Serie A 2017-2018
Serie A 2017-2018
Tempo reale
Tempo reale
34° giornata Serie A 2017-2018

Stadio Dacia Arena

22 aprile 2018 ore 15:00

Arbitro: Marco Di Bello

Udinese

5° K. Lasagna

1
-
2

Conclusa

Crotone

7° T. Simy
86° D. Faraoni

Udinese



1
5° K. Lasagna

Crotone



2
7° T. Simy
86° D. Faraoni

Conclusa

15'
30'
45'
60'
75'
90'
Mostra dettagli:

Il Crotone di Walter Zenga espugna la Dacia Arena vincendo 1-2 e superando la Spal al quartultimo posto, ora a -2. Eppure la squadra calabrese era andata sotto al 5' con il gol di Kevin Lasagna su assist di Maxi Lopez. La rimonta è firmata da Simy al 7' e dall'ex Faraoni al 86'. 

Nei padroni di casa, ottima la prestazione di Lasagna, autore del gol del momentaneo vantaggio e sempre pericoloso dalle parti di Cordaz, superlativo con due parate decisive nella ripresa. Protagonisti anche i difensori: Larsen sventa un gol per i padroni di casa ad inizio ripresa mentre Faraoni decide la partita. Particolarmente fuori dal match Barak e Maxi Lopez, sostituito, mentre nel Crotone non brilla Trotta. 

Oddo rivolta con 7 cambi la sua Udinese rispetto a Napoli e ritrova Lasagna, una manna dal cielo per i friulani. Per il resto, poche idee e molto confuse. Zenga schiera un eclettico 4-3-3, che diventa 4-4-2 in ripiegamento, e viene premiato dalla caparbietà dei suoi giocatori. Pomeriggio abbastanza tranquillo per il direttore di gara Di Bello, partita molto corretta per ampi tratti. Prossimo turno: Crotone-Sassuolo e Benevento-Udinese. 

90'+3
Ore 16:51, triplice fischio finale.

90'
Cambio Crotone: fuori il man of the match Faraoni, applaudito sportivamente dal suo ex pubblico, dentro Ajeti.

90'
3 minuti di recupero.

89'
Udinese vicina al pareggio: verticalizzazione per Lasagna che prova ad inticipare Cordaz in uscita con un tocco di esterno sinistro, ma il portiere rossoblu è bravo ad opporsi con il corpo.

86'
UDINESE-CROTONE 1-2: FARAONI. Crotone sorprendentemente in vantaggio con il gol dell'ex: conclusione di Simy respinto da Samir, ma il difensore della squadra di Zenga è il più lesto di tutti a ribadire in rete. Secondo gol in campionato per lui.

81'
Conclusione abbastanza velleitaria da parte di Fofana, bloccata agevolmente da Cordaz.

78'
L'Udinese fa la partita e prova a spingere, alla ricerca del gol-vittoria, ma con le idee abbastanza confuse.

73'
Seconda sostituzione nel Crotone: Sampirisi rileva Trotta.

72'
Sinistro di Fofana dal limite dell'area: palla altissima.

71'
Termina le proprie sostituzioni Oddo: esce Behrami, entra Balic.

68'
Ammonito Jankto per una sbracciata nei confronti di un difensore ospite.

65'
Primo cambio di Walter Zenga: esce un positivo Nalini, entra Ricci.

64'
Ancora Lasagna: conclusione potente da una trentina di metri. L'attaccante stringe troppo l'angolo, con il pallone che si perde sul fondo.

62'
Udinese vicina al gol: svarione di Capuano, ne approfitta Lasagna che lascia partire un siluro con il sinistro che viene tolto da sotto la traversa da Cordaz con un riflesso straordinario.

62'
Secondo cambio nell'Udinese: esce Maxi Lopez, beccato dal suo pubblico, entra in campo Jankto, che agirà probabilmente da seconda punta.

60'
Grande occasione per il Crotone: sul corner calciato dalla sinistra sbuca Simy in mezzo a diverse maglie bianconere e colpisce di testa, non trovando lo specchio per una questione di centimetri.

58'
Ammonito Valon Behrami, autore di un intervento fuori tempo e da dietro su Mandragora.

56'
Crotone vicinissimo al vantaggio: sul cross di Rohden, dal lato corto dell'area friulana, è decisivo Stryger Larsen ad anticipare Ceccherini, ben appostato sul secondo palo per la deviazione vincente.

53'
Prima sostituzione ordinata da Massimo Oddo: fuori uno spento Widmer, dentro Zampano.

52'
Kevin Lasagna aveva già segnato al Crotone nella vittoria per 3-0 dello Scida durante il girone di andata.

48'
L'Udinese ha approcciato bene la ripresa, spingendo molto sulla fascia sinistra, dalla parte di Ali Adnan.

45'
Ore 16:03, inizia il secondo tempo.

Termina sul 1-1 il primo tempo di Udinese-Crotone, scontro salvezza alla Dacia Arena. Gira tutto intorno ai primi minuti: i friulani passano in vantaggio al 5' con Lasagna, assistito da Maxi Lopez, ma la reazione ospite arriva immediatamente con il gol del pareggio di Simy al 7'. Diverse occasioni in una prima frazione vivace, l'impressione è che l'equilibrio sia destinato a durare poco.

45'+1
Ore 15:48, fine primo tempo.

45'
1 minuto di recupero.

44'
Occasione Udinese: sinistro a giro di Fofana, alzato in corner da Cordaz.

42'
A terra Kevin Lasagna, colpito da una pallonata di Ceccherini. L'attaccante di mister Oddo sembra in grado di riprendere ed attende l'autorizzazione di Di Bello al rientro sul terreno di gioco.

39'
Partita ora vivace, si va da una parte all'altra con occasioni che si sprecano. Tocca all'Udinese: Maxi Lopez suggerisce per Lasagna, che rientra sul sinistro dentro l'area e calcia, ma Capuano accorcia e respinge la sua conclusione.

38'
Mandragora calcia dalla distanza con il sinistro. La sua conclusione pecca di precisione e si perde sugli spalti della Dacia Arena dietro la porta di Bizzarri.

35'
Decisivo Adnan, che salva la sua squadra con un intervento di testa ad anticipare Simy e Trotta, già pronti a deviare in rete il cross di Nalini proveniente dalla fascia sinistra.

34'
Calcio d'angolo battuto da Ali Adnan dalla sinistra, colpo di testa di Danilo. Palla alta.

34'
Contropiede Udinese: Fofana in verticale per Lasagna, cross con il destro sul secondo palo e conclusione mancina di Barak, deviata in corner da Faraoni.

33'
Fa capolino il Crotone nella metà campo avversaria: Trotta gira intorno all'area e prova a calciare con il sinistro dai 16 metri, respinge ancora Danilo.

30'
Ancora Udinese: Fofana si presenta in solitudine ai 30 metri e calcia con il destro. Comoda la parata di Cordaz al centro della porta.

28'
Pericolosa l'Udinese in ripartenza: break di Lasagna sulla sinistra, supera Ceccherini in velocità e mette in mezzo un pallone interessantissimo che non viene raccolto da Maxi Lopez, leggermente in ritardo nel suo taglio verso il primo palo.

24'
Momento di stanca nella partita: c'è molta imprecisione nel fraseggio di entrambe le squadre con il ritmo del gioco che, inevitabilmente, si sta abbssando.

21'
Il Crotone non ha mai segnato più di un gol nelle ultime 6 partite, periodo durante il quale ha ottenuto 1 vittoria, 1 pareggio e 4 sconfitte.

16'
Fase favorevole al Crotone: Trotta sfugge alla marcatura di Ali Adnan e Samir sulla destra, entra in area e calcia, ma la sua conclusione è debole e viene respinta da Danilo.

13'
Quello di Simy è il primo gol realizzato dal Crotone alla Dacia Arena. Nell'unico precedente in Friuli infatti, risalente allo scorso campionato, i bianconeri sconfissero i calabresi per 2-0, con la doppietta di Cyril Thereau.

9'
Ancora pericoloso il Crotone con una conclusione a giro con il destro di Faraoni che termina di poco sopra la traversa.

7'
UDINESE-CROTONE 1-1:SIMY. Pareggio immediato degli ospiti con il centravanti nigeriano che anticipa Samir sul primo palo con un tocco di esterno sinistro in allungo che supera Bizzarri, dopo un cross dalla sinistra di Nalini. Secondo gol consecutivo e quarta rete in campionato per il numero 99.

5'
UDINESE-CROTONE 1-0: LASAGNA. Padroni di casa subito in vantaggio grazie al 10o gol in campionato del numero 15, bravissimo a stoppare con il destro spalle alla porta, sull'imbucata di Maxi Lopez, ed a girarsi con il mancino, superando Cordaz.

2'
Contrariamente alle indicazioni ante-match, Fofana fa l'interno destro e Barak la mezz'ala sinistra nell'Udinese. Stessa cosa nel Crotone con Barberis e Rohden.

1'
Ore 15:02, inizia la gara.

Le formazioni ufficiali sono state annunciate dai due allenatori. Clicca su "Formazioni" sulla barra per consultarle.

La Dacia Arena è teatro della delicata sfida in chiave salvezza tra Udinese e Crotone. La compagine friulana, quattordicesima con 33 punti all'attivo, ha rimediato nel turno infrasettimanale la sua decima sconfitta consecutiva cedendo alla distanza al Napoli nell'emozionante sfida andata in scena al San Paolo. Il Crotone, terzultimo a quota 28, è invece riuscito nell'impresa di fermare sull'1-1 la Juventus allo Scida. I rossoblu, tornati sempre a mani vuote dalle ultime quattro trasferte, hanno ottenuto soltanto otto punti nelle sedici gare esterne (peggio ha fatto soltanto il Benevento).

Udinese
IN CAMPO (3-5-2)
1 A. Bizzarri
19 J. Larsen
5 L. Danilo
3 D. Samir
72 A. Barak
6 S. Fofana
53 K. Ali Adnan
15 K. Lasagna
11 F. Zampano 53°
14 J. Jankto 62° 68°
99 A. Balic 71°

IN PANCHINA
27 S. Widmer 53°
85 V. Behrami 58° 71°
20 . Maxi Lopez 62°
22 S. Scuffet
25 D. Borsellini
10 R. De Paul
13 S. Ingelsson
17 B. Nuytinck
18 S. Perica
21 S. Pontisso
23 E. Hallfredsson
97 G. Pezzella
All.Massimo Oddo
Crotone
IN CAMPO (4-3-3)
1 A. Cordaz
7 F. Ceccherini
23 M. Capuano
87 B. Martella
6 M. Rohden
38 R. Mandragora
10 A. Barberis
99 T. Simy
11 F. Ricci 65°
31 M. Sampirisi 73°
93 A. Ajeti 90°

IN PANCHINA
37 D. Faraoni 90° 86°
29 M. Trotta 73°
9 A. Nalini 65°
3 M. Festa
78 A. Viscovo
5 A. Stoian
13 M. Izco
19 M. Diaby
20 D. Pavlovic
21 N. Zanellato
32 M. Tumminello
34 S. Simic
All.Walter Zenga

3-5-2

Arbitro: Marco Di Bello

4-3-3

1 Bizzarri
1 Cordaz
19 Larsen
7 Ceccherini
5 Danilo
23 Capuano
3 Samir
87 Martella
72 Barak
6 Rohden
6 Fofana
38 Mandragora
53 Ali Adnan
10 Barberis
15 Lasagna
99 Simy
11 Zampano
11 Ricci
14 Jankto
31 Sampirisi
99 Balic
93 Ajeti
Arbitro
Marco Di Bello 6.0
Pomeriggio abbastanza tranquillo, partita molto corretta per ampi tratti.

Udinese
Allenatore: Massimo Oddo 5.0
Rivolta la sua Udinese con 7 cambi rispetto a Napoli e ritrova Lasagna, una manna dal cielo per i friulani. Per il resto, poche idee e molto confuse. Ora la sua panchina scotta e la zona retrocessione è vicina come mai prima di questa partita.
Albano Benjamin Bizzarri (POR): 6.0
Poco poteva in occasione del gol di Simy. Poco impegnato nel resto della partita.
Jens Stryger Larsen (DIF): 6.0
Decisivo ad inizio ripresa, quando toglie la probabilissima gioia del gol a Ceccherini.
Larangeira Danilo (DIF): 6.0
Bravo a tappare alcune falle nel reparto arretrato, specie dalla parte di Samir.
De Souza Santos Samir (DIF): 5.5
Si fa anticipare da Simy sul gol del pareggio calabrese.
Antonin Barak (CEN): 5.0
Sembra indolente, non riuscendo ad incidere sul match, per l'ennesima volta nelle ultime settimane.
Seko Mohamed Fofana (CEN): 5.5
E' l'unico a garantire intensità ed inserimenti in mezzo al campo, ma è decisamente impreciso al tiro.
Kadhim Ali Adnan (DIF): 5.5
Garantisce ampiezza alla manovra, specialmente nella prima parte del secondo tempo, ma pecca di accuratezza e pericolosità nei suoi cross.
Kevin Lasagna (ATT): 7.0
Non solo ha il merito di sbloccare la partita in apertura, ma anche di essere l'unico a rendersi costantemente pericoloso tra le fila dell'Udinese.
Francesco Zampano (DIF): 6.0
Entra verso l'ora di gioco e porta nuova linfa al binario di destra.
Jakub Jankto (CEN): 5.5
Si posiziona vicino a Lasagna e si fa vedere con un paio di inserimenti. La sua ammonizione, però, lo priva del viaggio verso Benevento.
Andrija Balic (CEN): 5.5
Non propone geometrie differenti al gioco della sua squadra, sempre orizzontale quando Lasagna non attacca la profondità.
Silvan Widmer (DIF): 5.0
Un'altra prestazione opaca, non dà sbocchi alla manovra dei suoi sulla fascia destra.
Valon Behrami (CEN): 6.0
Tiene alto il baricentro della squadra fino a quando l'assenza dai campi non inizia a farsi sentire.
Maxi Lopez (ATT): 5.5
Buono il suo lavoro con le sponde, troppo poco per meritarsi la permanenza in campo per tutti i 90 minuti.
Crotone
Allenatore: Walter Zenga 6.5
Schiera un eclettico 4-3-3, che diventa 4-4-2 in ripiegamento, e viene premiato dalla caparbietà dei suoi giocatori. Tre punti che consente a tutti di respirare in vista del decisivo scontro contro un Sassuolo in grande forma.
Alex Cordaz (POR): 7.0
Sempre attento, incolpevole sul gol di Lasagna, strepitoso nella ripresa sempre nei confronti del centravanti friulano, per due volte.
Federico Ceccherini (DIF): 6.0
Sfuma l'opportunità per il primo gol stagionale per "colpa" di Larsen, se la cava dietro.
Marco Capuano (DIF): 5.5
Un suo svarione rischia di portare la sua squadra verso la sconfitta. Per sua fortuna, il suo portiere ha altre idee.
Bruno Martella (DIF): 6.0
Primo tempo tranquillo contro un Widmer svogliato, bravo a contenere uno Zampano pimpante.
Marcus Christer Rohden (CEN): 5.5
Tanto lavoro di contenimento, sempre in ombra.
Rolando Mandragora (CEN): 6.0
Detta i tempi della manovra con la consueta calma olimpica. Un giovane con la mentalità da veterano.
Andrea Barberis (CEN): 6.0
Si limita alla ordinaria amministrazione.
Tochukwu Simy (ATT): 6.5
Ha il merito di segnare il gol dell'immediato pareggio, impedendo che la partita potesse prendere una piega molto negativa, e di propiziare il vantaggio, seppur in maniera fortuita.
Federico Ricci (ATT): 5.0
Non lascia tracce sul match
Mario Sampirisi (DIF): 6.0
Zenga lo inserisce al posto di Trotta per aiutare la squadra a rimanere corta e compatta. Assolve diligentemente il compito.
Arlind Ajeti (DIF): s.v.
Entra pochi istanti prima del recupero nella ripresa.
Davide Faraoni (DIF): 7.0
Puntuale nelle chiusure dentro l'area. Si prende il lusso di decidere la partita con un inserimento da attaccante puro.
Marcello Trotta (ATT): 5.5
Ci prova con generosità, ma risulta inconcludente. Apprezzabile comunque il suo sacrificio in fase difensiva.
Andrea Nalini (ATT): 6.5
Autore dell'assist per il pareggio di Simy, tiene spesso in ansia il suo dirimpettaio Widmer con le sue incursioni sulla sinistra.

Il Crotone di Walter Zenga espugna la Dacia Arena vincendo 1-2 e superando la Spal al quartultimo posto, ora a -2. Eppure la squadra calabrese era andata sotto al 5' con il gol di Kevin Lasagna su assist di Maxi Lopez. La rimonta è firmata da Simy al 7' e dall'ex Faraoni al 86'. 

Nei padroni di casa, ottima la prestazione di Lasagna, autore del gol del momentaneo vantaggio e sempre pericoloso dalle parti di Cordaz, superlativo con due parate decisive nella ripresa. Protagonisti anche i difensori: Larsen sventa un gol per i padroni di casa ad inizio ripresa mentre Faraoni decide la partita. Particolarmente fuori dal match Barak e Maxi Lopez, sostituito, mentre nel Crotone non brilla Trotta. 

Oddo rivolta con 7 cambi la sua Udinese rispetto a Napoli e ritrova Lasagna, una manna dal cielo per i friulani. Per il resto, poche idee e molto confuse. Zenga schiera un eclettico 4-3-3, che diventa 4-4-2 in ripiegamento, e viene premiato dalla caparbietà dei suoi giocatori. Pomeriggio abbastanza tranquillo per il direttore di gara Di Bello, partita molto corretta per ampi tratti. Prossimo turno: Crotone-Sassuolo e Benevento-Udinese. 

48 %
Possesso palla
52 %
15
Tiri totali
11
6
Tiri specchio
2
5
Tiri respinti
6
-
Legni
-
6
Corner
5
21
Falli
7
-
Fuorigioco
9
2
Ammoniti
-
-
Espulsi
-

Udinese-Crotone 1-2

MARCATORI: 5' Lasagna (U), 7' Simy (C), 86' Faraoni (C).
UDINESE (3-5-2): Bizzarri 6; Larsen 6, Danilo 6, Samir 5,5; Widmer 5 (53' Zampano 6) , Barak 5, Behrami 6 (71' Balic 5,5) , Fofana 5,5, Ali Adnan 5,5; Lasagna 7, Maxi Lopez 5,5 (62' Jankto 5,5) .
A disposizione: Scuffet, Borsellini, De Paul, Ingelsson, Nuytinck, Perica, Pontisso, Hallfredsson, Pezzella.
Allenatore: Massimo Oddo 5.
CROTONE (4-3-3): Cordaz 7; Faraoni 7 (90' Ajeti sv) , Ceccherini 6, Capuano 5,5, Martella 6; Rohden 5,5, Mandragora 6, Barberis 6; Trotta 5,5 (73' Sampirisi 6) , Simy 6,5, Nalini 6,5 (65' Ricci 5) .
A disposizione: Festa, Viscovo, Stoian, Izco, Diaby, Pavlovic, Zanellato, Tumminello, Simic.
Allenatore: Walter Zenga 6,5.
ARBITRO: Marco Di Bello 6
NOTE: nessuna
AMMONITI: 58' Behrami (U); 68' Jankto (U).
ESPULSI: nessuno.
ANGOLI: 6-5.
RECUPERO: pt 1, st 3