea di essere in difficoltà

83'
Ennesima parata di Sepe sul suo palo, che salva il doppio vantaggio del Parma in una partita che ormais sta volgendo al termine

82'
Prova il colpo di testa Piatek. Pallone che finisce lontano dalla porta avversaria

81'

Paratona di Sepe! Da un tiro potentissimo (ma centrale) dai 20 metri di Bessa, il portiere del Parma ci mette la manona, deviando il pallone in corner

77'
Terzo e ultimo cambio per il Parma: esce Luca Rigoni ed entra Alessandro Deiola

77'
Nel cuore dell'area avversaria, Kouame anticipa sia Piatek che Favilli, colpendo il pallone al volo di destro e mandandolo lontanissimo dallo specchio della porta avversaria

75'
Guadagna l'ennesimo calcio d'angolo il Genoa

75'
Scoccato da poco il 75' minuto di gioco, continua il pressing asfissiante del Genoa, come prosegue la resistenza del Parma, ormai con la testa impegnata a difendere il risultato

72'
Terza e ultima sostituzione per il Genoa: esce Miguel Pedro Pereira ed entra Luca Mazzitelli

66'
Seconda sostituzione per il Parma: esce Fabio Giovanni Ceravolo ed entra Alessio Da Cruz

64'
Prova il tiro da fuori area Bessa: pallone che finisce centrale nelle braccia di Sepe

61'
Mossa difensiva per D'Aversa, che sotituisce Antonio Di Gaudio con il debuttante Alessandro Bastoni

59'
Guadagna un calcio di punizione da posizione pericolosa il Genoa. Alla battuta va Criscito, con il pallone che finisce alto sul fondo

58'
Prova il tiro raffinato Favilli: para Sepe in uscita bassa

55'
Ennesimo calcio d'angolo per il Parma, intento a chiudere definitivamente il match

55'
Dagli sviluppi di un calcio d'angolo, Radu smanaccia via il pallone togliendo le castagne dal fuoco

53'
Da posizione defilata prova il tiro Ceravolo: conclusione deviata, riparte il Parma da calcio d'angolo

52'
Buona l'iniziativa di Favilli che prova il tiro dai 20 metri: conclusione centrale, Sepe para a terra

51'
Pareggia subito il parma nei cartellini gialli: ammonito Bruno Alves nel Parma

51'
Arriva al 50' la prima ammonizione del match: cartellino giallo a Krzysztof Piatek

49'

Nel cuore dell'area avversaria, Bessa colpisce di testa un pallone arrivato da destra: conclusione centrale, blocca Sepe

46'
Prova subito a rendersi pericoloso Lazovic con un tiro a giro in posizione defilata: pallone che esce di poco a lato

46'
Iniziata la seconda frazione di gara a Marassi! Qualche novità di formazione, soprattutto in casa Genoa, intento a recuperare il doppio svantaggio

Sostituzione per il Genoa: esce Oscar Hiljemark ed entra Andrea Favilli

Sostituzione in casa Genoa: esce Iuri Medeiros ed entra Daniel Bessa

Finisce in questo istante il primo tempo a Marassi! Una prima frazione di gioco molto tattica nonostante il risultato (1-3), figlio di un’esecuzione esemplare del Parma, intento nella fase di non possesso a chiudere le zone centrali agli avversari per poi aggredirgli sulle fasce, così come perfetta è stata la fase offensiva, fatta di ripartenze che hanno lacerato ed evidenziato i problemi difensivi del Genoa

45'
Assegnati 3 minuti di recupero

43'
Tenta il cross in mezzo Medeiros: pallone che viene lisciato da tutti, finendo sul fondo

43'
Prova il colpo di testa Piatek: para in tuffo Sepe

41'
Prova il tiro Kouame dai 25 metri: pallone alto sul fondo. Riparte il Parma

37'
Annullato il goal del 2-3 al Genoa, arrivato con un colpo di testa di Criscito al di là della linea dei difensori ducali

33'
Colpisce di testa Spolli nell'area avversaria: tiro centrale, che Sepe blocca senza nessun pericolo

32'
GOAL! Con un colpo di testa a scavalcare il portiere, Ceravolo sigla la terza rete del Parma a Marassi

27'
GOAL! Siligardi, nel cuore dell'area avversaria, con un tiro a giro esteticamente grazioso trova il vantaggio per i ducali

26'
PALO! Da un colpo di testa di Piatek, il pallone finisce sul palo, per poi percorrere la linea di porta ed essere tolto, per pochi centimetri, da Sepe

24'

Prova il tiro Lazovic da posizione defilata: Sepe manda in calcio d'angolo

22'
Tradito da una zolla, Sepe rischia l'autogoal: il pallone rimbalza fortunatamente, per il Parma, di poco sopra la traversa

17'
GOAL! Pareggia il Parma con un colpo di testa dell'ex Rigoni, che raccoglie un buon assist di Siligardi, concludendo l'azione con un tap-in vincente sotto porta

13'

Gagliolo è a terra dopo uno scontro con Medeiros. Gioco momentaneamente fermo

11'
Dagli sviluppi di un calcio d'angolo, Di Gaudio prova il tiro da dentro l'area avversaria: pallone mal calibrato che finisce alto sul fondo

10'
Prova a rendersi pericoloso il Parma, che guadagna il suo primo calcio d'angolo in questo match

6'
GOAL! Vantaggio Genoa grazie all'ennesima rete di Piatek, arrivata con un colpo di testa che ha sorpreso il portiere avversario prima di sbattere sul palo e terminare in rete

4'
Da un iniziativa personale di Lazovic nasce il primo corner del match a favore del Genoa

1'

Iniziato in questo istante il match a Marassi!

Ballardini e il Genoa hanno risolto all’ultimo l’unico dubbio di formazione che vedeva contrapporsi Pandev e Medeiros nel ruolo di fantasista: l’ha spuntata il portoghese, che dovrà garantire occasioni da rete alla ormai rodata coppia d’attacco Kouame-Piatek.

Non da poco le assenze di Gervinho e Inglese (giusto per citarne due), che pesano non poco in un Parma lacerato dalle indisponibilità di formazione

Sfida interessante all'ora di pranzo in quel di Marassi, tra un Genoa che, sbloccatosi in trasferta nell'ultimo turno, insegue il tris di vittorie, e un Parma capace di ottenere 9 punti nelle ultime quattro giornate. I precedenti al Ferraris in Serie A vedono i padroni di casa vittoriosi 6 volte, contro un'unica affermazione emiliana, datata 1994. 5 i pareggi, mentre nell'ultima sfida, nel campionato 2014-15, vinse il Genoa 2-0
Genoa
IN CAMPO (3-4-1-2)
97 I. Radu
14 D. Biraschi
2 N. Spolli
4 D. Criscito
32 M. Pedro Pereira 72°
30 R. Sandro
88 O. Hiljemark 45°
22 D. Lazovic
45 I. Medeiros 45°
11 C. Kouame
9 K. Piatek 51°

IN PANCHINA
25 R. Vodisek
1 F. Marchetti
26 N. Dalmonte
3 K. Gunter
24 D. Bessa 45°
19 G. Pandev
33 I. Lakicevic
87 E. Zukanovic
15 L. Mazzitelli 72°
27 A. Favilli 45°
8 O. Romulo
10 G. Lapadula
Allenatore
Davide Ballardini
Parma
IN CAMPO (4-3-3)
55 L. Sepe
2 S. Iacoponi
22 E. Bruno Alves 51°
28 R. Gagliolo
18 M. Gobbi
31 L. Rigoni 17° 77°
5 L. Stulac
17 A. Barillà 32°
26 L. Siligardi 27° 17°
9 F. Ceravolo 32° 66°
20 A. Di Gaudio 61°

IN PANCHINA
56 F. Bagheria
77 J. Biabiany
10 A. Ciciretti
7 A. Da Cruz 66°
93 M. Sprocati
8 A. Deiola 77°
1 P. Frattali
54 A. Di Maggio
23 M. Gazzola
95 A. Bastoni 61°
Allenatore
Roberto D'Aversa

3-4-1-2

Arbitro: Daniele Chiffi

4-3-3

97 Radu
55 Sepe
14 Biraschi
2 Iacoponi
2 Spolli
22 Bruno Alves
4 Criscito
28 Gagliolo
32 Pedro Pereira
18 Gobbi
30 Sandro
31 Rigoni
88 Hiljemark
5 Stulac
22 Lazovic
17 Barillà
45 Medeiros
26 Siligardi
11 Kouame
9 Ceravolo
9 Piatek
20 Di Gaudio

Il grafico rappresenta le formazioni iniziali delle squadre.

Pagelle a cura di: Giulio Zampini

Arbitro
Daniele Chiffi 6.0
Benedetta tecnologia, che salva il match: per pochi centimetri non viene assegnata (giustamente) la doppietta a Piatek, così come regolare è il fuorigioco sul goal di Criscito, impercettibile ad occhio nudo. Per il resto, tiene la partita in pugno

Genoa
Allenatore: Davide Ballardini 6.0
Un Genoa in grave difficoltà, soprattutto difensiva, schiacciato dalla voglia di rivalsa e dall'intensità del Parma. Il Genoa perde tre punti contro i Ducali, Ballardini esce sconfitto dalla sfida a scacchi con D'Aversa, bravo a fare densità a centrocampo e avere la meglio nel controllo del territorio
Ionut Andrei Radu (POR): 6.0
I tre goal del Parma sono al di fuori delle sue possibilità
Davide Biraschi (DIF): 5.5
Soffre Di Gaudio, che dalle sue parti si galvanizza
Nicolas Federico Spolli (DIF): 5.0
Così come i suoi compagni, ha concorso di colpa su parecchi goal del Parma. Ha la sfortuna di essere il difensore di un reparto in una giornata no
Domenico Criscito (DIF): 6.5
Prova a spingere, sia da leader sia da ala aggiunta, per provare a riaprire il match: ci riesce, ma il suo goal viene annullato (decisivo il tocco di Piatek)
Miguel Pedro Pereira (DIF): 5.0
Non spinge, non crea quasi nulla negli ultimi 30 metri. Va a intermittenza come tutto il Genoa
Raniere Guimaraes Cordeiro Sandro (CEN): 5.0
Non conosciuto di certo per la sua rapidità (se non di pensiero), viene travolto dal passo lungo dei vari Di Gaudio e Siligardi. Affonda come affonda tutto il Genoa
Oscar Hiljemark (CEN): 4.5
Primo tempo a luci alterne, non si fa notare a centrocampo. Sostituito all’intervallo per Favilli
Darko Lazovic (CEN): 6.5
Piazza qualche cross interessante e pericoloso che incombe nell’area avversaria
Iuri Medeiros (ATT): 4.5
Preferito a Pandev, non riesce a dare i tempi di gioco giusti che sapeva garantire il macedone. Quando apre la sua falcata difficilmente viene preso, se solo non provasse lo strappo soltanto una volta in 45 minuti…. Esce all'intervallo per Bessa
Christian Kouame (ATT): 6.5
Riceve solo palloni in profondità e, trovandosi di fronte un Gagliolo in giornata, viene ridimensionato. Ma è comunque l'ultimo a mollare
Krzysztof Piatek (ATT): 7.0
Il primo pallone che tocca è quello del vantaggio rossoblù. Il terzo è il palo che per pochi centimetri non regala la doppietta. Una sentenza là davanti, che però non porta punti in questa domenica invernale. Ha il demerito di toccare il pallone nel goal di Criscito che poteva riaprire il match, mandando il terzino in fuorigioco
Daniel Bessa (CEN): 6.5
Entra in campo con il piglio giusto, con la voglia di ribaltare il match: ci prova, con qualche conclusione, ma non ci riesce, trovando tra gli avversari un Sepe superlativo
Luca Mazzitelli (CEN): 6.0
Entra al 70' per provare a vincere il confronto territoriale a centrocampo tra le due squadre. Resta ai margini
Andrea Favilli (ATT): 6.5
Prova a dare la scossa al Genoa entrando in campo ad inizio ripresa. Tenta qualche tiro, niente di più
Parma
Allenatore: Roberto D'Aversa 6.5
L’assenza di Inglese poteva essere un alibi, quella di Gervinho una scusa per non provare il contropiede rapido, ma il Parma gioca e lo fa bene, mettendo il Genoa alle strette dopo essere passato in svantaggio. Il paradosso? Senza Gervinho il Parma riesce comunque a rendersi pericoloso nelle ripartenze fulminee
Luigi Sepe (POR): 7.5
S-T-R-E-P-I-T-O-S-O, tante lettere quante le parate decisive di oggi. Salva il risultato in molteplici occasioni, garantendo allo stesso tempo sicurezza a tutta la squadra
Simone Iacoponi (DIF): 6.5
Sarà demerito di un Medeiros in giornata no, sarà merito di Iacoponi stesso, ma il terzino del Parma non soffre per niente, minimizzando nel secondo tempo ogni azione offensiva dei rossoblù
Eduardo Bruno Alves (DIF): 7.0
Autoritario e perentorio in difesa. E’ suo il prezioso assist che ha portato al goal Rigoni
Riccardo Gagliolo (DIF): 7.5
Chiude molte volte e bene ogni spunto sulla fascia destra del Genoa. Imperioso dietro, dove vince ogni tipo di duello, sia aereo che fisico
Massimo Gobbi (DIF): 7.0
Così come tutto il reparto arretrato, regge benissimo le incursioni di Kouame e respinge ogni iniziativa rossoblù
Luca Rigoni (CEN): 7.0
Così come il suo compagno di reparto Barilla, si occupa di sacrificarsi nel bloccare le vie centrali al Genoa. In più, si propone in fase offensiva: il goal, seppur da ex, ha un valore importantissimo nellottica dei tre punti
Leo Stulac (CEN): 6.0
Fa da filtro tra la mediana e la difesa, come il ruolo gli richiede di fare. E il Genoa per vie centrali non sfonda
Antonino Barillà (CEN): 6.0
Si occupa di fare densità a centrocampo
Luca Siligardi (ATT): 7.0
Quando alza la frequenza di passo, per il Genoa sono dolori. Lo dimostra anche il goal del vantaggio, un mix di potenza e precisione. Da segnalare l’assist a Rigoni
Fabio Giovanni Ceravolo (ATT): 6.5
Crea scompiglio nella difesa rossoblù. E il goal che chiude il match è opera sua
Antonio Di Gaudio (ATT): 7.0
Si rivela una spina (dolorosa) ai fianchi del Genoa. Prezioso il movimento che fa al momento del goal, portando via l’avversario e permettendo a Ceravolo di trovare il definitivo 3-1
Alessio Da Cruz (ATT): 6.0
Entra per allungare un Parma rintanato, per la pressione del Genoa, nella propria metà campo. Partita da comprimario
Alessandro Deiola (CEN): s.v.
Sostituisce un Rigoni sfinito. Entra al 77’ per controllare il risultato insieme a tutti i suoi compagni
Alessandro Bastoni (DIF): 6.0
Entra per bloccare le occasioni da goal del Genoa e congelare il risultato

Tra lo stupore generale finisce il match a Marassi, con una prestazione a tratti perfetta del Parma che ha evidenziato i limiti difensivi del Genoa.

1-3 il risultato finale, figlio di una partita rocambolesca caratterizzata da continui cambi di fronte. Paradossale che il Parma si sia reso pericoloso nelle ripartenze, veloci e letali, nonostante la pesante assenza di Gervinho.

Per i padroni di casa, da registrare la giornata no del reparto arretrato, preso d’assalto dai velocisti Di Gaudio e Siligardi che hanno definitivamente catalogato la difesa rossoblù in bambola quest'oggi

57 %
Possesso palla
43 %
20
Tiri totali
7
13
Tiri specchio
5
-
Tiri respinti
-
1
Legni
-
9
Corner
7
9
Falli
9
2
Fuorigioco
1
1
Ammoniti
1
-
Espulsi
-

Genoa-Parma 1-3

MARCATORI: 6' Piatek (G), 17' Rigoni (P), 27' Siligardi (P), 32' Ceravolo (P).
GENOA (3-4-1-2): Radu 6; Biraschi 5,5, Spolli 5, Criscito 6,5; Pedro Pereira 5 (72' Mazzitelli 6) , Sandro 5, Hiljemark 4,5 (45' Favilli 6,5) , Lazovic 6,5; Medeiros 4,5 (45' Bessa 6,5) ; Kouame 6,5, Piatek 7.
A disposizione: Vodisek, Marchetti, Dalmonte, Gunter, Pandev, Lakicevic, Zukanovic, Romulo, Lapadula.
Allenatore: Davide Ballardini 6.
PARMA (4-3-3): Sepe 7,5; Iacoponi 6,5, Bruno Alves 7, Gagliolo 7,5, Gobbi 7; Rigoni 7 (77' Deiola sv) , Stulac 6, Barillà 6; Siligardi 7, Ceravolo 6,5 (66' Da Cruz 6) , Di Gaudio 7 (61' Bastoni 6) .
A disposizione: Bagheria, Biabiany, Ciciretti, Sprocati, Frattali, Di Maggio, Gazzola.
Allenatore: Roberto D'Aversa 6,5.
ARBITRO: Daniele Chiffi 6
NOTE: nessuna
AMMONITI: 51' Piatek (G); 51' Bruno Alves (P).
ESPULSI: nessuno.
ANGOLI: 9-7.
RECUPERO: pt 3, st 3