Napoli, Sarri: "Bene i 96 punti ma mischiati male"

2017-12-30 13:15:10
Pubblicato il 30 dicembre 2017 alle 13:15:10
Categoria: Serie A
Autore: Danilo Supino

Nel post partita tra Crotone e Napoli, finita 0-1 con gol di Marek Hamsik, Maurizio Sarri si è intrattenuto ai microfoni dei giornalisti. Il tecnico toscano si gode un anno da record (come avevamo scritto ieri) della sua squadra ma minimizza "Essere Campioni d'inverno è un qualcosa che non ha nessun valore". Su Mertens a secco di gol "Non deve pensarci, noi veniamo da una gara in cui Dries ha fatto tre assist e ci ha fatto vincere la partita".

Record di punti nel 2017: "Abbiamo fatto 96 punti in un anno ma li abbiamo mischiato male perché fatti in due stagioni diverse. Stiamo facendo un bel cammino e siamo orgogliosi ma per garantire un futuro di questo livello al Napoli è importantissimo andare in Champions. E questo girone d’andata ci lascia delle belle speranze".

Mertens in cerca del gol: "Non deve pensarci, noi veniamo da una gara in cui Dries ha fatto tre assist e ci ha fatto vincere la partita. Non deve pensarci poi il resto verrà da solo. Contro la Samp ha fatto benissimo, stasera ha trovato pochi spazi anche se ogni volta che si muove creiamo qualcosa. Non è stanco anche se sta giocando tantissimo: non mi è mai passato dalla mente di toglierlo. Anche se avessi a disposizione altri 3 centravanti Dries giocherebbe comunque quasi sempre".

Il rigore chiesto dal Crotone: "La palla batte sul petto di Mertens e poi Hamsik devia il pallone a 30 centimetri da lui. Io vedo la maglietta che si deforma sul punto del petto, poi c’è Hamsik e un difensore che gli saltano molto vicini. Parlare di volontarietà in un’occasione di questo tipo mi sembra eccessivo. Allan merita la nazionale brasiliana? La merita ma spero che non lo chiamino perché se cominciano a chiamarlo ogni volta che c’è una convocazione in Sudamerica sono problemi seri".

Sostituzione Insigne: "Lorenzo viene da un periodo di inattività dove non si è allenato per infortunio. Lo stiamo inserendo in maniera graduale, nelle ultime gare non ha mai giocato 90 minuti perché in questo momento riteniamo sia meglio gestirlo così".