Serie A 2018-2019
Serie A 2018-2019
Tempo reale
Tempo reale

Genoa - Torino: 0 - 1 | Tempo reale, Formazioni

33° giornata Serie A 2018-2019

Stadio Luigi Ferraris

20 aprile 2019 ore 15:00
Il Meteo ora sul campo

Arbitro: Daniele Doveri
Logo Genoa
0
-
1

Conclusa

Logo Torino

Torino

58° C. Ansaldi

Genoa

Logo Genoa
0

Torino

Logo Torino
1
58° C. Ansaldi

Conclusa

15'
30'
45'
60'
75'
90'
Cronaca a cura di: Giulio Zampini
Mostra dettagli:

Finisce il match a Genova tra Genoa e Torino: 0-1 il risultato finale

Il goal sblocca-match, consolidato in rete da Ansaldi (su assist di Berenguer) è la fotocopia del momento del Genoa: punizione a favore, non curanza del momento e del gesto tecnico (il passaggio) e pallone regalato al Torino che si allunga e va a segno

GENOA: Stupisce la scelta iniziale di affiancare Lapadula a Sanabria e non Koaume (che parte dalla panchina). La conclamata difesa a 3 alla fine è una retroguardia a 4 con Lazovic terzino destro. Ma tatticismi a parte, alla sua squadra manca un’identità e l’attenzione necessaria per trovare i punti salvezza. E ora la situazione si complica…

TORINO: La sua squadra non è bella da vedere, d'altronde incarna proprio le vesti storiche: tanta fisicità e poca qualità (proprio come il Toro, l'animale). Un pregio della squadra di Mazzarri? Sapersi adattare all'indole della partita

90'+3
Paratona di Radu su Baselli

90'+1
Assegnati 3 minuti di recupero

89'
Ammonito Ivan Radovanovic per fallo di frustrazione

88'
Ammonito Parigini.

88'
Paratona di Sirigu che toglie dall'incrocio un colpo di testa di Kouame

86'
Si avvicina la fine del match, il Genoa prova a cercare la via del pareggio, ma la vena offensiva dei rossoblù è davvero scarna

83'
Seconda sostituzione per i Granata: esce Daniele Baselli ed entra Sasa Lukic

82'
Ammonito Baselli.

80'
Il tiro del Genoa viene murato letteralmente dalla retroguardia granata

79'
Non c'è nessuna irregolarità. Il gioco a Genova riprende

78'
Ammonito Emiliano Moretti tra le fila del Torino

78'
Gioco momentaneamente fermo a Genova. C'è il controllo dalla Sala Var

77'
Manda alle stelle Belotti il pallone da sotto-porta calciando troppo alto

77'
Cade in area di rigore Kouame. I giocatori del Genoa protestano, per l'arbitro Doveri non c'è fallo

76'
La sponda di Lapadula per Kouame è vana: recupera palla il Torino

71'
Prima sostituzione per il Torino: esce Alejandro Berenguer ed entra Vittorio Parigini

70'

Svirgola Ansaldi da buona posizione

Riparte il Genoa con una rimessa dal fondo

65'
Terza e ultima sostituzione per il Genoa: esce Luis Miguel Veloso ed entra Daniel Bessa

58'
GOAL! Da una punizione a favore del Genoa, e battuta male da Radovanovic, nasce il contropiede del Torino che si conclude con il goal di Ansaldi

58'
Va di precisione Baselli, sfiorando il palo alla sinistra di Radu

57'
Guadagna una palla inattiva da posizione pericolosa il Torino. Sulla battuta ci va Baselli

55'
Ammonito Miguel Veloso per un tocco di mano fuori dall'area di rigore rossoblù

54'
Esce Radu in presa alta fermando il cross dalla sinistra di Meite

53'
Seconda sostituzione per i padroni di casa: esce Antonio Sanabria ed entra Christian Kouame

52'
Chiude di testa Zukanovic anticipando Belotti

51'
Passa in vantaggio il Genoa nel conto dei cartellini gialli: ammonito Esteban Rolon

50'
Prova una conclusione Rincon che finisce nelle facili braccia di Radu

48'
Devia soltanto Lapadula un cross giunto dalla destra, mandando il pallone sul fondo

46'
Iniziato il secondo tempo al Ferraris. Nessun cambio tra le due compagini

In un clima surreale (la curva del Genoa in protesta contro il presidente) e in un match altrettanto inverosimile (tanti gli errori tecnici, troppe le sbavature e giocate al limite del regolamento) finisce il primo tempo al Ferraris di Genova: 0-0 il risultato dei primi 45 minuti

Da segnalare soltanto la paratona di Radu su un bel colpo di testa, per tempismo, di Lerager, con il portiere granata che è riuscito a togliere il pallone dall’angolino basso

45'+4
Subisce l'ennesimo fallo in ripartenza Lapadula. Il match, d'altronde, è fin dall'inizio contornato da falli al limite del regolamento

45'+2
Raccoglie Baselli di testa un cross dalla destra di De Silvestri, con Radu che blocca il pallone in scioltezza

45'+1
Guadagna un calcio di punizione dai 35 metri il Torino. Sulla battuta ci va Rincon

45'+1
Assegnati 3 minuti di recupero

45'
Ci prova De Silvestri dai 20 metri, il pallone rimpallato finisce sul fondo

44'
Riprende normalmente il gioco, senza nessun infortunio

44'
Calcia fuori il pallone Radu, per permettere all'arbitro di verificare le condizioni di Berenguer, rimasto a terra

42'

Prova ad auto-lanciarsi Rolon, ma il pallone colpito troppo forte finisce sul fondo.

Riparte Sirigu con il rinvio

38'
Sfiora il vantaggio il Genoa con un tiro da dentro l'area avversaria di Lapadula, che sfiora l'esterno della rete

36'
Paratona di Sirigu in tuffo, che toglie dall'angolino un colpo di testa di Lerager

32'
Arrivata la prima sostituzione del match: esce Stefano Sturaro (per infortunio) ed entra Esteban Rolon

31'
Gioco momentaneamente fermo a Genova, per permettere l'ingresso dei soccorsi medici (con relativa barella) e portare fuori dal campo Sturaro

25'
Guadagna calcio d'angolo il Genoa

22'
Sugli sviluppi del calcio piazzato, Zukanovic colpisce il pallone di testa mandandolo sul fondo a due metri dal palo

22'
Guadagna un calcio di punizione importante il Genoa dai 25 metri

20'
Ammonito Nicolas N'Koulou per un fallo di mano dai 25 metri

18'
Pescato in fuorigioco Meite. Sul pallone ci va Radu

17'
Tenta la conclusione Lerager, mandando il pallone in maniera imprecisa sul fondo

13'
Moretti ferma Lapadula, che a sua volta commette fallo

9'
Il primo ammonito del match è Lukas Lerager, per un duro intervento su Meite

7'
Chiudono prima Moretti e poi N'Kolou una spinta offensiva dei rossoblù

2'
Il primo calcio d'angolo del match è a favore del Torino

2'

Iniziato il match a Genoa!

Tra i padroni di casa l'assente di lusso è Kouame, con il ritorno di Lapadula da titolare

Per il Torino Mazzarri punta sul 3-4-2-1 fantasia con Berenguer e Baselli dietro alla punta Belotti

Sfida di grande tradizione a Marassi, tra un Genoa non ancora tranquillo e un Torino che sgomita per un posto in Europa. Non un gran momento per entrambe: per il Grifone un solo punto nelle ultime quattro giornate, mentre i granata sono reduci da due pari consecutivi. I precedenti di A al Ferraris vedono i rossoblù avanti per 28 vittorie a 10; 17 i pareggi. Nello scorso torneo, affermazione del Toro per 2-1.
Genoa
IN CAMPO (3-5-2)
97 I. Radu
17 C. Romero
21 I. Radovanovic 89°
87 E. Zukanovic
22 D. Lazovic
27 S. Sturaro 32°
44 L. Miguel Veloso 55° 65°
8 L. Lerager
4 D. Criscito
9 A. Sanabria 53°
10 G. Lapadula

IN PANCHINA
1 F. Marchetti
93 Jandrei
13 G. Pezzella
3 K. Gunter
33 I. Lakicevic
26 N. Dalmonte
18 E. Rolon 51° 32°
39 A. Favilli
15 L. Mazzitelli
24 D. Bessa 65°
11 C. Kouame 53°
32 M. Pedro Pereira
Allenatore
Cesare Prandelli
Torino
IN CAMPO (3-4-2-1)
39 S. Sirigu
5 A. Izzo
33 N. N'Koulou 20°
24 E. Moretti 78°
34 O. Aina
23 S. Meite
88 Rincon
15 C. Ansaldi 58°
8 D. Baselli 83° 82°
21 A. Berenguer 71° 58°
9 A. Belotti

IN PANCHINA
25 A. Rosati
1 S. Ichazo
30 K. Djidji
17 W. Singo
36 G. Bremer
7 S. Lukic 83°
19 V. Damascan
27 V. Parigini 88° 71°
Allenatore
Walter Mazzarri

Logo Genoa

3-5-2

Arbitro: Daniele Doveri

Logo Torino

3-4-2-1

97 Radu
39 Sirigu
17 Romero
5 Izzo
21 Radovanovic
33 N'Koulou
87 Zukanovic
24 Moretti
22 Lazovic
34 Aina
27 Sturaro
23 Meite
44 Miguel Veloso
88 Rincon
8 Lerager
15 Ansaldi
4 Criscito
8 Baselli
9 Sanabria
21 Berenguer
10 Lapadula
9 Belotti

Il grafico rappresenta le formazioni iniziali delle squadre.

Pagelle a cura di: Giulio Zampini

Arbitro
Daniele Doveri 5.5
Match di non facile gestione per l’arbitro Doveri, vista la fisicità che i giocatori di entrambe le squadre mettono fin dall’inizio

Genoa
Allenatore: Cesare Prandelli 4.5
Stupisce la scelta iniziale di affiancare Lapadula a Sanabria e non Koaume (che parte dalla panchina). La conclamata difesa a 3 alla fine è una retroguardia a 4 con Lazovic terzino destro. Ma tatticismi a parte, alla sua squadra manca un’identità e l’attenzione necessaria per trovare i punti salvezza. E ora la situazione si complica…
Ionut Andrei Radu (POR): 6.5
Dimostra maturità prendendosi responsabilità in fase di costruzione più del dovuto. Sul goal non ne può nulla. Evita l'imbarcata
Cristian Romero (DIF): 6.5
Ha la meglio su Belotti, non un attaccante qualunque. Normale che su di lui ci sia la Juventus…
Ivan Radovanovic (CEN): 5.0
Prova a fare da diga davanti alla difesa, ci riesce soltanto perché il Torino è impreciso nell'ultimo passaggio. Ma la punizione (a favore!) battuta malissimo e che consente il vantaggio del Torino nasce dai suoi piedi
Ervin Zukanovic (DIF): 5.5
Rimane sulla falsa riga del compagno di reparto Romero
Darko Lazovic (CEN): 5.0
Annunciato esterno sinistro, gioca da terzino destro. Ci mette tanta corsa
Stefano Sturaro (CEN): 6.0
La sua gara dura 30 minuti, poi si infortuna ed esce dal campo in barella. Sei d'ufficio
Luis Miguel Veloso (CEN): 5.5
Cerca di cucire trame di gioco in una partita molto "maschia"
Lukas Lerager (CEN): 5.5
E' il più attivo del match, e non soltanto perché è il primo giocatore ad essere ammonito. Tenta più volte la conclusione, e la prima vera pericolosità dei rossoblù è un suo colpo di testa
Domenico Criscito (DIF): 5.0
Chiude bene difensivamente, mettendoci attenzione (soprattutto sui tagli alle sue spalle delle mezzali granata)
Antonio Sanabria (ATT): 5.0
Chiuso nelle grinfie delle marcature granate, a Sanabria restano pochi spazi da attaccare e pochi palloni da controllare. Prestazione insufficiente della squadra, la sua lo è di conseguenza
Gianluca Lapadula (ATT): 5.5
Il Genoa davanti è poca roba, ma la colpa non è la sua. Prova a rendersi pericoloso con qualche giocata in solitaria. Uno dei pochi a provarci…
Esteban Rolon (CEN): 5.5
Entrato al 30' per l'infortunato Sturaro, Rolon ...
Daniel Bessa (CEN): 5.0
Prova a scuotere il Genoa. Non ci riesce
Christian Kouame (ATT): 5.0
Entra a gara in corso (forse per spaccare la partita? Idee di mister Prandelli…) smuovendo quanto può l'attacco
Torino
Allenatore: Walter Mazzarri 6.0
La sua squadra non è bella da vedere, d'altronde incarna proprio le vesti storiche: tanta fisicità e poca qualità (proprio come il Toro, l'animale). Un pregio della squadra di Mazzarri? Sapersi adattare all'indole della partita
Salvatore Sirigu (POR): 7.0
La paratona su Lerager di testa (1° tempo) è quella che salva il momentaneo 0-0, quella su Kouame (2° tempo) salva il vantaggio. Per il resto, spettatore non pagante
Armando Izzo (DIF): 6.0
Sente la partita emotivamente (è l’ex) ma resta sul pezzo
Nicolas N'Koulou (DIF): 6.0
La partita è di facile lettura e di ancora più semplice marcatura: il Genoa negli ultimi 30 metri è assente
Emiliano Moretti (DIF): 6.5
C’è poco da marcare (il Genoa in attacco è quasi assente), eppure quando Lapadula prova la giocata solitaria, Moretti ci mette sempre una pezza
Ola Aina (DIF): 6.0
Un giocatore di sostanza per Mazzarrim un treno sul versante destro
Souahilo Meite (CEN): 6.0
Va di fisico a tutto campo
Tomas Eduardo Rincon (CEN): 6.5
La partita perfetta per lui, perché si sviluppa sul piano fisico
Cristian Ansaldi (DIF): 7.0
Cuce di fioretto e difende di fisico. Rappresenta appieno l'anima argentina. Ed è lui a sbloccare il match
Daniele Baselli (CEN): 6.0
Non può metterci eleganza, ci mette rabbia. E ci riesce
Alejandro Berenguer (ATT): 6.5
Dovrebbe giocare di fino, ci va di fisico. La partita lo richiede, lui non si tira indietro. E l'assist-sponda per il goal che sblocca il match è il suo
Andrea Belotti (ATT): 6.0
Si trova davanti Romero, che lo limita anche fisicamente
Sasa Lukic (CEN): s.v.
Per lui solo 7 minuti di gioco, fatti di sostanza e difesa del vantaggio
Vittorio Parigini (ATT): 6.0
Entra nel secondo tempo per riavviare il Torino negli ultimi 30 metri

Finisce il match a Genova tra Genoa e Torino: 0-1 il risultato finale

Il goal sblocca-match, consolidato in rete da Ansaldi (su assist di Berenguer) è la fotocopia del momento del Genoa: punizione a favore, non curanza del momento e del gesto tecnico (il passaggio) e pallone regalato al Torino che si allunga e va a segno

GENOA: Stupisce la scelta iniziale di affiancare Lapadula a Sanabria e non Koaume (che parte dalla panchina). La conclamata difesa a 3 alla fine è una retroguardia a 4 con Lazovic terzino destro. Ma tatticismi a parte, alla sua squadra manca un’identità e l’attenzione necessaria per trovare i punti salvezza. E ora la situazione si complica…

TORINO: La sua squadra non è bella da vedere, d'altronde incarna proprio le vesti storiche: tanta fisicità e poca qualità (proprio come il Toro, l'animale). Un pregio della squadra di Mazzarri? Sapersi adattare all'indole della partita

45 %
Possesso palla
55 %
8
Tiri totali
8
4
Tiri specchio
4
-
Tiri respinti
-
-
Legni
-
3
Corner
2
21
Falli
24
2
Fuorigioco
1
4
Ammoniti
4
-
Espulsi
-

Genoa-Torino 0-1

MARCATORI: 58' Ansaldi (T).
GENOA (3-5-2): Radu 6,5; Romero 6,5, Radovanovic 5, Zukanovic 5,5; Lazovic 5, Sturaro 6 (32' Rolon 5,5) , Miguel Veloso 5,5 (65' Bessa 5) , Lerager 5,5, Criscito 5; Sanabria 5 (53' Kouame 5) , Lapadula 5,5.
A disposizione: Marchetti, Chitolina Carniel, Pezzella, Gunter, Lakicevic, Dalmonte, Favilli, Mazzitelli, Pedro Pereira.
Allenatore: Cesare Prandelli 4,5.
TORINO (3-4-2-1): Sirigu 7; Izzo 6, N'Koulou 6, Moretti 6,5; Aina 6, Meite 6, Rincon 6,5, Ansaldi 7; Baselli 6 (83' Lukic sv) , Berenguer 6,5 (71' Parigini 6) ; Belotti 6.
A disposizione: Rosati, Ichazo, Djidji, Singo, Bremer, Damascan.
Allenatore: Walter Mazzarri 6.
ARBITRO: Daniele Doveri 5,5
NOTE: nessuna
AMMONITI: 9' Lerager (G); 20' N'Koulou (T); 51' Rolon (G); 55' Miguel Veloso (G); 78' Moretti (T); 82' Baselli (T); 88' Parigini (T); 89' Radovanovic (G).
ESPULSI: nessuno.
ANGOLI: 3-2.
RECUPERO: pt 3, st 4