Serie A 2017-2018
Serie A 2017-2018
Tempo reale
Tempo reale
32° giornata Serie A 2017-2018

Stadio Renato Dall'Ara

15 aprile 2018 ore 15:00

Arbitro: Rosario Abisso

Bologna

31° S. Verdi
90° +4 A. Nagy

2
-
0

Conclusa

31° S. Verdi
90° +4 A. Nagy

Verona


0

Conclusa

15'
30'
45'
60'
75'
90'
Mostra dettagli:

Il Bologna batte 2-0 il Verona al Dall’Ara. Gli emiliani spezzano la lunga serie di partite senza successo, con un gol per tempo e si portano all’undicesimo posto, a quota 38 punti. Gli scaligeri rimangono fermi al penultimo posto, a 25 punti. Al 31° sblocca la partita un calcio di punizione a giro di Verdi. All’ultimo minuto di recupero i padroni di casa chiudono i conti con Nagy che raccoglie una corta respinta di Nicolas sul tiro di Destro e insacca. 

Vittoria meritata per la squadra di Roberto Donadoni, che blinda la salvezza, trascinata dal solito Verdi, ancora in gol. Bene anche Dzemaili, tra i più volitivi. In ombra invece Mbaye e Poli. Tante le note negative per gli uomini di Fabio Pecchia, tenuti in piedi dal portiere Nicolas. L’entrata di Lee dà un po’ di vivacità all’attacco scaligero. Romulo ha sulla coscienza il mancato gol del pari. Aarons non offre spunti.

Decisivo il rientro di Dzemaili per Donadoni, che per il resto ha avuto il merito di non snaturare l’atteggiamento tattico dei suoi, nonostante l’ansia da risultato. Sull’altro versante non convincono le scelte di Pecchia che, sotto di un gol, toglie Cerci, tra i migliori in campo fino a quel momento. Inoltre perché non dare una chance dal 1’ a Lee? Nel prossimo turno i felsinei vanno a Marassi, sponda Samp. I veronesi ricevono il Sassuolo in uno scontro diretto che sa di ultima spiaggia per la salvezza. 

90'+4
Ore 16,55: finisce il match. 

90'+4
L'ungherese raccoglie una respinta di piede di Nicolas sul tiro di Destro e mette la palla in rete. 

90'+4
Gol di Nagy: il Bologna chiude la partita. 

90'+3
Cartellino giallo per Seung-Woo Lee

90'+2
Non bene il Bologna in questa ripresa ma per ora tiene. Il Verona si è svegliato, ma forse troppo tardi. 

90'+1
Verona vicino al pareggio: Petkovic in area non riesce a calciare, la palla arriva a Fares dal limite. Il suo sinistro a giro termina fuori di un soffio. 

90'
Ci saranno quattro minuti di recupero. 

88'
Arriva il primo tiro in porta del Verona: è opera di Lee che dai 30 metri si sistema palla e con il destro impegna Mirante che respinge lateralmente. 

86'
Quattro punte per Pecchia in questo finale di gara. Gli ospiti non hanno più nulla da perdere ma regge il fortino emiliano. 

84'
Cambio anche per Donadoni: fuori Palacio e dentro Di Francesco. 

84'
Ultimo cambio per il Verona: esce Fossati ed entra Matos. 

83'
Ammonito Palacio. 

81'
Ancora Nicolas decisivo, stavolta su Dzemaili: batti e ribatti in area, la palla arriva all'albanese che ci prova con il destro in area, ma il portiere respinge in angolo. 

79'
Ottimo spunto di Lee che vola via sulla sinistra, entra in area di rigore ma il suo passaggio all'indietro è sbagliato. 

78'
Problema alla spalla per Fossati, dopo un duro scontro con Destro. Ce la fa a proseguire il centrocampista del Verona. 

75'
Secondo cambio per Donadoni: esce Poli ed entra Nagy. 

73'
Fase non bella del match: i felsinei controllano senza particolari affanni, gli scaligeri ci provano ma senza costrutto. 

69'
Sfiora il raddoppio il Bologna: cross di Verdi al bacio per Palacio che di testa manda alto di poco. 

67'
Altra sostituzione per Pecchia: esce Romulo ed entra Lee. 

62'
Ammonito il nuovo entrato Crisetig. 

61'
Rischia il Verona su un retropassaggio di Romulo sbagliato, Dzemaili va al cross per Destro, anticipato da Nicolas. 

60'
Inserisce una prima punta Pecchia e prova a dare un po' di peso all'attacco nel tentativo di trovare il gol del pareggio. Aarons si sposta in fascia, i veronesi si dispongono ora con il 4-3-3. 

60'
Cambio anche nel Verona: esce Cerci, che non la prende bene, ed entra Petkovic. 

58'
Primo cambio del match: esce Pulgar ed entra Crisetig. 

55'
Bel tentativo di Verdi dalla distanza, il suo mancino si spegne a lato davvero di un soffio. Nicolas però era sulla traiettoria. 

54'
Gli ospiti sembrano ora molto più pericolosi e in grado di far male alla difesa rossoblù. La squadra di Donadoni deve trovare il raddoppio se vuole evitare sorprese. 

52'
Verona vicinissimo al pareggio: combinazione Aarons-Cerci-Romulo con palla che arriva a quest'ultimo. L'italo-brasiliano solo in area davanti a Mirante calcia però alto. 

49'
Insidioso traversone di Destro dal lato sinistro dell'area di rigore scaligera ma nessuno dei compagni riesce a trovare la deviazione decisiva. 

48'
Cerci prova subito a dare la scossa ai suoi ma il suo sinistro termina altissimo. 

46'
Ore 16,05: inizia il secondo tempo. 

Bologna in vantaggio 1-0 sul Verona al termine dei primi 45' di gara. Vantaggio meritato per i felsinei, più volte vicini anche al raddoppio. Scaligeri mai in partita e incapaci di creare pericoli. Vedremo se nella ripresa la squadra di Pecchia saprà darsi una svegliata. 

45'+1
Ore 15,49: finisce il primo tempo

45'
Ci sarà un minuto di recupero. 

44'
Grande conclusione di Pulgar dalla lunga distanza, Nicolas smanaccia in angolo. 

42'
Sull'invito di Dzemaili, allontana la difesa del Verona. La palla arriva a Palacio che controlla e calcia con il destro trovando il legno alla destra di Nicolas, spiazzato nell'occasione. 

42'
Palo di Palacio: Bologna vicino al raddoppio. 

40'
Sul cross di Romulo da destra, Fares riesce soltanto a toccare il pallone di testa ma non a trovare la porta. 

39'
Al Dall'Ara partita ora spezzettata con il Bologna che, trovato il vantaggio, sta rifiatando. 

38'
Arriva il pareggio del Sassuolo che in questo momento allunga di un punto il vantaggio sul Verona in classifica. 

34'
Reazione del Verona con Cerci che sulla destra si libera di due avversari in area di rigore, poi calcia con il destro ma trova solo l'esterno della rete. 

32'
Ottavo gol in campionato per il numero 9 della squadra di Donadoni, che si conferma un cecchino implacabile su calcio di punizione. 

31'
Calcio di punizione perfetto di Verdi con il mancino. Beffato sul suo palo Nicolas. 

31'
Gol di Verdi: Bologna in vantaggio

29'
Interessante calcio di punizione dal limite per il Bologna. Se lo procura Verdi, intenzionato a calciare da una punizione invitante. 

25'
Padroni di casa sempre in controllo delle operazioni di gioco ma per ora non riescono a sfondare. 

23'
Finora non pervenuto il Verona, che non è ancora riuscito a impensierire Mirante. Molto meglio gli emiliani, desiderosi di riscattare la sconfitta di Crotone. 

21'
Intanto arriva dal Mapei Stadium la notizia del vantaggio del Benevento contro il Sassuolo. Risultato che per ora favorisce il Verona, in ritardo di cinque punti rispetto ai neroverdi prossimi avversari. 

20'
Primo ammonito anche nel Bologna: è Pulgar. 

18'
Sugli sviluppi del calcio di punizione, la palla arriva a Pulgar che ci prova ancora dalla distanza, ancora una volta senza esito. 

17'
Era diffidato il difensore della squadra di Pecchia, che salterà l'importantissimo scontro diretto di mercoledì al Bentegodi con il Sassuolo. 

16'
Primo giallo del match: ammonito Caracciolo. 

15'
Ancora pericolosa la squadra di Donadoni: cross di Palacio dalla sinistra, Verdi tutto solo in area calcia al volo con il destro ma non trova lo specchio. 

14'
Altra chance per il Bologna: bella palla di Verdi in profondità per Palacio che appoggia a Dzemaili. La sua conclusione è respinta in angolo da Nicolas. 

11'
Che occasione per il Bologna: Palacio si accentra e serve l'accorrente Masina a sinistra. La sua conclusione non inquadra la porta. 

8'
Fa la partita il Bologna in questo avvio di gara, molto più timido il Verona che ha bisogno di punti per allontanarsi dal penultimo posto e agganciare la Spal. 

7'
Bel cross di Verdi con il sinistro, Nicolas anticipa Palacio e allontana con i pugni. Poi allontana la difesa scaligera. 

6'
Primo tiro del match, ad opera di Pulgar. Ma il suo destro dalla distanza termina alto di molto. 

3'
Nel Verona intanto è Fares a giocare da punta insieme a Cerci. Pecchia schiera i suoi con il 4-4-2. 

1'
Ore 15,03: inizia il match

Prima della gara ricordato con un minuto di silenzio Cesarino Cervellati, in rossoblù per 14 stagioni dal '48 al '62. 

Il Verona invece cambia poco rispetto alla formazione che 7 giorni fa ha battuto il Cagliari. Le uniche novità sono Felicioli per Souprayen sulla fascia sinistra e Valoti in mezzo al campo al posto di Zuculini. In attacco confermato Cerci. 

Nel Bologna rientra dal 1' Dzemaili che sostituisce l'infortunato Donsah. Marca visita anche Torosidis, rilevato da Mbaye sulla fascia destra. In avanti ritorna Destro come punta centrale, assistito da Verdi e Palacio. Panchina per Di Francesco. 

Le formazioni ufficiali sono state annunciate dai due allenatori. Clicca su Formazioni sulla barra in alto per consultarle. 

Il Verona, penultimo a quota 25, cerca a Bologna di dare seguito al successo interno conseguito a spese del Cagliari. Dopo la roboante affermazione per 4-1 ottenuta il 28 gennaio scorso al Franchi sulla Fiorentina i gialloblu non sono riusciti nei quattro successivi impegni esterni sostenuti contro Sampdoria, Lazio, Inter e Benevento né a muovere la classifica né a trovare la via della rete (395 minuti complessivi d'astinenza realizzativa). Il Bologna, dodicesimo a quota 35, ma senza vittorie dal 24 febbraio (2-0 interno sul Genoa), è reduce dal ko esterno contro il Crotone.

Bologna
IN CAMPO (4-3-3)
83 A. Mirante
15 I. Mbaye
6 S. De Maio
18 F. Helander
25 A. Masina
7 B. Dzemaili
9 S. Verdi 31°
10 M. Destro
16 A. Poli 75°
5 E. Pulgar 58° 20°
24 R. Palacio 84° 83°

IN PANCHINA
2 A. Nagy 94° 75°
12 L. Crisetig 62° 58°
14 F. Di Francesco 84°
1 A. Da Costa
34 F. Ravaglia
3 G. Gonzalez
4 E. Krafth
26 S. Romagnoli
33 C. Keita
8 R. Orsolini
19 F. Avenatti
21 C. Falletti
Allenatore
Roberto Donadoni
Verona
IN CAMPO (4-3-3)
1 D. Nicolas
28 A. Ferrari
12 A. Caracciolo 16°
26 J. Vukovic
97 G. Felicioli
27 M. Valoti
93 M. Fares
16 R. Aarons
2 O. Romulo 67°
8 M. Fossati 84°
10 A. Cerci 60°

IN PANCHINA
21 S. Lee 93° 67°
30 R. Matos 84°
70 B. Petkovic 60°
17 M. Silvestri
40 F. Coppola
75 T. Heurtaux
69 S. Souprayen
4 S. Laner
14 F. Zuculini
72 A. Danzi
29 L. Tupta
37 E. Bearzotti
Allenatore
Fabio Pecchia

4-3-3

Arbitro: Rosario Abisso

4-3-3

83 Mirante
1 Nicolas
15 Mbaye
28 Ferrari
6 De Maio
12 Caracciolo
18 Helander
26 Vukovic
25 Masina
97 Felicioli
7 Dzemaili
27 Valoti
9 Verdi
93 Fares
10 Destro
16 Aarons
16 Poli
2 Romulo
5 Pulgar
8 Fossati
24 Palacio
10 Cerci

Il grafico rappresenta le formazioni iniziali delle squadre.

Arbitro
Rosario Abisso 6.0
Governa con calma una partita non cattiva.

Bologna
Allenatore: Roberto Donadoni 6.5
Ritrova il successo dopo un mese e mezzo con una partita gagliarda. Lo ha voluto fortemente e lo ha ottenuto.
Antonio Mirante (POR): 6.5
Si guadagna la pagnotta nel finale con l'intervento su Lee.
Ibrahima Mbaye (DIF): 5.5
Meno propositivo del solito. Va in sofferenza quando entra Lee.
Sebastien De Maio (DIF): 6.0
Prestazione attenta e senza sbavature.
Filip Helander (DIF): 6.0
Come il collega di reparto non si fa mai trovare impreparato.
Adam Masina (DIF): 6.0
Molto attivo nel primo tempo, nel secondo si limita a contenere gli attacchi scaligere.
Blerim Dzemaili (CEN): 6.5
I suoi inserimenti fanno sempre male alla difesa ospite. Sfiora il gol.
Simone Verdi (ATT): 7.0
Ogni calcio di punizione è per lui un rigore. Ritrova il gol in casa. Sempre più leader.
Mattia Destro (ATT): 6.0
Gli è mancato soltanto il gol, al rientro dall'infortunio. L'avrebbe meritato per come si è battuto con generosità.
Adam Nagy (CEN): 6.5
Si fa trovare al posto giusto nel momento giusto. Primo gol in serie A.
Lorenzo Crisetig (CEN): 6.0
Sostituisce Pulgar e non fa mancare il suo contributo di qualità e quantità.
Federico Di Francesco (CEN): s.v.
Entra nel finale e cerca di tenere alta la squadra nel suo momento di difficoltà.
Andrea Poli (CEN): 6.0
Dà sempre il suo contributo di sostanza in mezzo al campo.
Erick Pulgar (CEN): 6.0
Pericoloso con i suoi tiri dalla distanza, esce per un problema muscolare.
Rodrigo Palacio (ATT): 6.0
In crescita, si danna l'anima e si mette al servizio dei compagni.
Verona
Allenatore: Fabio Pecchia 5.0
La sua squadra è davvero poca cosa in attacco. La salvezza è sempre più una chimera.
David Nicolas (POR): 6.5
Non irreprensibile sull'1-0. Ma compie almeno tre parate importanti e mantiene in partita i compagni.
Alex Ferrari (DIF): 5.5
Non spinge e difende altrettanto male.
Antonio Caracciolo (DIF): 6.0
Prestazione senza infamia e senza lode.
Jagos Vukovic (DIF): 6.0
Il Verona non va mai in affanno per vie centrali.
Gian Filippo Felicioli (DIF): 5.5
Pecchia decide di premiarlo al posto di Souprayen. Non fornisce una prova da ricordare.
Mattia Valoti (CEN): 5.5
Si arrende per un problema alla spalla. Ma non è che prima avesse dato un motivo per farsi rimpiangere.
Mohamed Salim Fares (CEN): 6.5
Fa tutto: punta, ala, mediano. Nel finale va vicino al pari.
Rolando Aarons (CEN): 5.5
Nullo sulla fascia destra. Dovrebbe creare superiorità. Dovrebbe, appunto.
Seung-Woo Lee (ATT): 6.5
Con le sue accelerazioni impensierisce la difesa rossoblù. Suo l'unico tiro in porta.
Ryder Matos (ATT): s.v.
Dentro nei disperati attacchi finali, non incide.
Bruno Petkovic (ATT): 5.5
L'ex della gara, in prestito dal Bologna. Non combina granché.
Orestes Romulo (CEN): 5.0
Un peccato mortale quel gol divorato sullo 0-1. Poi per poco non ne regala un altro.
Marco Ezio Fossati (CEN): 5.5
Non riesce a dettare i tempi ai compagni, che non riescono a pungere in fase offensiva.
Alessio Cerci (ATT): 6.0
Le uniche azioni degne di nota partono dai suoi piedi. Non si capisce perché Pecchia lo sostituisca.
Il Bologna batte 2-0 il Verona al Dall’Ara. Gli emiliani spezzano la lunga serie di partite senza successo, con un gol per tempo e si portano all’undicesimo posto, a quota 38 punti. Gli scaligeri rimangono fermi al penultimo posto, a 25 punti. Al 31° sblocca la partita un calcio di punizione a giro di Verdi. All’ultimo minuto di recupero i padroni di casa chiudono i conti con Nagy che raccoglie una corta respinta di Nicolas sul tiro di Destro e insacca. 

Vittoria meritata per la squadra di Roberto Donadoni, che blinda la salvezza, trascinata dal solito Verdi, ancora in gol. Bene anche Dzemaili, tra i più volitivi. In ombra invece Mbaye e Poli. Tante le note negative per gli uomini di Fabio Pecchia, tenuti in piedi dal portiere Nicolas. L’entrata di Lee dà un po’ di vivacità all’attacco scaligero. Romulo ha sulla coscienza il mancato gol del pari. Aarons non offre spunti.

Decisivo il rientro di Dzemaili per Donadoni, che per il resto ha avuto il merito di non snaturare l’atteggiamento tattico dei suoi, nonostante l’ansia da risultato. Sull’altro versante non convincono le scelte di Pecchia che, sotto di un gol, toglie Cerci, tra i migliori in campo fino a quel momento. Inoltre perché non dare una chance dal 1’ a Lee? Nel prossimo turno i felsinei vanno a Marassi, sponda Samp. I veronesi ricevono il Sassuolo in uno scontro diretto che sa di ultima spiaggia per la salvezza. 
53 %
Possesso palla
47 %
13
Tiri totali
6
7
Tiri specchio
1
-
Tiri respinti
-
-
Legni
-
3
Corner
4
15
Falli
15
1
Fuorigioco
-
3
Ammoniti
2
-
Espulsi
-

Bologna-Verona 2-0

MARCATORI: 31' Verdi (B), 90+4' Nagy (B).
BOLOGNA (4-3-3): Mirante 6,5; Mbaye 5,5, De Maio 6, Helander 6, Masina 6; Poli 6 (75' Nagy 6,5) , Pulgar 6 (58' Crisetig 6) , Dzemaili 6,5; Verdi 7, Destro 6, Palacio 6 (84' Di Francesco sv) .
A disposizione: Da Costa, Ravaglia, Gonzalez , Krafth, Romagnoli, Keita, Orsolini, Avenatti, Falletti.
Allenatore: Roberto Donadoni 6,5.
VERONA (4-3-3): Nicolas 6,5; Ferrari 5,5, Caracciolo 6, Vukovic 6, Felicioli 5,5; Romulo 5 (67' Lee 6,5) , Valoti 5,5, Fossati 5,5 (84' Matos sv) ; Cerci 6 (60' Petkovic 5,5) , Fares 6,5, Aarons 5,5.
A disposizione: Silvestri, Coppola, Heurtaux, Souprayen, Laner, Zuculini, Danzi, Tupta, Bearzotti.
Allenatore: Fabio Pecchia 5.
ARBITRO: Rosario Abisso 6
NOTE: nessuna
AMMONITI: 16' Caracciolo (V); 20' Pulgar (B); 62' Crisetig (B); 83' Palacio (B); 90' Lee (V).
ESPULSI: nessuno.
ANGOLI: 3-4.
RECUPERO: pt 1, st 4