Torino, Cairo: "VAR? Come togliere la democrazia al popolo. Ronaldo, non ci si comporta così"

2018-12-17 10:53:05
Pubblicato il 17 dicembre 2018 alle 10:53:05
Categoria: Serie A
Autore: Matteo Pifferi

In casa Torino c'è delusione e amarezza per il mancato raggiungimento di un risultato positivo nel derby con la Juventus, ben giocato dalla formazione di Mazzarri che però si è arresa al 70' quando Ronaldo ha realizzato un calcio di rigore. Intervenuto a Radio Anch'Io Sport, il presidente granata Cairo ha alzato la voce.

 

"Con la Juve siamo sfortunati, ho un elenco di episodi contro incredibile. I rigori? Tutti hanno visto. Una abbastanza evidente e plateale quando Matuidi ha spinto Belotti e l'altra quando Alex Sandro ha trattenuto Zaza. Due azioni almeno da andare a vedere al monitor. Penso ci sia ancora sudditanza psicologica verso le grandi. Negli ultimi anni contro la Juve, che è più forte del Toro, ad esempio, si sono verificati una serie di situazioni incredibili con almeno 5 episodi sfavorevoli al Toro che sono clamorosi", ha dichiarato Cairo che aggiunge una metafora sul VAR: "Mi sembra che l'anno scorso ci siamo abituati al meglio ad avere un Var che scovava tutti gli errori ed era giusto mantenere il meglio. E' come quando si dà a un popolo la democrazia e poi gliela si toglie".

Cairo, poi, attacca Ronaldo per il suo comportamento dopo il calcio di rigore: "Un campione come Ronaldo, un gesto così non lo dovrebbe fare mai. Schernire un portiere che quasi gli parava un rigore. Se fosse un campione, come sembra, una cosa così non dovrebbe farla".