Serie A 2017-2018
Serie A 2017-2018
Tempo reale
Tempo reale

19 febbraio 2018 ore 20:45

Arbitro: Gianpaolo Calvarese

Lazio

55° C. Immobile
60° C. Immobile

2
-
0

Conclusa

Verona

Lazio



2
55° C. Immobile
60° C. Immobile

Verona



0

Conclusa

15'
30'
45'
60'
75'
90'
Mostra dettagli:

La Lazio di Inzaghi supera l’Hellas Verona con un secco 2-0 e si porta in quarta posizione a quota 49. Dominio assoluto da parte dei biancocelesti che stringono in un’asfissiante assedio la compagine scaligera sebbene la vittoria si concretizzi solo tra il 55’ ed il 60’ per opera di Immobile.

Straordinaria prestazione della punta partenopea, oggi protagonista grazie ad una preziosa doppietta. Di grande pregio anche la partita giocata da Luis Alberto, assistman sempre nel vivo della manovra. Leggermente in ombra appare solo Parolo, al di sotto delle sue potenzialità. Nel Verona buone prove di Nicolas, abile a sventare tante occasioni avversarie nonostante i due gol incassati, e di Romulo, inesauribile in mezzo al campo. Giornata da dimenticare invece per Kean, addomesticato a dovere dall’arcigna retroguardia laziale.  
    
Inzaghi schiera una formazione capace di riscattarsi dagli ultimi passi falsi e conquistare una meritata vittoria tra le mura amiche. Sul fronte opposto invece troppo ampio appare il divario con gli avversari e la terza sconfitta consecutiva si materializza per Pecchia. Buon operato di Calvarese, attento nel gestire la gara con equilibrio.

Nella prossima gara di campionato, 26a giornata, la Lazio sarà ospite del Sassuolo mentre l'Hellas Verona riceverà il Torino.

Ore 22:34, triplice fischio finale.

90'
Concessi 4 minuti di recupero.

89'
Caicedo è fermato in off-side.

86'
Conclusione di Milinkovic-Savic e palla fuori.

86'
Destro di Luis Alberto e respinta in angolo di Nicolas.

85'
Luis Alberto è fermato in corner da Caracciolo.

84'
Esce Immobile, entra Caicedo. Ultimo cambio deciso da Pecchia.

83'
Caracciolo è fermato in off-side.

81'
Nella prossima gara di campionato, 26a giornata, la Lazio sarà ospite del Sassuolo mentre l'Hellas Verona riceverà il Torino.

80'
Esce Radu, entra Murgia. Seconda sostituzione nella Lazio.

77'
Improvvisa conclusione mancina di Calvano e palla a lato.

76'
In trasferta l'Hellas Verona ha conquistato finora 9 punti in 12 gare: 2 vittorie, 3 pareggi e 7 sconfitte.

75'
Esce Lukaku, entra Luiz Felipe. Primo cambio deciso da Inzaghi.

71'
In casa la Lazio ha conquistato finora 20 punti in 11 gare: 6 vittorie, 2 pareggi e 3 sconfitte.

68'
Esce Matos, entra Pektovic. Ultimo cambio deciso da Pecchia.

67'
L'Hellas Verona finora ha realizzato 22 gol e ne ha subiti 50.

66'
Destro di Immobile deviato in corner.

64'
La Lazio finora ha realizzato 61 gol e ne ha subiti 33.

64'
Esce Verde, entra Aarons. Seconda sostituzione nel Verona.

62'
Destro al volo di Kean e palla a lato.

61'
Ventiduesima rete stagionale di Immobile su 22 presenze.

60'
Lazio-Verona. IMMOBILE. La punta laziale al 60' firma di testa la sua personale doppietta.

59'
L'Hellas Verona ha conquistato finora 16 punti in 24 gare: 4 vittorie, 4 pareggi e 16 sconfitte.

58'
Esce Buchel, entra Calvano. Primo cambio deciso da Pecchia.

57'
Destro di Luis Alberto e palla fuori di poco.

56'
Gol stagionale numero 21 firmato finora da Immobile.

55'
Lazio-Verona 1-0. IMMOBILE. La punta laziale sblocca al 55' con un preciso destro su assist di Luis Alberto.

51'
Giallo a Nicolas per perdita di tempo.

51'
Sinistro di Milinkovic-Savic e palla alta.

50'
La Lazio ha conquistato finora 46 punti in 24 gare: 14 vittorie, 4 pareggi e 6 sconfitte.

50'
Cross di Lulic e presa alta in uscita di Nicolas.

49'
Caracciolo copre in corner.

47'
Lulic è fermato in off-side.

47'
Buona percussione di Fares che termina con una conclusione da dimenticare di Kean.

46'
Ore 21:45, inizia il secondo tempo.

Prima frazione dominata dalla Lazio che si dimostra capace di stringere letteralmente d'assedio la retroguardia scaligera, senza però riuscire a trovare lo spunto vincente.

Ore 21:30, fine primo tempo.

45'
Destro di Immobile e palla alta.

45'
Fares pronto ad anticipare in corner Milinkovic-Savic.

44'
Sinistro potente di Wallace dalla distanza e palla a lato.

42'
La Lazio è una delle due squadre a cui Romulo ha segnato più di una sola rete nel massimo campionato italiano, nei primi due incroci in maglia gialloblu.


41'
Battuta di Luis Alberto e parata di Nicolas.

40'
Punizione interessante per la Lazio.

40'
Fallo di Romulo su Lukaku.

39'
Il primo gol di Adam Marusic in Serie A è stato nella partita di andata del 24 Settembre.

39'
Caracciolo duro su Immobile.

37'
Prova ad affacciarsi in avanti il Verona.

35'
Dopo il poker alla SPAL, Ciro Immobile non ha trovato il gol per tre partite di fila in A; non arriva a quattro sfide di campionato senza segnare da Dicembre 2016.

33'
Colpo di testa di Marusic e parata di Nicolas.

33'
Destro di Luis Alberto e palla che si stampa sulla traversa!

31'
Continua a premere la Lazio.

30'
Solo il Benevento (42) ha subito più gol su azione del Verona (35) in questo campionato; dall’altra parte, proprio su azione, la Lazio ha realizzato tutti gli ultimi 14 gol all’Olimpico.

29'
Cross di Lukaku e colpo di testa alto di Milinkovic-Savic.

26'
Caracciolo è fermato in corner da Parolo.

24'
L'Hellas Verona ha recuperato un solo punto da situazioni di svantaggio in questa Serie A, nessuna squadra ha fatto peggio.

23'
Clamoroso errore di Marusic che si divora letteralmente il gol del vantaggio!

22'
Colpo di testa scoordinato di Milinkovic-Savic e palla alta sopra la traversa.

22'
Marusic è fermato in corner da Fares.

21'
Destro di Immobile e parata di Nicolas.

18'
Con quello di De Vrij nell’ultima giornata, sono ora 12 le reti della Lazio realizzate da difensori, almeno cinque più di ogni altra squadra in questo campionato.

17'
Destro radente di Luis Alberto e palla poco distante dal primo palo.

17'

Sinistro debole e centrale di Luis Alberto, palla facile preda per Nicolas.


15'
L'Hellas Verona ha perso sei delle sette partite più recenti di campionato (1 vittoria) e non ha trovato il gol in quattro delle ultime cinque.

15'
Fares ferma Milinkovic-Savic in corner.

15'
Colpo di testa di Wallace e parata provvidenziale di Nicolas!

14'
Devizione in corner di Fares.

14'
Destro di Immobile deviato in corner.

13'
Cross di Luis Alberto allontanato dalla retroguardia veneta.

12'
Punizione interessante per la Lazio.

12'
La Lazio ha perso le ultime tre partite di Serie A (tante quante nelle precedenti 21 gare) e non arriva a quattro sconfitte di fila nel massimo campionato da Maggio 2009.

11'
Assedio della compagine biancoceleste, Verona in grande difficoltà.

11'
Lulic per Immobile che, disturbato da Caracciolo, conclude a lato.

10'
Conclusione col destro di Parolo da posizione ghiotta e palla fuori.

8'
In Serie A la Lazio non perde in casa contro l'Hellas Verona da Dicembre 1984: da allora per i biancocelesti otto vittorie e due pareggi.

7'
Altra perentoria respinta coi pugni di Nicolas.

7'
Grande parata di Nicolas su conclusione ravvicinata di Immobile!

6'
Immobile è fermato in off-side.

6'
La Lazio ha vinto tutte le ultime quattro sfide di Serie A contro il Verona, segnando in media tre gol per incontro.

5'
Destro di Luis Alberto dal limite e parata a terra di Nicolas.

3'
Prova a spingere ora la Lazio.

2'
Destro di Matos e palla a lato.

2'
Nell’edizione corrente del campionato italiano di massima serie, il fischietto abruzzese ha già arbitrato una partita della Lazio. Si tratta di Lazio-Crotone, terminata 4-0 in favore dei biancocelesti. Calvarese, inoltre, ha diretto i biancocelesti in altre 9 gare casalinghe. In questi precedenti i capitolini non hanno mai patito sconfitte. Lo score parla infatti di otto vittorie ed un pareggio. Bilancio totale di 9 vittorie casalinghe dunque. C’è però anche un precedente proprio contro l’Hellas Verona al Bentegodi, risalente a fine 2013. In quell’occasione gli scaligeri superarono i biancocelesti con un netto 4-1.

1'
E' il sig. Calvarese della sezione AIA di Teramo a dirigere la partita. Assistenti sono stati designati il sigg. Di Iorio (sez. AIA VCO) e La Rocca (sez. AIA Ercolano). Quarto Ufficiale il sig. Piccinini della sezione AIA di Forlì. In qualità di VAR il sig. Manganiello (sez. AIA Pinerolo) ed AVAR il sig. Passeri (sez. AIA Gubbio).

1'
Padroni di casa in campo con la divisa biancoceleste mentre gli ospiti indossano la maglia gialloblu.

1'
Ore 20:45, inizia la gara.

Squalificato Leiva nelle file per mister Inzaghi che si affida a un probabile 3-5-2 con Luis Alberto ed Immobile in attacco. Indisponibili Cerci e Ferrari invece per il tecnico Pecchia che opta quindi per il 4-4-2 con Kean e Matos coppia offensiva.

Le formazioni ufficiali sono state annunciate dai due allenatori. Clicca su "Formazioni" sulla barra per consultarle.

All'Olimpico, per la 25a giornata del campionato di Serie A, arriva l'Hellas Verona di Pecchia che, penultima a quota 16 dopo le ultime due sconfitte patite rispettivamente contro Roma e Sampdoria, ambisce ad un colpaccio in trasferta per invertire la
striscia negativa e cercare di allontanarsi velocemente dall'attuale zona retrocessione. Sul fronte opposto altrettanto forti, seppur diverse, le motivazioni dei biancocelesti che, quinti a 46 punti, cercano un riscatto tra le mura amiche dopo le ultime tre sconfitte consecutive subite rispettivamente contro Milan, Genoa e Napoli.

Assente Di Gennaro oltre allo squalificato Leiva nelle file per mister Inzaghi che si affiderà ad un probabile 3-4-2-1 con Luis Alberto e Milinkovic-Savic a sostegno della punta Immobile.
Indisponibile Cerci ed in dubbio Ferrari invece per il tecnico Pecchia che dovrebbe quindi optare per il 4-3-3 con Kean, Pektovic e Matos a formare il tridente offensivo.

Il venticinquesimo turno si chiude all'Olimpico con il Monday-Night tra la Lazio quinta in classifica con 46 punti all'attivo e il Verona penultimo a quota 16. Periodo buio per i biancocelesti che a Napoli hanno conosciuto la loro terza sconfitta consecutiva. Ultimo turno privo di soddisfazioni anche per il Verona: i gialloblu hanno infatti bissato al Ferraris contro la Sampdoria il ko interno contro la Roma. 

Lazio
IN CAMPO (3-5-2)
1 T. Strakosha
13 F. Wallace
3 S. De Vrij
77 A. Marusic
21 S. Milinkovic-Savic
16 M. Parolo
19 S. Lulic
18 R. Luis Alberto 55°
27 R. Luiz Felipe 75°
96 A. Murgia 80°
20 F. Caicedo 84°

IN PANCHINA
26 S. Radu 80°
5 J. Lukaku 75°
17 C. Immobile 55° 60° 84°
23 G. Guerrieri
25 I. Vargic
4 G. Patric
8 D. Basta
22 M. Caceres
15 Q. Bastos
88 D. Di Gennaro
10 P. Felipe Anderson
7 L. Nani
All.Simone Inzaghi
Verona
IN CAMPO (4-4-2)
1 D. Nicolas 51°
12 A. Caracciolo
25 D. Boldor
26 J. Vukovic
93 M. Fares
2 O. Romulo
27 M. Valoti
9 M. Kean
16 R. Aarons 64°
23 S. Calvano 58°
70 B. Petkovic 68°

IN PANCHINA
77 M. Buchel 58°
7 D. Verde 64°
30 R. Matos 68°
17 M. Silvestri
40 F. Coppola
75 T. Heurtaux
37 E. Bearzotti
69 S. Souprayen
97 G. Felicioli
8 M. Fossati
14 F. Zuculini
21 S. Lee
All.Fabio Pecchia

3-5-2

Arbitro: Gianpaolo Calvarese

4-4-2

1 Strakosha
1 Nicolas
13 Wallace
12 Caracciolo
3 De Vrij
25 Boldor
77 Marusic
26 Vukovic
21 Milinkovic-Savic
93 Fares
16 Parolo
2 Romulo
19 Lulic
27 Valoti
18 Luis Alberto
9 Kean
27 Luiz Felipe
16 Aarons
96 Murgia
23 Calvano
20 Caicedo
70 Petkovic
Arbitro
Gianpaolo Calvarese 6.0
Conduzione attenta ed equilibrata la sua.

Lazio
Allenatore: Simone Inzaghi 7.0
Dopo le ultime tre sconfitte consecutive subite rispettivamente contro Milan, Genoa e Napoli, arriva il riscatto e tre meritati punti che proiettano i suoi a quota 49 in attesa della prossima trasferta contro il Sassuolo.
Thomas Strakosha (POR): 6.0
Prima frazione da spettatore non pagante. Nella ripresa è sempre impegnato col contagocce ma non si lascia sorprendere.
Fortuna Wallace (DIF): 6.0
Copre con attenzione e prova qualche conclusione potente ma senza altrettanta precisione.
Stefan De Vrij (DIF): 6.0
Concreto, difende senza concedere nulla di rilevante agli attaccanti avversari.
Adam Marusic (CEN): 6.0
Caparbio, spinge con buona personalità lungo la fascia destra.
Sergej Milinkovic-Savic (CEN): 6.0
Sostiene la manovra offensiva con buon piglio seppur senza riuscire a ferire.
Marco Parolo (CEN): 5.5
Posizionato in cabina di regia, si limita ad assolvere il compitino senza spunti degni di particolare menzione.
Senad Lulic (CEN): 6.5
Consueta operosità, sia in supporto della fase avanzata che nei ripiegamenti.
Romero Luis Alberto (ATT): 7.0
Sempre presente tra le linee, rappresenta una costante spina nel fianco veronese. Suo al 55' l'assist per il gol di Immobile.
Ramos Marchi Luiz Felipe (DIF): 6.0
In campo dal 75' al posto di Lukaku. Una ventina di minuti giocati con disinvoltura.
Alessandro Murgia (CEN): s.v.
In campo solo dall'80' al posto di Radu. Non giudicabile.
Felipe Caicedo (ATT): s.v.
In campo solo dall'84' al posto di Immobile. Non giudicabile.
Stefan Daniel Radu (DIF): 6.5
Alla presenza numero 302 con la maglia biancoceleste. Dieci anni e non sentirli. All'80' esce tra gli applausi in favore di Murgia.
Jordan Lukaku (DIF): 6.5
Inesauribile lungo la corsia esterna mancina il suo contributo sia alla fase difensiva che a quella offensiva. Al 75' cede il posto a Luiz Felipe.
Ciro Immobile (ATT): 7.5
Sempre in agguato, nella prima frazione non riesce ad imprimere il giusto cinismo ma, al 55' su assist di Luis Alberto, riesce a sbloccare il risultato e, al 60', a firmare di testa la sua personale doppietta. 22 gol su altrettante presenze. All'84' cede spazio a Caicedo. Bomber.
Verona
Allenatore: Fabio Pecchia 5.0
Dopo le ultime due sconfitte patite rispettivamente contro Roma e Sampdoria, arriva anche il terzo passo falso per gli scaligeri che ristagnano penultimi a 16 punti in attesa di ricevere il Torino.
David Nicolas (POR): 7.0
Protagonista tra i gialloblu grazie ai suoi innumerevoli interventi a protezione della propria porta. Nonostante l'assedio laziale, solo al 55' ed al 60' incassa la doppietta di Immobile.
Antonio Caracciolo (DIF): 6.5
Combattivo, si dimostra all'altezza della situazione anche nell'inusuale veste di terzino.
Deian Boldor (DIF): 6.0
Esordio tutto sommato positivo per il difensore rumeno che si spende con buona generosità nelle chiusure.
Jagos Vukovic (DIF): 5.5
Per quasi un'ora riesce a reggere l'urto contro l'attacco avverasario, poi alla distanza inesorabilmente alza bandiera bianca.
Mohamed Salim Fares (CEN): 6.5
Copre con grande determinazione e, non appena ne ha la possibiltà, spinge sfruttando la corsia esterna sinistra.
Orestes Romulo (CEN): 6.5
Macina chilometri a volontà, ora per coprire e, quando possibile, per sostenere la manovra offensiva.
Mattia Valoti (CEN): 5.0
Fa filtro a centrocampo con ben poca convinzione.
Moise Kean (ATT): 5.0
Accerchiato dall'arcigna retroguardia laziale, non riesce praticamente mai a mettersi in mostra.
Rolando Aarons (CEN): 5.0
In campo dal 64' al posto di Verde. Una mezz'oretta spesa senza lasciar traccia.
Simone Calvano (CEN): 5.5
In campo dal 58' al posto di Buchel. Il suo ingresso non dona particolare impeto alla manovra scaligera.
Bruno Petkovic (ATT): 5.0
In campo dal 68' al posto di Matos. Con lui in campo non cambia il leit-motiv dell'orchestra gialloblu.
Marcel Buchel (CEN): 5.0
Limitato, senza grande incisività, alla fase di contenimento. Al 58' cede spazio a Calvano.
Daniele Verde (ATT): 5.5
Piuttosto in ombra nella prima frazione, fa leggermente meglio e di più invece nella ripresa. Al 64' Pecchia lo rileva con Aarons.
Ryder Matos (ATT): 5.5
Gira a corrente alternata, ora avulso ed ora combattivo, ma solo nel cercare di disturbare le ripartenze laziali. Al 68' Pecchia gli preferisce Petkovic.

Highlights non pubblicati

-
Possesso palla
-
19
Tiri totali
4
8
Tiri specchio
-
5
Tiri respinti
-
1
Legni
-
10
Corner
2
1
Falli
3
3
Fuorigioco
1
-
Ammoniti
1
-
Espulsi
-

Lazio-Verona 2-0

MARCATORI: 55' Immobile (L), 60' Immobile (L).
LAZIO (3-5-2): Strakosha 6; Wallace 6, De Vrij 6, Radu 6,5 (80' Murgia sv) ; Marusic 6, Milinkovic-Savic 6, Parolo 5,5, Lulic 6,5, Lukaku 6,5 (75' Luiz Felipe 6) ; Luis Alberto 7, Immobile 7,5 (84' Caicedo sv) .
A disposizione: Guerrieri, Vargic, Patric, Basta, Caceres, Bastos, Di Gennaro, Felipe Anderson, Nani.
Allenatore: Simone Inzaghi 7.
VERONA (4-4-2): Nicolas 7; Caracciolo 6,5, Boldor 6, Vuković 5,5, Fares 6,5; Romulo 6,5, Valoti 5, Buchel 5 (58' Calvano 5,5) , Verde 5,5 (64' Aarons 5) ; Matos 5,5 (68' Petkovic 5) , Kean 5.
A disposizione: Silvestri, Coppola, Heurtaux, Bearzotti, Souprayen, Felicioli, Fossati, Zuculini, Lee.
Allenatore: Fabio Pecchia 5.
ARBITRO: Gianpaolo Calvarese 6
NOTE: nessuna
AMMONITI: 51' Nicolas (V).
ESPULSI: nessuno.
ANGOLI: 10-2.
RECUPERO: pt 0, st 4