Serie B: Grosseto-Lanciano, gol e highlights. Video

2013-02-17 00:01:28
Pubblicato il 17 febbraio 2013 alle 00:01:28
Categoria: Serie B
Autore: Redazione Datasport.it

Guarda i gol e gli highlights di Grosseto-Lanciano

Rivivi le emozioni di Grosseto-Lanciano: cronaca, pagelle e tabellino

Allo Zecchini, nella 26a giornata, pareggio per 2-2 tra Grosseto e Virtus Lanciano. Plasmati (50') e Piccolo (58') replicano al momentaneo vantaggio di Piovaccari (40') che si ripete poi al 94' riequilibrando definitivamente il risultato. Il Grosseto, senza alcuna defezione, si schiera con il 4-2-3-1 ed in avanti il trio Soddimo, Lupoli e Foglio a supporto dell'unica punta Piovaccari. Nella Virtus Lanciano sono assenti per squalifica Amenta e Falcinelli oltre agli indisponibili Ceccarelli e Spinazzola. Il tecnico Gautieri si affida al modulo 4-3-3 con Piccolo, Plasmati e Turchi a formare il tridente offensivo. Prima frazione di buon agonismo con entrambe le squadre che si affrontano con coraggio ma senza però riuscire a dar vita a grandi emozioni sotto il profilo dello spettacolo che latita per le scarse occasioni da gol create ed i numerosi errori commessi in fase conclusiva. La noia pervade gli spalti e, tra i larghi sbadigli degli spettatori che accompagnano larga parte della gara, il primo vero sussulto arriva solo al 40' quando Foglio serve un preciso assist a Piovaccari che, dopo un prezioso velo di Soddimo, controlla palla e con un secco destro fulmina Leali permettendo così al Grosseto di andare al riposo in vantaggio per 1-0.
 
Nella ripresa la musica cambia radicalmente con le squadre che riescono a dar vita ad un match avvincente e ricchissimo di ghiotte occasioni da gol. In particolare sono gli ospiti a reagire con forza sorprendente mentre i toscani appaiono decisamente meno determinati rispetto a quanto dimostrato nella prima frazione. Lo sforzo e la rabbia agonistica espressa della Virtus Lanciano dona i suoi frutti al 50' quando Plasmati riesce ad agguantare il pareggio con una lesta acrobazia che fulmina Lanni sugli sviluppi di una furibonda mischia in area. I padroni di casa sono visibilmente scossi per l'improvvisa aggressività degli avversari ed al 58' passano addirittura in svantaggio per opera dell'incontenibile attaccante Piccolo, abile nel battere nuovamente il portiere avversario con un terrificante sinistro dalla distanza che va ad insaccarsi proprio sotto l'incrocio dei pali.

Le mosse tattiche dei rispettivi tecnici si susseguono alla ricerca della soluzione migliore: Moriero inserisce Mandorlini (56'), Coulibaly (62') e Lupoli (78') rispettivamente per Jadid, Foglio e Soddimo; Gautieri invece sul fronte opposto butta nella mischia Di Cecco (72'), Fofana (83') e Paghera (90') sostituendo nell'ordine Piccolo, Plasmati e Turchi. Il Grosseto con un assetto fortemente offensivo non ci sta a pardere e con la forza della disperazione prova a riversarsi in avanti con grande impeto e tenacia fino a riconquistare il meritato pareggio, sebbene solo al 94', ancora grazie al provvidenziale intervento di Piovaccari che di testa, sugli sviluppi di un corner dalla sinistra di Mancino, fissa quindi il risultato sul definitivo 2-2. La palpabile tensione accompagna gli istanti finali che precedono il triplice fischio arbitrale, ne fanno le spese gli ospiti che restano in dieci per l'espulsione di Vastola al 96' per doppia ammonizione.

Un pareggio emozionante ma che dona appena un punticino a testa e serve a poco ad entrambe le compagini, in particolare al Grossseto, ora a quota 16 ma sempre fanalino di coda, in vista della prossima gara in trasferta contro la Juve Stabia. La Virtus Lanciano, beffata nel recupero, mantiene comunque la propria striscia positiva e si porta a 30 punti in classifica in attesa di ricevere la Reggina tra le mura amiche del Biondi.