Serie A 2017-2018
Serie A 2017-2018
Tempo reale
Tempo reale
13° giornata Serie A 2017-2018
Stadio Giuseppe Meazza
19 novembre 2017 ore 20:45
Arbitro: Michael Fabbri

Inter

51° M. Icardi
60° M. Icardi

2
-
0

Conclusa

Atalanta

Inter



2
51° M. Icardi
60° M. Icardi

Atalanta



0

Conclusa

15'
30'
45'
60'
75'
90'
Mostra dettagli:

L'Inter riprende a correre nei quartieri alti della classifica. Nel posticipo domenicale della 15a giornata di Serie A, la squadra di Spalletti torna a vincere a San Siro: Atalanta battuta 2-0 grazie alla doppietta di Icardi a inizio ripresa e secondo posto conquistato in classifica, superando la Juventus, a due punti dal Napoli. Sabato l'Inter potrà regalarsi una notte da capolista vincendo a Cagliari e attendendo il risultato del Napoli, impegnato domenica a Udine. Bergamaschi invece con la testa proiettata alla sfida decisiva di giovedì sul campo dell'Everton per blindare la qualificazione in Europa League.

Mauro Icardi nel primo tempo fa tremare i propri tifosi con due errori sottoporta in stile Inter-Torino, partita prima della sosta, ma nella ripresa sale in cattedra firmando due reti determinanti per la propria squadra e aiutando anche in fase di non possesso. L'argentino è il migliore in campo, illuminano San Siro anche Borja Valero e Miranda. Nell'Atalanta pesano le assenze (Caldara, Freuler e Spinazzola), Ilicic e Gomez non riescono a incidere mentre l'ingresso di Petagna e Orsolini è stato positivo ma a partita in archivio.

Gasperini prepara bene la partita nonostante le assenze, soffre sulle verticalizzazioni dei nerazzurri a pressing saltato ma reggendo fino a inizio ripresa, quando le marcature su Icardi sono saltate e la squadra è stata poi incapace di reagire. Spalletti si affida alla 'sua' Inter, con l'unica novità Santon, e ancora una volta viene premiato dalla solidità difensiva. Non convince la direzione arbitrale: manca un rigore su Icardi nel primo tempo. Nel prossimo turno di campionato l'Inter farà visita al Cagliari, l'Atalanta ospiterà il Benevento

Tempo effettivo: 35'12" nel primo tempo, 32'33" nel secondo tempo. Totale: 67'45" (Francesca Mulas)

Ore 22:40: Finisce la partita

90'+3
Mancino a giro anche di Orsolini sul fronte opposto, palla sopra la traversa

90'+2
Nel prossimo turno di campionato, Cagliari-Inter e Atalanta-Benevento

90'+1
Mancino di Perisic, palla non lontana dall'incrocio

90'
Concessi quattro minuti di recupero

90'
Eder al posto di Icardi: standing ovation per l'argentino

88'
Fuorigioco di Perisic che poi si era involato a rete sbagliando però il suggerimento per Icardi

86'
Buona gestione anche di questa fase di gara dell'Inter mentre ci si avvicina alla fine del match

83'
Cristante trova De Roon al limite dell'area, destro impreciso del centrocampista nonostante la libertà per andare al tiro

83'
Joao Mario al posto di Borja Valero: secondo cambio nell'Inter, standing ovation per lo spagnolo

82'
L’Atalanta ha sei punti in meno rispetto alle prime 12 giornate dello scorso campionato, pur avendo perso lo stesso numero di partite (quattro).

80'
Punizione dell'Atalanta, colpo di testa debole di De Roon con la palla sul fondo

79'
Chiaro il messaggio di Gasperini che pensa alla sfida di giovedì in Europa League: contro l'Everton servirà non perdere per non mettere a rischio la qualificazione

77'
Haas subentra a Toloi: terzo e ultimo cambio degli orobici

75'
Da quando si assegnano tre punti a vittoria, questa è la terza volta che l’Inter conquista almeno 30 punti nelle prime 12 giornate di campionato: nel 1997/98 chiuse al secondo posto, nel 2006/07 vinse lo Scudetto.

74'
Errore di De Roon nel lancio per Orsolini, chiude Miranda, autore di un'ottima prova.

72'
Brozovic al posto di Candreva: primo cambio anche per Spalletti

71'
Chance per Petagna che non riesce a capitalizzare la sua stessa percussione in area 

69'
L’Inter è imbattuta da 14 gare di Serie A: è la sua miglior striscia in campionato dal febbraio 2008 (31 in quell’occasione).

67'
Gasperini pensa a giovedì: dentro Orsolini al posto di Gomez

64'
Icardi prezioso anche in fase di non possesso, altri applausi di San Siro che ora è in festa: con questa vittoria l'Inter sorpassa la Juventus in classifica portandosi a due punti dal Napoli capolista

62'
Altro corner per l'Inter, di nuovo conquistato da Icardi

60'
Inter-Atalanta 2-0 ICARDI. Al 60' cross di D'Ambrosio per il colpo di testa vincente dell'argentino

59'
Petagna allunga la squadra, poi assist per Gomez che col mancino da ottima posizione non trova la porta

57'
Gran giocata di Borja Valero per Icardi che però non salta Toloi per presentarsi a tu per tu con Berisha

55'
Petagna al posto di Ilicic: primo cambio nell'Atalanta

55'
Dodici gol in tredici partite per Icardi fin qui

54'
Ammonito anche Kurtic per una 'sbracciata' nel gioco aereo su Gagliardini

52'
Solo Chievo e Juventus (cinque ciascuna) avevano segnato più gol di testa di Atalanta e Inter (quattro ciascuna) prima della rete di Icardi.

51'
Inter-Atalanta 1-0 ICARDI. Al 51' punizione di Candreva per lo stacco aereo vincente dell'argentino

50'
Altro fallo di Palomino su D'Ambrosio, Inter all'assalto in questo secondo tempo

49'
Ammonizione per Palomino per il secondo fallo consecutivo ai danni di Borja Valero

48'
Colpo di Palomino a Borja Valero, ingresso in campo dei medici nerazzurri

47'
Inter molto pericolosa: cross dalla sinistra di Perisic, Icardi di testa non riesce a impensierire Berisha da ottima posizione

Ore 21:51, inizia il secondo tempo

L'Inter fa la partita, Icardi spreca a tu per tu con Berisha e recrimina per un rigore non concesso. Ospiti pericolosi in apertura.

Ore 21.34, fine primo tempo

45'
Concesso un minuto di recupero

43'
Toloi anticipa Perisic al limite dell'area, ospiti un po' alle corde in questo finale di frazione

42'
Solo la Roma (11) ha centrato più legni dell’Inter (9) in questo campionato.

40'
L'Inter chiede calcio di rigore per un 'abbraccio' in area di Toloi su Icardi sul cross di Candreva, l'ausilio Var non interviene. Episodio molto dubbio, l'argentino ha concluso sul fondo.

39'
Rientro difensivo di Icardi ad aiutare la squadra, applausi a San Siro per il capitano argentino

38'
Passaggio filtrante non intuito da Icardi, ancora una volta ottima trama di gioco sulla fascia destra per la formazione di Spalletti

33'
Ennesimo uno contro uno perso da Ilicic contro i centrali dell'Inter, altro fallo dello sloveno

32'
Si affrontano a San Siro la squadra che ha perso più punti da situazione di vantaggio in questo campionato (l’Atalanta, 11) e una di quelle che non ne hanno ancora perso nessuno (l’Inter, come Milan e Napoli).

31'
Contrasto duro Kurtic-Miranda a centrocampo, il brasiliano ha la peggio: gioco fermo

28'
Inter in netta crescita in questa fase: due chance per Icardi dopo qualche affondo orobico dei minuti precedenti

27'
I milanesi hanno mancato l’appuntamento con il gol solo in uno degli ultimi 38 precedenti con la Dea in Serie A (0-0 nel marzo 2012).

26'
Cross splendido di Candreva dalla destra, Icardi di testa non trova la porta da ottima posizione

25'
Icardi in verticale con Borja si presenta a tu per tu con Berisha sulla giocata dello spagnolo ma il portiere lo ipnotizza e salva l'Atalanta

22'
Corner non sfruttato dall'Atalanta, ripartenza rapida dell'Inter ma Berisha fa suo il cross di Perisic a cercare Candreva in mezzo all'area

20'
Tiro impreciso di Gomez dalla distanza, palla sul fondo

17'
Handanovic in due tempi blocca il tentativo di Hateboer, presentatosi in area sul passaggio illuminante dalla destra di Ilicic: prima chance per la formazione di Gasperini

16'
Solo due clean sheet per l'Atalanta in questa stagione: la fase difensiva non è quella della scorsa stagione.

15'
Skriniar mura Gomez al termine del contropiede orobico su palla persa sulla mediana dai padroni di casa

14'
Kurtic chiude su D'Ambrosio, ben pescato sulla destra da Candreva

11'
Fallo di Ilicic su Miranda che lo aveva anticipato sulla solita finta di rientro sul sinistro dello sloveno

10'
L’Inter ha trovato i tre punti in quattro delle ultime sei sfide contro l’Atalanta in Serie A

9'
Conclusione dalla distanza di Gagliardini, palla sul fondo

8'
De Roon segue il taglio di Borja Valero sul cross di Perisic e anticipa lo spagnolo in area di rigore

7'
Punizione insidiosa di Ilicic ma nessuno dei compagni spunta sul secondo palo, riparte l'Inter

6'
L'Atalanta segna da 15 partite consecutive in trasferta in Serie A: l'ultimo passaggio a vuoto in fase realizzativa lontano da Bergamo risale a dicembre 2016, Milan-Atalanta 0-0.

5'
Fuorigioco di Perisic sulla verticalizzazione sulla fascia sinistra

3'
Masiello ferma un'altra iniziativa di Candreva, Inter più in partita davanti a oltre 50mila spettatori

2'
Subito assalto dei padroni di casa: palla recuperata e cross insidioso di Candreva, la squadra di Gasperini si salva concedendo fallo laterale

1'
Ore 20.48: Inizia la partita

Le formazioni ufficiali sono state annunciate dai due allenatori. Clicca su ‘Formazioni’ sulla barra per consultarle

Gasperini in emergenza: Caldara si aggiunge alla lista degli indisponibili dopo l'infortunato Spinazzola e lo squalificato Freuler. Il tecnico rinuncia a Petagna, Gomez terminale offensivo. Nell'Inter novità Santon al posto di Nagatomo

Allo stadio Giuseppe Meazza di Milano va in scena il posticipo serale tra Inter e Atalanta valevole per la tredicesima giornata di Serie A. I nero-azzurri veleggiano nelle zone alte della classifica: sono terzi con 30 punti. I ragazzi di Spalletti nelle ultime 5 partite hanno realizzato 11 punti, vincendo tre partite e pareggiandone due. L’Atalanta decima con sedici punti è chiamata a riscattare le ultime due prestazioni, con 1 solo punto guadagnato. I bergamaschi hanno sin qui realizzato 16 reti subendone però 19.
Inter
IN CAMPO (4-2-3-1)
1 S. Handanovic
33 D. D'Ambrosio 60°
37 M. Skriniar
25 J. Miranda
21 D. Santon
11 M. Vecino
5 R. Gagliardini
44 I. Perisic
10 N. Joao Mario 83°
23 Eder 90°
77 M. Brozovic 72°

IN PANCHINA
87 A. Candreva 72° 51°
20 I. Borja Valero 83°
9 M. Icardi 51° 60° 90°
46 T. Berni
17 Y. Karamoh
29 Dalbert
55 Y. Nagatomo
99 A. Pinamonti
13 A. Ranocchia
7 J. Cancelo
27 D. Padelli
All.Luciano Spalletti
Atalanta
IN CAMPO (3-4-1-2)
1 E. Berisha
6 J. Palomino 49°
5 A. Masiello
33 H. Hateboer
15 M. De Roon
4 B. Cristante
21 T. Castagne
27 J. Kurtic 54°
7 R. Orsolini 67°
32 N. Haas 77°
29 A. Petagna 55°

IN PANCHINA
3 R. Toloi 77°
72 J. Ilicic 55°
10 A. Gomez 67°
31 F. Rossi
20 L. Vido
23 F. Melegoni
95 A. Bastoni
88 J. Schmidt
8 R. Gosens
9 A. Cornelius
28 G. Mancini
91 P. Gollini
All.Gian Piero Gasperini

4-2-3-1

Arbitro: Michael Fabbri

3-4-1-2

1 Handanovic
1 Berisha
33 D'Ambrosio
6 Palomino
37 Skriniar
5 Masiello
25 Miranda
33 Hateboer
21 Santon
15 De Roon
11 Vecino
4 Cristante
5 Gagliardini
21 Castagne
44 Perisic
27 Kurtic
10 Joao Mario
7 Orsolini
23 Eder
32 Haas
77 Brozovic
29 Petagna
Arbitro
Michael Fabbri 5.0
Buona la gestione di falli e cartellini, manca un rigore su Icardi nel primo tempo.

Inter
Allenatore: Luciano Spalletti 6.5
Prosegue la solidità della sua squadra in fase difensiva, la sosta sembra aver rigenerato Miranda e Borja Valero mentre Icardi è il solito goleador.
Samir Handanovic (POR): 6.5
Attento nel primo tempo sull'unico vero pericolo portato da Hateboer.
Danilo D'Ambrosio (DIF): 6.5
Ruba palla e serve a Icardi la palla per il raddoppio dell'argentino, non male la prova in fase difensiva.
Milan Skriniar (DIF): 6.5
Strappa applausi a San Siro fin dal primo intervento, non soffre l'agilità di Gomez
Joao Miranda (DIF): 7.0
Dopo due mesi tra alti e bassi, una prova maiuscola del brasiliano che non sbaglia praticamente nulla.
Davide Santon (DIF): 6.0
E' la sorpresa di formazione di Spalletti, non soffre in fase difensiva mentre non riesce a dare continuità in fase di spinta offensiva
Matias Vecino (CEN): 6.0
Prestazione di sostanza senza strappi che hanno caratterizzato alcune delle sue ultime uscite.
Roberto Gagliardini (CEN): 6.0
Un po' sottoritmo nella gestione del possesso palla, fa filtro in fase di non possesso
Ivan Perisic (CEN): 6.0
Si accende solo a tratti, prestazione più di corsa che di qualità
Naval Joao Mario (CEN): s.v.
Entra nel finale a risultato già in archivio.
Citadin Eder (ATT): s.v.
Entra in campo sul 2-0 regalando standing ovation a Icardi.
Marcelo Brozovic (CEN): 5.5
Entra nella ripresa e continua a non brillare con un po' di superficialità nelle giocate.
Antonio Candreva (CEN): 6.5
Suo l'assist per l'1-0 di Icardi e suoi un paio di cross di ottima fattura nel primo tempo. Un po' beccato da San Siro su qualche errore nel primo tempo, applaudito invece al momento della sua uscita dal campo.
Iglesias Borja Valero (CEN): 7.0
Dopo qualche prestazione sottotono, è rigenerato dalla pausa e regala magie a San Siro.
Mauro Emanuel Icardi (ATT): 7.5
Nel primo tempo si divora un gol a tu per tu con Berisha, nel secondo sblocca il match e chiude la pratica con due gol di ottima fattura. Scavalca Dybala in classifica cannonieri, l'Inter ha superato la Juventus in classifica.
Atalanta
Allenatore: Gian Piero Gasperini 5.5
Prepara bene la partita nonostante le assenze, coi cambi dimostra di pensare già alla sfida di giovedì e rinuncia a un tentativo di rimonta nel finale.
Etrit Berisha (POR): 6.5
Ipnotizza Icardi nel primo tempo, non può nulla sui due gol.
José Luis Palomino (DIF): 5.0
Procura il fallo da punizione da cui nasce il vantaggio interista, commette tante sbavature.
Andrea Masiello (DIF): 5.5
A volte a vuoto nella marcatura su Borja Valero, dà spazio agli attacchi dell'Inter.
Hans Hateboer (DIF): 6.0
Sfiora il vantaggio a inizio match, dà supporto continuo alla manovra non trascurando la fase difensiva.
Marten De Roon (CEN): 5.5
Buone trame di gioco ma anche qualche grave errore tecnico.
Bryan Cristante (CEN): 6.5
Ottima prova del centrocampista che copre pressoché tutta la mediana sia in fase di copertura che propositiva.
Timothy Castagne (DIF): 5.5
Fa bene in fase di possesso palla, soffre tanto in fase difensiva.
Jasmin Kurtic (CEN): 6.0
Qualche inserimento non premiato da Gomez nel primo tempo, nella ripresa cala.
Riccardo Orsolini (ATT): 6.0
Qualche buono spunto senza però trovare la porta nei minuti finali.
Nicolas Haas (CEN): 6.0
Entra sul risultato di 2-0, non incide per riaprire il match
Andrea Petagna (ATT): 6.5
Entra in campo lottando e costruendo potenziali palle gol nel finale.
Rafael Toloi (DIF): 6.0
Prestazione complessivamente buona, partecipa alle due disattenzioni collettive della difesa sui due gol di Icardi.
Josip Ilicic (ATT): 5.5
Tanti uno contro uno persi con Miranda e Skriniar che non abboccano alle sue finte ma un pallone delizioso in apertura non capitalizzato da Hateboer.
Alejandro Gomez (ATT): 5.0
Fa tanto lavoro per la squadra ma è poco incisivo negli ultimi metri e a inizio ripresa spreca il possibile 1-1 da ottima posizione.

L'Inter riprende a correre nei quartieri alti della classifica. Nel posticipo domenicale della 15a giornata di Serie A, la squadra di Spalletti torna a vincere a San Siro: Atalanta battuta 2-0 grazie alla doppietta di Icardi a inizio ripresa e secondo posto conquistato in classifica, superando la Juventus, a due punti dal Napoli. Sabato l'Inter potrà regalarsi una notte da capolista vincendo a Cagliari e attendendo il risultato del Napoli, impegnato domenica a Udine. Bergamaschi invece con la testa proiettata alla sfida decisiva di giovedì sul campo dell'Everton per blindare la qualificazione in Europa League.

Mauro Icardi nel primo tempo fa tremare i propri tifosi con due errori sottoporta in stile Inter-Torino, partita prima della sosta, ma nella ripresa sale in cattedra firmando due reti determinanti per la propria squadra e aiutando anche in fase di non possesso. L'argentino è il migliore in campo, illuminano San Siro anche Borja Valero e Miranda. Nell'Atalanta pesano le assenze (Caldara, Freuler e Spinazzola), Ilicic e Gomez non riescono a incidere mentre l'ingresso di Petagna e Orsolini è stato positivo ma a partita in archivio.

Gasperini prepara bene la partita nonostante le assenze, soffre sulle verticalizzazioni dei nerazzurri a pressing saltato ma reggendo fino a inizio ripresa, quando le marcature su Icardi sono saltate e la squadra è stata poi incapace di reagire. Spalletti si affida alla 'sua' Inter, con l'unica novità Santon, e ancora una volta viene premiato dalla solidità difensiva. Non convince la direzione arbitrale: manca un rigore su Icardi nel primo tempo. Nel prossimo turno di campionato l'Inter farà visita al Cagliari, l'Atalanta ospiterà il Benevento

55 %
Possesso palla
45 %
14
Tiri totali
7
-
Tiri specchio
-
-
Tiri respinti
-
-
Legni
-
6
Corner
2
13
Falli
12
3
Fuorigioco
4
-
Ammoniti
-
-
Espulsi
-

Inter-Atalanta 2-0

MARCATORI: 51' Icardi (I), 60' Icardi (I).
INTER (4-2-3-1): Handanovic 6,5; D'Ambrosio 6,5, Skriniar 6,5, Miranda 7, Santon 6; Vecino 6, Gagliardini 6; Candreva 6,5 (72' Brozovic 5,5) , Borja Valero 7 (83' Joao Mario sv) , Perisic 6; Icardi 7,5 (90' Eder sv) .
A disposizione: Berni, Karamoh, Dalbert, Nagatomo, Pinamonti, Ranocchia, Cancelo, Padelli.
Allenatore: Luciano Spalletti 6,5.
ATALANTA (3-4-1-2): Berisha 6,5; Toloi 6 (77' Haas 6) , Palomino 5, Masiello 5,5; Hateboer 6, De Roon 5,5, Cristante 6,5, Castagne 5,5; Kurtic 6; Ilicic 5,5 (55' Petagna 6,5) , Gomez 5 (67' Orsolini 6) .
A disposizione: Rossi, Vido, Melegoni, Bastoni, Schmidt, Gosens, Cornelius, Mancini, Gollini.
Allenatore: Gian Piero Gasperini 5,5.
ARBITRO: Michael Fabbri 5
NOTE: nessuna
AMMONITI: 49' Palomino (A); 54' Kurtic (A).
ESPULSI: nessuno.
ANGOLI: 0-0.
RECUPERO: pt 0, st 0