Serie B: il Sassuolo non si ferma, espugnata Vicenza

2013-02-23 17:15:19
Pubblicato il 23 febbraio 2013 alle 17:15:19
Categoria: Notizie di attualità
Autore: Redazione Datasport.it

Rivivi le emozioni di Vicenza-Sassuolo: cronaca, pagelle e tabellino

Terza vittoria di fila per la capolista. Il Sassuolo espunga anche il Romeo Menti, battendo 1-0 il Vicenza, grazie alla rete di Berardi, all’86’. Tre punti pesantissimi per la promozione, al termine di una gara in cui i ragazzi di Di Francesco hanno sofferto i veneti, soprattutto nella ripresa. Proteste per un contatto Pomini-Bellazzini non sanzionato con il rigore dall’arbitro.

Partita bloccata tatticamente in avvio. Il Sassuolo impone il suo gioco, con tanto possesso palla, il Vicenza è pronto a ripartire. Come al 13’, quando Semioli se ne va sulla sinistra, mette in mezzo un cross teso per la testa di Ciaramitaro: palla fuori di un soffio. E’ l’occasione più nitida del primo tempo. Il pallino del gioco torna tra i piedi del Sassuolo che al 36’ mette i brividi a Bremec: la conclusione di Berardi è deviata e finisce di poco sopra la traversa.

Nel secondo tempo parte meglio il Vicenza. Al 66’ Bellazzini calcia in porta, para Pomini e sulla ribattuta Terranova per poco non faceva autogol. Il Sassuolo fatica a rendersi pericoloso davanti, Di Francesco manda in campo Boakye, rientrato dalla Coppa d’Africa, al posto di Troianiello. Dal Canto risponde con Bojinov per Tiribocchi. All’83’ l’episodio che ha scatenato le proteste biancorosse, costato il rosso al secondo portiere in panchina, Pinsoglio: Terranova passa all’indietro per Pomini che non rinvia subito e sul pressing entra in contatto con Bellazzini. Per l’arbitro è tutto regolare, il rigore poteva starci. Tre minuti dopo, in contropiede, Missiroli vede il taglio di Berardi, in mezzo all’area, lo serve e l’attaccante emiliano segna con un diagonale preciso di sinistro.

Il Sassuolo vola a 61 punti, mantenendo una distanza di sicurezza, +11 dal Verona, terzo. Vince una gara in cui non ha creato molto, è il segnale che in questa stagione tutto gira per il verso giusto. Nel turno infrasettimanale la capolista è attesa ad Ascoli. Il Vicenza rimane a 25 punti, in piena zona retrocessione. Rimangono le proteste per il presunto rigore e un buon secondo tempo. La prossima gara con il Grosseto può essere l’occasione per tornare a fare punti.