Serie A 2018-2019
Serie A 2018-2019
Tempo reale
Tempo reale

Sampdoria - Genoa: 2 - 0 | Tempo reale, Formazioni

32° giornata Serie A 2018-2019

Stadio Luigi Ferraris

14 aprile 2019 ore 15:00
Il Meteo ora sul campo

Arbitro: Gianpaolo Calvarese

Sampdoria

3° G. Defrel
53° F. Quagliarella (Rig.)

Logo Sampdoria
2
-
0

Conclusa

Logo Genoa
3° G. Defrel
53° F. Quagliarella (Rig.)

Genoa

Logo Genoa
0

Conclusa

15'
30'
45'
60'
75'
90'
Cronaca a cura di: Giulio Zampini
Mostra dettagli:

Cinque cartellini gialli e un espulsione (Biraschi) contro una sola ammonizione (Linetty): basterebbe questo dato statistico per parafrasare l'andamento del 118° Derby della Lanterna

 

Finisce il 118° derby della Lanterna di Genova tra le aspettative generali, confermate dal risultato finale: due a zero per la Sampdoria.

Un risultato netto, che è la conseguenza di una forbice tecnica troppo ampia tra le due compagini. Il goal in apertura di Defrel, arrivato dopo neanche 5 minuti di gioco (l’assist è dalla destra di Quagliarella) è seguito dal raddoppio, su rigore, del capitano blucerchiato, che con freddezza ha chiuso definitamente i conti del match. Tra le due azioni rimaste sul tabellino, da segnalare a favore del Genoa qualche tiro dalla distanza di Veloso (sintomo che la squadra non riusciva ad entrare nell’area di rigore avversaria) e l’espulsione di Biraschi, che ha regalato il rigore ai padroni di casa

90'+4
Tenta la conclusione a giro Quagliarella, ma l'imprecisione del tiro lo porta altissimo sul fondo

90'+4
Paratona di Radu, che si ritrova davanti Quagliarella libero di prendere la mira e calciare

90'+3
Prova a mettere in mezzo Lazovic un pallone che finisce, nuovamente, nelle braccia in uscita alta di Audero. Fischiato, nel frattempo, il fuorigioco di Sanabria

90'+1
Ammonito Manolo Gabbiadini.

90'
Assegnati 4 minuti di recupero

90'
Tra la disperazione dei tifosi rossoblù, Audero prende e raccoglie in uscita alta un pallone crossato da Criscito

88'
Ammonito Lukas Lerager

84'
Batte il calcio di punizione Sanabria, che manda il pallone altissimo sul fondo tra la disperazione dei tifosi rossoblù

83'
Terza e ultima sostituzione anche per la Sampdoria: esce Jacopo Sala ed entra Bartosz Bereszynski

82'
Guadagna un calcio di punizione importante il Genoa dal limite dell'area avversaria

79'
Ammonito persino Miguel Veloso nel Genoa, è il sintomo che i nervi sono sempre più tesi tra i rossoblù

78'
Terza e ultima sostituzione per il Genoa, che sa di mossa della disperazione: esce Daniel Bessa ed entra Andrea Favilli

74'
In spaccata, Gabbiadini non riesce ad appoggiare in rete un pallone ben servito da Quagliarella

72'
Seconda sostituzione anche per il Genoa: esce Christian Kouame ed entra Antonio Sanabria

71'
Seconda sostituzione per la Sampdoria: esce Gregoire André Defrel ed entra Manolo Gabbiadini

71'
Tenta la conclusione di rabbia e potenza Pandev, che finisce nelle braccia di Audero, disteso in tuffo

70'
Guadagna il quinto angolo di fila il Genoa. Ora è assedio rossoblù

70'
Azione fotocopia, ripetuta due volte: cross del Genoa, parapiglia generale e pallone che finisce sul corpo di Pandev, che preso alla sprovvista non riesce a ribattere a rete da sotto porta

69'
Respinge sulla linea (e di pugni) Audero un tiro che poteva riaprire i conti del match

69'
Da una progressione palla al piede di Pereira, il Genoa guadagna un calcio d'angolo

66'
Ammonito Cristian Romero per un fallo a centrocampo

65'
Guadagna l'ennesimo calcio d'angolo la Sampdoria, intenta a chiudere definitivamente il match

65'
Salva Romero di testa, e quasi sulla linea di porta, una conclusione a giro di Defrel

64'
Spara alle stelle Praet un calcio di punizione dai 20 metri

60'
Ammonito Goran Pandev per simulazione in area di rigore avversaria

59'
In una poco limpida azione rossoblù, Bessa tenta di riaprire il match, ma il tiro è troppo sporco e impreciso per prendere pericolosità

59'
Sul cross di Quagliarella, Radu blocca in uscita alta

58'
Cade in area di rigore Pandev, ma l'arbitra non assegnai il calcio di rigore

57'
Sostituzione per i padroni di casa: esce Karol Linetty ed entra Jakub Jankto

55'
Sostituzione in casa Genoa: esce Esteban Rolon ed entra Lukas Lerager

53'
Con freddezza e precisione, Quagliarella trasforma il rigore del 2-0

52'
Si aspetta la conferma del Var, che puntualmente arriva: rigore per la Sampdoria

51'
RIGORE! Sposta nell'area del Genoa il pallone all'ultimo Defrel, che finisce così sulla mano di Biraschi: rigore ed espulsione per il terzino rossoblù

51'
Tenta dai 30 metri la conclusione Criscito, sparando però il pallone alle stelle

49'
Manda alta sul fondo Quagliarella una conclusione a giro

46'
Iniziato il secondo tempo al Ferraris. Nessun cambio di formazione tra le due compagini 

Finisce il primo tempo della partita che decreterà gli umori del popolo genovese, e non solo: uno a zero in favore dei blucerchiati è il risultato di questi primi 45 minuti, che hanno fatto intravedere un match fin qui dai contorni aggressivi. C’era da aspettarselo, vista l’importanza (anche soltanto morale) della partita

44'
Non riesce Ramirez a raccogliere e concludere a rete un pallone crossato dalla sinistra da Defrel

43'
Bell'azione manovrata del Genoa, che nasce dall'anticipo di Kouame, lo smistamento dalla trequarti verso la fascia di Pandev, il cross di Lazovic e il tentativo di ribattere a rete di Kouame, nel frattempo andato in profondità ma pescato in fuorigioco

40'
Scaglia Veloso con violenza un pallone che Audero devia, non senza patemi, in calcio d'angolo

38'
Crossa in mezzo all'area avversaria Veloso, dove pesca la sponda di testa di Kouame, però in fuorigioco

37'
Guadagna un calcio di punizione da posizione importante la Sampdoria, che però spreca l'occasione peccando di precisione nel cross

36'
Salva letteralmente sulla linea il pallone Biraschi, dopo che Quagliarella aveva sorpreso con un pallonetto (e un tocco fortuito) il portiere rossoblù Radu

30'
Ammonito Karol Linetty, con la Sampdoria che pareggia il Genoa nel conto dei cartellini gialli

30'
Crossa Rolon nell'area avversaria un pallone che finisce nelle facili braccia distese in tuffo di Audero

29'
Conclude al volo Linetty da posizione defilata: la conclusione, che finisce sull'esterno della rete, inganna i tifosi presenti allo stadio prendendo le sembianze del raddoppio

24'
Chiude Colley su Pereira, mandando il pallone sul fondo. Calcio d'angolo per il Genoa

23'
Va vicino al pareggio il Genoa con una conclusione potente di Veloso che finisce di pochi metri distante dallo specchio della porta avversaria

21'
Tenta il cross dalla sinistra Pandev, però troppo alto, che finisce nelle facili braccia di Audero

19'
Spazza via il pallone Biraschi, anticipando nel corpo a corpo Defrel, lanciato sennò nel tu per tu con Radu

19'
Biraschi ferma Quagliarella, ma in modo irregolare. Guadagna così calcio di punizione la Sampdoria dai 25 metri

16'
Tenta Quagliarella la giocata da cinema: il tiro al volo dai 30 metri. Il pallone finisce altissimo sul fondo

13'
Su un lancio dalle retrovie, Sala ci mette la gamba, evitando che il pallone finisca nei piedi e nella rapidità a campo aperto di Lazovic

12'
Pesca bene Rolon in profondità il suo compagno Lazovic, che nel momento del cross viene fermato in spaccata dall'ottima chiusura di Andersen

9'
Calcia direttamente in porta Ramirez, con Radu che respinge di pugni per evitare problemi

8'
Ammonito Domenico Criscito per un duro fallo al limite della propria area di rigore

7'
Da uno schema, il Genoa libera il tiro di Biraschi, che però per imprecisione conclude alto sul fondo

7'
Guadagna da posizione defilata una buona palla inattiva il Genoa. Sulla battuta ci vanno Bessa e Veloso

5'
Chiude egregiamente Colley su Kouame. Rimessa dal fondo per i blucerchiati

3'
GOAL! Passa subito in vantaggio la Sampdoria con un tap-in vincente sotto porta di Defrel, che in spaccata raccoglie un pallone dalla destra di Quagliarella e lo appoggia in rete

2'
Risponde subito a tono la Sampdoria: Linetty da posizione defilata scaglia il pallone in porta, paratona di Radu che la manda in angolo

1'
E' subito Kouame a preoccupare la Sampdoria, con un anticipo su Ekdal e un tiro a giro dal limite dell'area avversaria: il pallone, sfiora il palo e finisce sul fondo

1'

Iniziato il 118° derby della Lanterna!

Tra i padroni di casa le novità sono il rientro tra i convocati di Caprari e Barreto, relegati in panchina, e il ritorno in campo di Ekdal (mediano davanti alla difesa), con Gaston Ramirez confermato trequartista dietro al duo Quagliarella-Defrel

Tra le fila degli ospiti si è sciolto il dubbio del modulo: scelta la difesa a 3 (nel classico 3-5-2, che sa di continuità dopo il pareggio esterno a Napoli) con il rientro di Romero (che ha scontato propri al San Paolo una giornata di squalifica) e il ritorno a centrocampo di Veloso, con Pandev e Kouame là davanti

A Genova è di scena il Derby della Lanterna numero 72 in Serie A tra una Samp che cerca un posto in Europa e un Genoa che vuole garantirsi una salvezza tranquilla. Rendimento altalenante per entrambe, ma questa è una sfida che sfugge a qualunque previsione. I precedenti in massima serie con i blucerchiati padroni di casa raccontano di 13 vittorie doriane contro 8 rossoblù; il risultato più frequente è però il pareggio, verificatosi 14 volte, compreso lo 0-0 dello scorso torneo.
Sampdoria
IN CAMPO (4-3-1-2)
1 E. Audero
7 J. Sala 83°
3 J. Andersen
15 O. Colley
29 N. Murru
10 D. Praet
6 A. Ekdal
16 K. Linetty 57° 30°
11 G. Ramirez
92 G. Defrel 71°
27 F. Quagliarella (R)53°

IN PANCHINA
72 V. Belec
33 C. Rafael
25 A. Ferrari
17 G. Caprari
24 B. Bereszynski 83°
26 L. Tonelli
5 R. Saponara
4 R. Vieira
22 C. Tavares
23 M. Gabbiadini 71° 91°
14 J. Jankto 57°
20 M. Sau
Allenatore
Marco Giampaolo
Genoa
IN CAMPO (3-5-2)
97 I. Radu
14 D. Biraschi 51°
17 C. Romero 66°
4 D. Criscito
32 M. Pedro Pereira
24 D. Bessa 78°
44 L. Miguel Veloso 79°
18 E. Rolon 55°
22 D. Lazovic
11 C. Kouame 72°
19 G. Pandev 60°

IN PANCHINA
1 F. Marchetti
93 Jandrei
13 G. Pezzella
3 K. Gunter
87 E. Zukanovic
10 G. Lapadula
39 A. Favilli 78°
15 L. Mazzitelli
8 L. Lerager 88° 55°
21 I. Radovanovic
9 A. Sanabria 72°
Allenatore
Cesare Prandelli

Logo Sampdoria

4-3-1-2

Arbitro: Gianpaolo Calvarese

Logo Genoa

3-5-2

1 Audero
97 Radu
7 Sala
14 Biraschi
3 Andersen
17 Romero
15 Colley
4 Criscito
29 Murru
32 Pedro Pereira
10 Praet
24 Bessa
6 Ekdal
44 Miguel Veloso
16 Linetty
18 Rolon
11 Ramirez
22 Lazovic
92 Defrel
11 Kouame
27 Quagliarella
19 Pandev

Il grafico rappresenta le formazioni iniziali delle squadre.

Pagelle a cura di: Giulio Zampini

Arbitro
Gianpaolo Calvarese 6.0
Partita non facile per l’arbitro, vista l’importanza del match e la piega per la quale la partita assume i contorni aggressivi fin dall’inizio, in un match contornato da falli e marcature al limite del regolamentare. Giusta l’espulsione di Biraschi in occasione del rigore (palese il tocco di mano) che si guadagna Defrel

Sampdoria
Allenatore: Marco Giampaolo 7.0
Continua la striscia positiva di Derby senza sconfitte per Giampaolo, arrivato al sesto in tre anni sulla panchina blucerchiata La cura del dettaglio e il coraggio con il quale la Sampdoria costruisce da dietro (e non butta mai via il pallone) darebbe audacia persino ad una persona insicura di indole
Emil Audero (POR): 7.0
Porta inviolata, basterebbe questo per certificare la sua piena sufficienza. Ma se in questo "appunto" c'è l'ottimo zampino della retroguardia blucerchiata, sulle spettacolari e sempre sicure uscite alte c'è il suo essere prtiere
Jacopo Sala (DIF): 6.5
Corsa ed eleganza. Mantiene alto il suo standard come il compagno di reparto (nell'altro versante) Murru
Joachim Andersen (DIF): 7.0
E' proprio vero che la carta d'identità ha un peso irrilevante nel valutare la maturità di un calciatore. Vince ogni uno contro uno, giocando sempre il pallone senza mai buttarlo via in fase di costruzione della manovra
Omar Colley (DIF): 6.5
Si trova di fronte Kouame, non un attaccante statico e di facile marcatura, eppure non soffre le sue accelerazioni in profondità
Nicola Murru (DIF): 7.0
Attenzione, testa e gamba al servizio della squadra. La continuità di rendimento inizia a diventare il suo forte
Dennis Praet (CEN): 6.5
Giocatore intelligente, che ruba il tempo all'avversario giocando (e pensando) di prima
Albin Ekdal (CEN): 6.5
Metodista, ritorna titolare e al centro del campo dopo diverse partite. Ci mette sostanza e impegno
Karol Linetty (CEN): 6.5
Non vince nella stazza, eppure non perde un confronto fisico contro ogni avversario. Giocatore intelligente. Esce dopo 60 minuti di gioco
Gaston Ramirez (CEN): 6.5
Mette inventiva in una squadra che fa dell'idea del trequartista una religione. Pecca nella precisione dei tiri
Gregoire André Defrel (ATT): 8.0
Goal in apertura da rapace d'area; movimento repentino che procura rigore e espulsione al Genoa; sacrificio, corsa e tanti ripiegamenti difensivi in aiuto alla sua squadra. Giù il cappello per (questo) Defrel
Fabio Quagliarella (ATT): 7.0
Gioca di sponda per la squadra, e nei momenti chiave della partita non si tira indietro: trasforma con freddezza il rigore che lo porta a 22 reti in campionato
Bartosz Bereszynski (DIF): s.v.
Entra nel finale per limitare le ripartenze rossoblù
Manolo Gabbiadini (ATT): 6.0
Entra per evitare alla sua squadra di rimanere per troppo tempo schiacciata nella propria metà campo
Jakub Jankto (CEN): 6.0
Entra nel secondo tempo per Linetty, mettendoci sostanza a centrocampo e facendo da raccordo tra i reparti. Prezioso
Genoa
Allenatore: Cesare Prandelli 5.0
La sua squadra rimane in balia, per lunghissimi tratti del match, di una Sampdoria dominante nel gioco e nel tenere il campo. La mossa Favilli per Sanabria lascia intendere disperazione e, allo stesso tempo, una bocciatura per Lapadula
Ionut Andrei Radu (POR): 6.0
Preso alla sprovvista sul goal in apertura di Defrel e spiazzato sul rigore, ma dove può ci mette lo zampino. La parata esemplare su Quagliarella in pieno recupero evita l'affondo totale al Genoa
Davide Biraschi (DIF): 4.5
Parte bene, mettendo aggressività nei connotati del match. Rovina la sua prestazione con l'ingenuità (tocco di mano, dove c'è tanto merito di Defrel che gli sposta all'ultimo il pallone) che procura rigore alla Sampdoria e lascia in 10 la sua squadra
Cristian Romero (DIF): 5.5
Qualche buona chiusura la fa, ma sono solo contorni di una partita giocata al di sotto dei suoi standard
Domenico Criscito (DIF): 5.0
E' il capitano, simbolo di chi non vuole mollare. Ma da solo non può sovvertire undici avversari, motivo per cui rimane in balia, anche lui, della Sampdoria
Miguel Pedro Pereira (DIF): 5.0
E' uno dei pochi a cercare, nonostante le avversità, la profondità e l'uno contro uno. Molti corner del Genoa nascono dalle sue intenzioni
Daniel Bessa (CEN): 5.0
Tenta di giocare sulle punte, con dinamicità, ma non riesce a dare quasi mai il cambio di passo alla squadra e alla partita. Merito del dominio territoriale della Sampdoria
Luis Miguel Veloso (CEN): 5.5
Arriva più volte alla conclusione, il che è un bene: vuol dire che la sua squadra è offensiva. Gioca da leader, tecnico e non solo, ma il cartellino giallo che prende per proteste dopo un suo fallo è il sintomo di una squadra lacerata dai nervi tesi per la sconfitta subita
Esteban Rolon (CEN): 5.0
Prova a cambiare velocemente il frangente di gioco da difensivo a offensivo, ma non ci riesce perché troppo lento. Decide, così, di puntare sul lato fisico
Darko Lazovic (CEN): 5.5
Prova, con il suo cambio di passo, ad agitare le acque e alimentare qualche giocata in fase offensiva. Mal supportato
Christian Kouame (ATT): 6.0
Dopo neanche 30 secondi di gioco, anticipa Ekdal e va alla conclusione: tiro che sfiora il palo. Resta sul pezzo, mentalmente e tatticamente, dall’inizio fino alla fine. Uno dei pochi a non mollare
Goran Pandev (ATT): 6.0
Smista palloni sulla trequarti che è un piacere. Insiste, con la forza di volontà e con la tecnica a sua disposizione, nel cercare di ridare luce e vigore a una manovra offensiva troppo spenta
Andrea Favilli (ATT): 6.0
Il suo ingresso (a 15 minuti dalla fine) sa di mossa della disperazione, e allo stesso tempo di bocciatura per Lapadula- Sei d'ufficio
Lukas Lerager (CEN): 5.0
Entra al 60' per sovvertire il destino del match, ma non riesce a diventare parte attiva della partita
Antonio Sanabria (ATT): 5.5
Ha 20 minuti a disposizione per cambiare le sorti del match, ma non riesce a lasciare lo zampino. La colpa non è solo sua
Cinque cartellini gialli e un espulsione (Biraschi) contro una sola ammonizione (Linetty): basterebbe questo dato statistico per parafrasare l'andamento del 118° Derby della Lanterna
54 %
Possesso palla
46 %
13
Tiri totali
6
7
Tiri specchio
1
2
Tiri respinti
-
-
Legni
-
3
Corner
8
15
Falli
22
1
Fuorigioco
6
2
Ammoniti
5
-
Espulsi
1

Sampdoria-Genoa 2-0

MARCATORI: 3' Defrel (S), 53' Quagliarella (Rig.) (S).
SAMPDORIA (4-3-1-2): Audero 7; Sala 6,5 (83' Bereszynski sv) , Andersen 7, Colley 6,5, Murru 7; Praet 6,5, Ekdal 6,5, Linetty 6,5 (57' Jankto 6) ; Ramirez 6,5; Defrel 8 (71' Gabbiadini 6) , Quagliarella 7.
A disposizione: Belec, Rafael, Ferrari, Caprari, Tonelli, Saponara, Vieira, Tavares, Sau.
Allenatore: Marco Giampaolo 7.
GENOA (3-5-2): Radu 6; Biraschi 4,5, Romero 5,5, Criscito 5; Pedro Pereira 5, Bessa 5 (78' Favilli 6) , Miguel Veloso 5,5, Rolon 5 (55' Lerager 5) , Lazovic 5,5; Kouame 6 (72' Sanabria 5,5) , Pandev 6.
A disposizione: Marchetti, Chitolina Carniel, Pezzella, Gunter, Zukanovic, Lapadula, Mazzitelli, Radovanovic.
Allenatore: Cesare Prandelli 5.
ARBITRO: Gianpaolo Calvarese 6
NOTE: nessuna
AMMONITI: 8' Criscito (G); 30' Linetty (S); 60' Pandev (G); 66' Romero (G); 79' Miguel Veloso (G); 88' Lerager (G); 90' Gabbiadini (S).
ESPULSI: 51' Biraschi (G).
ANGOLI: 3-8.
RECUPERO: pt 0, st 4