Serie B: Pro Vercelli-Sassuolo, gol e highlights. Video

2013-02-10 00:00:47
Pubblicato il 10 febbraio 2013 alle 00:00:47
Categoria: Serie B
Autore: Redazione Datasport.it

Guarda i gol e gli highlights di Pro Vercelli-Sassuolo

Rivivi le emozioni di Pro Vercelli-Sassuolo: cronaca, pagelle e tabellino


Il Sassuolo rimane in testa alla classifica. Vince 3 a 1 contro la Pro Vercelli e vola a 55 punti, allunga sul Verona sconfitto, in attesa del derby toscano Empoli-Livorno. Sblocca Cristiano, al primo minuto, poi pareggia al 12’ Terranova su rigore, dopo averne sbagliato uno, raddoppia al 44’ Troianiello e al 90’ Berardi infila il terzo gol.

Pronti, via e la Pro Vercelli segna. Prima azione di gioco, Cristiano si trova il pallone sui piedi e con un sinistro di precisione chirurgica fa secco Pomini. Un avvio choc per la capolista che per dieci minuti fatica a ritrovare la bussola. All’11’ contatto molto dubbio in area tra Catellani e Vinci, per l’arbitro Velotto è rigore. Dal dischetto Terranova si fa parare il tiro, ma sul tentativo di ribattuta Borghese lo aggancia fallosamente. Altro rigore e rosso per il difensore piemontese. Questa volta Terranova non sbaglia e pareggia i conti, espulso Borghese per l’intervento. Fuori Erpen per Modolo. Il Sassuolo macina chilometri con la palla tra i piedi, ma poche occasioni. Fino al 44’ quando Missiroli pesca in area il taglio di Troianiello che di testa porta in vantaggio i neroverdi.

Secondo tempo senza storia. Abbate si fa ammonire alla fine del primo tempo e per proteste rimedia il secondo giallo negli spogliatoi: Pro Vercelli in nove. Troppo difficile riuscire a fare male alla migliore difesa del campionato con due uomini in meno. Il Sassuolo controlla la partita senza problemi, a parte un diagonale di Eusepi, subentrato a Grossi, che fa la barba al palo alla destra di Pomini. Nel Sassuolo Berardi prende il posto di Troianiello al 64’. Nel finale la porta della Pro Vercelli è vuota perché Valentini è appena corso nell’altra area per saltare sull’ultimo calcio d’angolo, è facile, quindi, per Berardi farsi tutto il campo e spingere la palla in rete.

Sassuolo che consolida il primo posto, allungando a otto lunghezze il vantaggio sul Verona, sconfitto in casa, e aspettando il Livorno. Discutibile il primo rigore fischiato per il contatto Catellani-Vinci, nessun dubbio sul secondo. La Pro Vercelli gioca con il cuore e, nonostante la doppia inferiorità numerica, rischia di pareggiare nel finale con Modolo. Resta ferma a 16 punti, il prossimo scontro con l’Ascoli diventa già fondamentale per la permanenza in B.