Serie A 2018-2019
Serie A 2018-2019
Tempo reale
Tempo reale

Parma - Fiorentina: 1 - 0 | Tempo reale, Formazioni

37° giornata Serie A 2018-2019

Stadio Ennio Tardini

19 maggio 2019 ore 15:00
Il Meteo ora sul campo

Arbitro: Piero Giacomelli

Parma

80° D. Gerson (Aut.)

Logo Parma
1
-
0

Conclusa

Logo Fiorentina

Parma

Logo Parma
1
80° D. Gerson (Aut.)

Conclusa

15'
30'
45'
60'
75'
90'
Cronaca a cura di: Francesca De Vincenzi
Mostra dettagli:

"Per me si va ne la città dolente, per me si va ne l'etterno dolore, per me si va tra la perduta gente. Giustizia mosse il mio alto fattore; fecemi la divina podestate, la somma sapïenza e ’l primo amore. Dinanzi a me non fuor cose create se non etterne, e io etterna duro. Lasciate ogne speranza, voi ch’intrate’." Così, un fiorentino doc, Dante Alighieri, immaginava la scritta sulla porta dell'Inferno.

E da bolgia infernale si è addobbato il Tardini per la gara che vale una stagione, ma anche l'ideale sigillo di una cavalcata iniziata in serie D: la permanenza in A. Che arriva dopo una gara brutta e sofferta, vinta grazie a due che sono saliti dall'Inferno delle retrovie con questa squadra tatuandosi sul cuore la maglia: Scozzarella e Ceravolo. Lui, che portò il Parma in A, dopo un anno ce lo tiene. Nemesi di fischi e mugugni, idolo povero di una piazza che ora piange di una felicità che sembra ogni anno nuova. 

17-06-17, Firenze. 18-05-18, Spezia.  19-05-19, Tardini. Appuntamento con la storia a cui il Parma è arrivato di nuovo puntuale. E dopo tanto patire, la salvezza è ancora più bella. 

90'+4
E' finita. Il Parma è salvo

90'+4
ammonito Marco Benassi

89'
Saranno quattro i minuti di recupero. 

84'
Sostituzione: esce Mattia Sprocati ed entra Federico Dimarco

83'
Esce Dabo, entra Vlahovic.

82'
Dai replay il gol sembrerebbe un colpo di "schiena" di Gerson: attendiamo il marcatore della Lega Calcio

81'
Punizione di Scozzarella, in area toccano in cento, la palla si infila dentro. Difficile assegnare il marcatore, ma il Parma è in vantaggio

80'
Autogoal di Gerson sulla punizione tesa di Scozzarella

80'

Parmaaaaaa in avantiiiiiiiii

78'

Milenkovic a fil di palo, che occasione per la Fiorentina sugli esiti di un corner.

74'
75 di gioco al Tardini, risultato inchiodato sullo zero a zero

69'
Esce Simeone, entra Muriel

68'
Sostituzione: esce Leo Stulac ed entra Matteo Scozzarella

65'
Parma vicino al vantaggio, miracolo di Benassi sulla linea

63'
La gara è solo nervosa, succede poco o nulla. 

60'
Sedici di gioco al Tardini: inizia la mezz'ora più lunga della stagione ducale. 

59'
La Fiorentina ora fa possesso, il Parma non riesce a fare nulla. 

55'
Fiorentina che ora spinge, il Parma fatica a uscire dalla propria metà campo. 

53'
Sostituzione: esce Gervinho ed entra Alberto Grassi

52'
Nel Parma si rivede Grassi dopo il grave infortunio al ginocchio. 

47'
La viola ora spinge

47'
Sepeeee! Miracolo col braccio di richiamo e palla deviata sulla traversa 

46'
Al Tardini la ripresa è iniziata a 22 invariati

Intervallo al Tardini, zero pari il parziale. 

45'
Saranno due i minuti di recupero. 

45'
Ancora Simeone, su azione insistita: alta di poco. 

44'
Fiorentina! Serpentina di Simeone, il Parma si salva in angolo. 

41'
Traversaaaaaaa! Sugli sviluppi di un corner Iacoponi di testa fa tremare il legno. Poi calcia Barillà ma Lafont dice no.

38'
Simeone riceve in area, si gira e calcia: fuori di un niente a Sepe battuto.

35'
Kucka vede Lafont fuori dai pali e tenta il pallonetto da distanza siderale: alto.

29'
Sostituzione: esce Kevin Mirallas ed entra Bryan Dabo

28'
Mirallas, stirato, non ce la fa: al suo posto Dabo

26'
Cercando la conclusione si è infortunato Mirallas, il gioco è fermo. 

23'
Il Parma ora spinge con maggiore convinzione, lo stadio è tutto in piedi. 

21'
Giacomelli ha qualcosa da dire a Montella, molto nervoso in panchina. 

17'
Ancora Parma in avanti: Gervinho inciampa, Kucka calcia ma è troppo centrale, para Lafont. 

13'
Il Tardini sold out è una bolgia, il nervosismo si palpa: c'è troppo in palio per considerarla solo l'ultima gara casalinga dell'anno. 

10'
Gervinhooooo! Ecco il primo squillo ducale, Lafont dice no in tuffo

7'
La prima occasione è per la Fiorentina, oggi di rosso vestita: Chiesa per Simeone, palla fuori di un soffio. 

2'

Al Tardini è sfida salvezza tra due squadre in crisi di gioco e di risultati. Se per la Fiorentina si tratta di archiviare con la salvezza matematica una stagione fallimentare, per il Parma si tratta di chiudere un girone di ritorno infernale, dopo uno d'andata da sogno, e chiudere con una salvezza la prima stagione di A dopo il il viaggio di solo ritorno tra i Dilettanti. 


E' iniziata al Tardini. 

La sfida del Tardini mette di fronte le squadre più in difficoltà dell'intera Serie A: 9 giornate senza vittorie per il Parma, addirittura 12 per la Fiorentina; ma, se i toscani non rischiano, gli emiliani non hanno ancora la raggiunto la salvezza aritmetica. I precedenti in casa gialloblù in massima serie vedono i Ducali avanti per 7 successi a 4; il risultato più frequente è però il pareggio, verificatosi 10 volte. Nell'ultimo confronto, affermazione parmense per 1-0.
Parma
IN CAMPO (4-3-3)
55 L. Sepe
23 M. Gazzola
2 S. Iacoponi
95 A. Bastoni
28 R. Gagliolo
87 J. Kucka
5 L. Stulac 68°
17 A. Barillà
93 M. Sprocati 84°
9 F. Ceravolo
27 G. Gervinho 53°

IN PANCHINA
1 P. Frattali
31 G. Brazao
18 M. Gobbi
14 J. Machin
77 J. Biabiany
3 F. Dimarco 84°
21 M. Scozzarella 68°
26 L. Siligardi
33 J. Dezi
88 A. Grassi 53°
Allenatore
Roberto D'Aversa
Fiorentina
IN CAMPO (4-3-3)
1 A. Lafont
4 N. Milenkovic
5 F. Ceccherini
31 V. Hugo
3 C. Biraghi
24 M. Benassi 94°
17 J. Veretout
8 D. Gerson 80°
25 F. Chiesa
9 G. Simeone 69°
11 K. Mirallas 29°

IN PANCHINA
33 F. Brancolini
23 P. Terracciano
19 T. Montiel
6 C. Norgaard
16 D. Hancko
20 G. Pezzella
29 L. Muriel 69°
2 V. Laurini
14 B. Dabo 29° 83°
32 G. Ferrarini
28 D. Vlahovic 83°
22 E. Fernandes
Allenatore
Vincenzo Montella

Logo Parma

4-3-3

Arbitro: Piero Giacomelli

Logo Fiorentina

4-3-3

55 Sepe
1 Lafont
23 Gazzola
4 Milenkovic
2 Iacoponi
5 Ceccherini
95 Bastoni
31 Hugo
28 Gagliolo
3 Biraghi
87 Kucka
24 Benassi
5 Stulac
17 Veretout
17 Barillà
8 Gerson
93 Sprocati
25 Chiesa
9 Ceravolo
9 Simeone
27 Gervinho
11 Mirallas

Il grafico rappresenta le formazioni iniziali delle squadre.

Pagelle a cura di: Francesca De Vincenzi

Arbitro
Piero Giacomelli 6.0
Accompagna una gara nervosa e dura cercando di non spezzettarla troppo.

Parma
Allenatore: Roberto D'Aversa 8.0
Alla stagione, alla gestione delle difficoltà, alla squadra portata avanti facendo leva sul senso di appartenenza e buttando il cuore oltre l'ostacolo. C'è tanto di lui, in questa salvezza- Per la gara in se, fa quello che può con ciò che ha . Ma vince.
Luigi Sepe (POR): 6.5
Primo tempo tutto sommato tranquillo, se non per due tiri da fuori area (centrali). Nella ripresa non si fa sorprendere da un rasoterra di Chiesa
Marcello Gazzola (DIF): 6.5
Un salvataggio decisivo su Simeone a pochi centimetri dalla linea di porta. Molto preoccupato di non prenderle più che di spingere, qualche retropassaggio di troppo fa saltare i nervi.
Simone Iacoponi (DIF): 6.5
Il cuore oltre l'ostacolo. La cattiveria che ci mette dimostra che la maglia la ha tatuata nell'anima. Non sarà capitan futuro, ma dalla C alla A lui se lo gode tutto.
Alessandro Bastoni (DIF): 7.0
Anticipi, contrasti decisi, raddoppi e mercature efficaci. Un solo svarione nel primo tempo che poteva costare caro, ma Gazzola lo salva.
Riccardo Gagliolo (DIF): 6.5
Rientra a tempo di record per salvare la serie A. Difende la fascia sinistra come un muro: da lui non si passa. 
Juraj Kucka (CEN): 7.0
Gioca pur non stando bene, e su ogni palla c'è. Dietro, davanti, in mezzo. 
Leo Stulac (CEN): 6.0
Prestazione di qualità e intelligenza palla al piede, ma senza non contrasta mai.
Antonino Barillà (CEN): 6.0
Non sbaglia un raddoppio, non manca mai di mordere le caviglie. Moto e ringhio perpetuo.
Mattia Sprocati (ATT): 5.0
Il peggiore. Timido, confuso, dalla sua parte passano tutti e in avanti non si vede mai
Fabio Giovanni Ceravolo (ATT): 6.0
Combatte, troppo solo davanti, speso fischiato. Ma non molla mai. 
Gervais Lombe Yao Kouassi Gervinho (ATT): 6.0
Parte bene con un bel palo. Poi si fa male e va in calando.
Federico Dimarco (DIF): s.v.
Pochi minuti per chiudere gli spazi.
Matteo Scozzarella (CEN): 6.5
Dai suoi piedi nasce la salvezza
Alberto Grassi (CEN): 6.0
Ingresso a sorpresa, gara comunque di spessore.
Fiorentina
Allenatore: Vincenzo Montella 4.0
Sembra capirci poco o nulla. Si protegge invece di cercare di vincere, e la squadra sembra allo sbando e nel pallone.
Alban Lafont (POR): 6.0
Non sempre dona sicurezza e il Parma non lo impegna in modo assiduo. Deve ringraziare Benassi per il salvataggio sulla linea.
Nikola Milenkovic (DIF): 6.0
E' fortunato quando Gervinho lo ubriaca e il palo lo salva. Domina i palloni alti, prestazione convincente. Colpisce il palo al 33' st da posizione solitaria dal limite decentrato dell'area piccola.
Federico Ceccherini (DIF): 5.5
Deviazione provvidenziale sul tiro strozzato di Gervinho al 9' pt.
Vitor Hugo (DIF): 5.0
Pezzella non recupera, Montella sceglie il brasiliano. Traballa a più riprese, dapprima 'svenendo' in un contrasto con Ceravolo, poi sbagliando il tempismo di alcuni interventi.
Cristiano Biraghi (DIF): 5.0
Ci prova al 15' pt con il destro, il pallone finisce alto sopra la traversa. Spinge poco, il Parma dalla sua parte è una catena di montaggio. Il più deciso quando si tratta di disimpegnare.
Marco Benassi (CEN): 6.0
La sua mossa di judo sulla linea vale tantissimo, quando toglie dalla rete il colpo di testa di Kucka.
Jordan Veretout (CEN): 5.0
Rientra dalla squalifica (accorciata) e disputa una prima frazione in linea con la depressione sportiva che lo accompagna da mesi. Un tiro rasoterra, facile preda di Sepe, e qualche recupero.
Da Silva Gerson (CEN): 5.0
Riceve la fiducia di Montella e ci mette un'intensità mai vista in questa stagione. Schierato davanti alla difesa, gestisce il pallone e fa molta interdizione, rivelandosi uno dei migliori in campo. Poi quel tocco maledetto sulla punizione di Scozzarella..
Federico Chiesa (ATT): 5.5
Tanta verve e un abbraccio con D'Aversa che ripercorre le estati dell'infanzia, quando con papà Enrico andava in vacanza insieme all'attuale tecnico gialloblù. In avvio di ripresa, il suo tiro-cross viene smanacciato da Sepe sul palo. L'ultimo a mollare.
Giovanni Pablo Simeone (ATT): 5.5
Preferito a Muriel (riscatto in bilico?), la difesa del Parma gli riserva un trattamento fatto di spinte e tacchetti. Colleziona due errori clamorosi in due minuti, nel finale del primo tempo, quando prima a porta vuota si fa fermare da Bastoni, poi non inquadra neanche lo specchio a tu per tu con Sepe.
Kevin Mirallas (CEN): 6.0
Un paio di buoni spunti. Poi si fa male
Luis Muriel (ATT): 5.0
Montella lo inserisce per cambiare la vena offensiva e cercare il gol salvezza. Non incide
Bryan Dabo (CEN): 5.5
Scelta più di copertura per Montella a metà del primo tempo. Il suo ingresso, largo nei quattro di centrocampo, fa perdere equilibrio alla Viola. Un suo guizzo viene neutralizzato da Sepe. Ci mette grinta)
Dusan Vlahovic (ATT): s.v.
Pochi minuti, mossa della disperazione.

"Per me si va ne la città dolente, per me si va ne l'etterno dolore, per me si va tra la perduta gente. Giustizia mosse il mio alto fattore; fecemi la divina podestate, la somma sapïenza e ’l primo amore. Dinanzi a me non fuor cose create se non etterne, e io etterna duro. Lasciate ogne speranza, voi ch’intrate’." Così, un fiorentino doc, Dante Alighieri, immaginava la scritta sulla porta dell'Inferno.

E da bolgia infernale si è addobbato il Tardini per la gara che vale una stagione, ma anche l'ideale sigillo di una cavalcata iniziata in serie D: la permanenza in A. Che arriva dopo una gara brutta e sofferta, vinta grazie a due che sono saliti dall'Inferno delle retrovie con questa squadra tatuandosi sul cuore la maglia: Scozzarella e Ceravolo. Lui, che portò il Parma in A, dopo un anno ce lo tiene. Nemesi di fischi e mugugni, idolo povero di una piazza che ora piange di una felicità che sembra ogni anno nuova. 

17-06-17, Firenze. 18-05-18, Spezia.  19-05-19, Tardini. Appuntamento con la storia a cui il Parma è arrivato di nuovo puntuale. E dopo tanto patire, la salvezza è ancora più bella. 

41 %
Possesso palla
59 %
9
Tiri totali
12
5
Tiri specchio
6
-
Tiri respinti
-
2
Legni
1
3
Corner
7
15
Falli
22
-
Fuorigioco
-
-
Ammoniti
1
-
Espulsi
-

Parma-Fiorentina 1-0

MARCATORI: 80' Gerson (Aut.) (F).
PARMA (4-3-3): Sepe 6,5; Gazzola 6,5, Iacoponi 6,5, Bastoni 7, Gagliolo 6,5; Kucka 7, Stulac 6 (68' Scozzarella 6,5) , Barillà 6; Sprocati 5 (84' Dimarco sv) , Ceravolo 6, Gervinho 6 (53' Grassi 6) .
A disposizione: Frattali, Brazao, Gobbi, Machin, Biabiany, Siligardi, Dezi.
Allenatore: Roberto D'Aversa 8.
FIORENTINA (4-3-3): Lafont 6; Milenkovic 6, Ceccherini 5,5, Hugo 5, Biraghi 5; Benassi 6, Veretout 5, Gerson 5; Chiesa 5,5, Simeone 5,5 (69' Muriel 5) , Mirallas 6 (29' Dabo 5,5 (83' Vlahovic sv)).
A disposizione: Brancolini, Terracciano, Montiel, Norgaard, Hancko, Pezzella, Laurini, Ferrarini, Fernandes.
Allenatore: Vincenzo Montella 4.
ARBITRO: Piero Giacomelli 6
NOTE: nessuna
AMMONITI: 90' Benassi (F).
ESPULSI: nessuno.
ANGOLI: 3-7.
RECUPERO: pt 2, st 5