Serie B: Brescia-Cittadella, 2-2 all'ultimo respiro

2013-03-24 17:10:48
Pubblicato il 24 marzo 2013 alle 17:10:48
Categoria: Serie B
Autore: Redazione Datasport.it

Rivivi le emozini di Brescia-Cittadella: cronaca, pagelle e tabellino

Brescia e Cittadella pareggiano 2-2 dando vita a una gara intensa e vivace, ricca di occasioni e incerta fino ai secondi finali. Lombardi avanti con Andrea Caracciolo nel primo tempo, poi riscossa dei veneti nella ripresa che pareggiano con Di Nardo; la squadra di Foscarini, sempre con Di Nardo, agguanta all'ultimo assalto il pari dopo che il gol di Picci al 91' sembrava regalare i tre punti ai padroni di casa. La squadra di Calori allunga la serie positiva, ma non riesce a sbloccarsi al Rigamonti.

Il primo pericolo lo crea il Brescia con un diagonale di Corvia di poco a lato al 9'. Un minuto dopo, insidiosa incornata di Ciancio respinta con difficoltà da Arcari. Al 21' De Maio si presenta a tu per tu con Cordaz ma il portiere intercetta in uscita. I padroni di casa insistono ma corrono un grosso rischio al minuto 36: Busellato mette in mezzo, Giannetti scivola al momento del tiro e Arcari, in uscita di piede, respinge il pallone. Passa un minuto e la squadra di Calori si porta in vantaggio: punizione-cross di Scaglia e deviazione in rete di Andrea Caracciolo (o autogol di Gasparetto, neanche il replay toglie i dubbi). Al 37' è 1-0 Brescia. Un paio di minuti più tardi Cordaz è miracoloso, prima su un colpo di testa di Corvia, poi sulla ribattuta di Andrea Caracciolo, negando ai bresciani il raddoppio.

Inizio ripresa, e gli ospiti pareggiano già al 47': Di Nardo raccoglie una respinta di Arcari su Giannetti e segna da posizione angolata l'1-1. Il Brescia accusa il colpo e il Cittadella prova ad approfittarne: al minuto 52 Arcari devia sul palo una punizione di Baselli. Al 57' Giannetti calcia a lato da due passi. Al 65' Arcari respinge una conclusione di Busellato. Minuto 73: Picci, subentrato ad Arias, ha una grande chance ma Cordaz devia in angolo il suo tiro ravvicinato. Al 77' e all'80' capitano due clamorose palle gol a De Maio che, improvvisatosi attaccante, le sciupa malamente non inquadrando la porta. Inizia il recupero, primo minuto: Corvia mette in mezzo, Andrea Caracciolo e Picci si avventano sul pallone e il numero 7 è l'ultimo a spingere il pallone in fondo al sacco, per il 2-1 del Brescia. Ma non è finita: minuto 93, torre di Gasparetto per Di Nardo che, sempre di testa, sigla il 2-2 definitivo.

Prossimo turno a Terni per i lombardi, mentre i veneti ospiteranno il Novara.