Serie B, Como-Ascoli 0-4: show dei marchigiani

2015-10-03 17:15:43
Serie B, Como-Ascoli 0-4: show dei marchigiani
Pubblicato il 3 ottobre 2015 alle 17:15:43
Categoria: Notizie di attualità
Autore: Redazione Datasport.it

Rivivi le emozioni di Como-Ascoli: cronaca, pagelle e tabellino

Sul neutro di Novara, l’Ascoli travolge 4-0 il Como nella 6a giornata di Serie B: Giorgi al 25' e Perez al 27' indirizzano la gara dalla parte dei marchigiani, poi Cacia al 53' e Jankto al 67' arrotondano il punteggio. Como generoso in avvio e in chiusura di partita ma troppo fragile in fase difensiva. Per l'Ascoli è la prima vittoria in trasferta in questo campionato.

Buona partenza dei lariani, pericolosi già al 3' con un tiro di Gerardi dal limite che esce di poco. L'Ascoli risponde con una conclusione a lato di Grassi all'8'. Ancora Gerardi in evidenza al 10': conclusione in diagonale che termina fuori al termine di una fuga in contropiede. Al minuto 16 grande chance per Ebagua, ma Lanini respinge di piede il tiro ravvicinato dell'italo-nigeriano. Da qui in avanti sale in cattedra la squadra di Petrone che comincia a bombardare la porta lariana: al 18’ un gran tiro di Jankto esce a lato, sfiorato da Scuffet ma l'arbitro non concede l’angolo. Cinque minuti dopo il portiere ex-Udinese respinge una velenosa punizione di Grassi. Al 25', arriva il vantaggio bianconero: cross di Antonini e incornata a parabola di Giorgi che beffa Scuffet, per l'1-0 dell’Ascoli. Passano un paio di minuti ed ecco il raddoppio: incertezza di Borghese sulla propria tre-quarti, Perez s'impossessa del pallone, entra in area e, pur perdendo l'equilibrio, batte di destro l’estremo difensore lariano. Il Como reagisce ma torna a rendersi davvero pericoloso solo al 45', quando Gerardi, servito su punizione da Bessa, di testa manca di poco la porta.

Il Como si ripresenta nel secondo tempo con Bentivegna al posto di Madonna ma sono sempre gli ospiti a fare il bello e il cattivo tempo: al 46' Scuffet salva su Jankto, presentatosi indisturbato davanti alla porta. Al minuto 53 il tris: difesa lariana mal piazzata, Pirrone si smarca all'altezza del dischetto ma, invece del tiro, sceglie l'assist per Cacia che in diagonale firma il 3-0. Il Como avrebbe l'occasione di accorciare le distanze un paio di minuti più tardi, anche se in modo del tutto fortuito: un rinvio svirgolato di Milanovic sfiora la traversa, e l'autorete. Al 67' arriva invece il poker ascolano: Jankto in area controlla di sinistro, evita Sbaffo e mette il pallone all'incrocio con un gran destro. Partita chiusa ma c'è ancora spazio per i tentativi infruttuosi dei comaschi di rendere meno pesante la sconfitta: Lanni però dice due volte di no all'ex di turno Sbaffo respingendone i tiri al 69' e 73'.

Nel prossimo turno i lariani riceveranno il Brescia, mentre i marchigiani ospiteranno il Pescara.

Segnalazioni e Consigli. Scrivi alla  redazione di DataSport: segnalazioni@datasport.it