Serie B: Reggina-Verona, gol e highlights. Video

2013-02-02 00:01:53
Pubblicato il 2 febbraio 2013 alle 00:01:53
Categoria: Serie B
Autore: Redazione Datasport.it

Guarda i gol e gli highlights di Reggina-Verona

Rivivi le emozioni di Reggina-Verona: cronaca, pagelle e tabellino

Termina 1-1 l'anticipo della 24esima giornata di Serie B tra Reggina e Verona. Partita vibrante e ricca di emozioni, con gli uomini di Mandorlini che si portano in vantaggio nel primo tempo con Cacia ma vengono ripresi da Gianmario Comi. Nel finale occasioni entrambe le compagini cercano il successo, ma il risultato non muta.

I primi minuti di gara vedono le due formazioni fronteggiarsi a viso aperto con grande dinamismo e voglia di fare. La prima occasione capita sulla testa di Cacia, che all'8' incoccia di testa un traversone di Cacciatore ma non riesce a trovare lo specchio. Alla seconda opportunità il grande ex però non sbaglia: 25', cross col contagiri dalla sinistra di Agostini, tempismo perfetto di Cacia che insacca di testa. Il Verona gestisce con buona padronanza il vantaggio e non rischia praticamente nulla fino al 44', quando un attivo Di Michele s'incunea in area scaligera ma il suo destro è deviato in angolo da una vera e propria prodezza di Rafael.

Ad inizio ripresa la Reggina prova subito ad accelerare e coglie al 52' una clamorosa traversa con Di Michele, che sbroglia con un bolide di destro una mischia in area ma trova il montante a dirgli di no. Poco male, perché il Verona resta troppo basso e subisce la rete del pari al 73': pasticcio in area di Moras, Comi si avventa sulla sfera di testa, sovrasta Maietta e batte anche un incerto Rafael. Nei minuti finali sia Dionigi che Mandorlini provano a portare a casa i tre punti, ma i loro tentativi si risolvono in un nulla di fatto.

Il Verona fallisce dunque il sorpasso sul Livorno e resta saldamente al terzo posto in classifica, a quota 47 punti. Per la Reggina la soddisfazione di aver fermato un avversario più quotato e la speranza fondata che, con un innesto del calibro di Di Michele, le cose nella seconda parte di stagione possano davvero cambiare.