Serie B, Lanciano-Latina 2-1: Piccolo lancia i frentani

2015-11-28 17:15:29
Pubblicato il 28 novembre 2015 alle 17:15:29
Categoria: Serie B
Autore: Redazione Datasport.it

Rivivi le emozioni di Lanciano-Latina: cronaca, pagelle e tabellino

Il Lanciano si aggiudica l'intensissisma sfida del Biondi, superando 2-1 il Latina grazie alla doppietta di Piccolo, a segno all'11' e al 75' su rigore. Inutile per i laziali la rete al 41' di Acosty, ma pesa sul risultato il penalty fallito da Corvia al 57'. Gli abruzzesi tornano a vincere dopo 6 turni di digiuno, mentre la squadra di Somma allunga a tre la serie negativa.

Grande avvio dei padroni di casa, pericolosi già al 3’: botta di Mammarella dal vertice sinistro dell’area che Farelli respinge con difficoltà. Al minuto 7 ci prova Paghera dalla parte opposta ma anche stavolta il portiere nerazzurro ribatte in tuffo. All’11’ il meritato vantaggio rossonero: rapida ripartenza di Piccolo che dalla metà campo arriva fino  in area di rigore e sorprende Farelli sul primo palo, per l’1-0 del Lanciano. La replica del Latina è affidata a un colpo di testa di Brosco che Casadei alza oltre la traversa al 13’. Al minuto 18 Corvia manca la deviazione in porta da buona posizione su un pallone invitante di Calderoni mentre, al 25’, è Piccolo a sciupare un assist da corner di Mammarella calciando sul fondo. Tra il 40’ e il 41’, la svolta del primo tempo: Farelli respinge un diagonale di Paghera, negando il 2-0 al Lanciano, e un minuto più tardi Acosty mette in rete di testa un cross di Calderoni, firmando l’1-1. Il pari da’ coraggio al Latina che si rende insidioso ancora con Acosty al 44’: Casadei neutralizza con difficoltà il rasoterra del ghanese.

La ripresa è ancora più ricca di emozioni: si comincia subito al 46’ quando un cross di Calderoni è respinto da Casadei con l’aiuto del palo. Il Lanciano pareggia il conto dei legni al 52’, quando un diagonale di Padovan si stampa anch’esso sul palo. Al minuto 56 Di Paolo punisce con il penalty un netto fallo di Pucino su Calderoni, ma la sensazione, visto il replay, è che la scorrettezza avvenga fuori area. Le proteste generali generano l’allontanamento dalla panchina della presidentessa del Lanciano Valentina di Maio. Corvia, però, sciupa la chance di portare avanti i suoi spedendo il rigore oltre la traversa. Al 62’ Acosty sfiora il palo da fuori area. Quattro minuti dopo Bacinovic centra invece lo specchio ma trova Farelli pronto alla respinta. Al 69’, padroni di casa in 10: Di Cecco, già ammonito, riceve il secondo giallo per una gomitata ad Acosty. Anche con un uomo in meno, la Virtus riesce comunque a riportarsi avanti: al 74’ è punito con il calcio di rigore un fallo di mano in area di Brosco e Piccolo, dagli undici metri, non fallisce, siglando il 2-1 rossonero. Al 77’ il neo entrato Dumitru segna di testa, ma il gol è giustamente annullato per off-side. Al minuto 81 anche Bruscagin rimedia la seconda ammonizione per una brutta entrata su Piccolo e pure il Latina prosegue in 10. Nel lunghissimo recupero (6’ che diventano poi 8 per un infortunio a Jefferson), il Latina sfiora due volte il 2-2: al 92’ Casadei esce a vuoto ma Jefferson non ne approfitta spedendo a lato di testa; due minuti più tardi il portiere del Lanciano si riscatta ribattendo una conclusione di Acosty e salva, definitivamente, la vittoria dei padroni di casa.

Prossimo turno a Novara per gli abruzzesi, mentre i laziali ospiteranno il Livorno.