Serie B: suicidio Grosseto, il Cesena ne approfitta

2013-03-24 08:00:00
Pubblicato il 24 marzo 2013 alle 08:00:00
Categoria: Serie B
Autore: Redazione Datasport.it

Rivivi le emozioni di Grosseto-Cesena: cronaca, pagelle e tabellino

Partita folle al Carlo Zecchini, dove il Grosseto s'inchina 2-1 di fronte al Cesena nel primo anticipo della 33esima giornata di serie B. Fanno tutto i maremmani che prima restano in dieci dopo 64 secondi per l'espulsione di Barba, poi regalano due gol ai romagnoli che approfittano degli svarioni con Granoche e D'alessandro. Proprio D'alessandro si fa cacciare al termine del primo tempo e nella ripresa i biancorossi mettono su un assedio che vale però solo la rete inutile di Gimenez. Si riducono le speranze di salvezza dei toscani sempre più fanalino di coda, respira il Cesena momentaneamente a +5 sulla zona playout.

Moriero è costretto a fare a meno di 9 giocatori tra nazionali, infortunati e squalificati, mentre Bisoli lancia Granoche unica punta vista l'assenza di Succi. Il suicidio del Grosseto inizia subito, dato che al 2' Barba si fa scavalcare dalla palla, atterra proprio Granoche al limite e si becca il rosso per fallo da ultimo uomo: sugli sviluppi della punizione Djokovic scheggia la traversa. L'harakiri dei toscani continua al 31' quando, dopo essere andati vicini al gol con Padella, regalano il vantaggio agli ospiti: sciagurato retropassaggio di Cosenza, Lanni scivola e Granoche da due passi ruba palla e insacca. La reazione dei locali è poca cosa, così il Cesena raddoppia al 41' con una tiro ravvicinato del neo entrato D'alessandro, con Lanni ancora una volta non privo di responsabilità. Nel finale di frazione l'ingenuità dello stesso D'alessandro che bissa l'ammonizione presa per eccessiva esultanza con un'altra per fallo da dietro su Som: espulso, il secondo tempo si gioca 10 contro 10.

Ripresa tutta di marca biancorossa. Al 48' girata volante di Piovaccari respinta da un difensore, al 54' tiro velenoso di Som su cui Campagnolo si allunga e mette in angolo, al 55' ancora Campagnolo è super su un colpo di testa da due passi di Obodo. Ci prova anche Burgman con un tiro da fuori ma l'estremo difensore romagnolo è in grande giornata. Al 65' l'occasionissima capita sui piedi di Piovaccari, ma solo contro Campagnolo si fa ipnotizzare e manda fuori. A 20 dalla fine l'unico squillo del Cesena, che colpisce la traversa direttamente sul corner calciato da Djokovic. Al 73' è il neo entrato Coulibaly a sfruttare un'indecisione della difesa avversaria, ma Campagnolo mette in angolo con un'uscita disperata. Al minuto 86, quando sembrava tutto finito, si riapre la partita con la rete di Gimenez, abile a ribadire in rete il palo colpito di testa da Coulibaly. Nel finale c'è tempo per un miracolo di Lanni che devia sul palo il tiro di Ceccarelli e permette al Grosseto l'ultimo arrembaggio: nel recupero però i tentativi di Jadid e Soddimo hanno poca fortuna, fa festa il Cesena.

Nel prossimo turno, in programma giovedì prossimo, il Cesena ospita al Mannuzzi il Padova, mentre il Grosseto va a far visita all'Ascoli.