Serie A: Udinese di rigore, Bari piegato 1-0

2011-03-06 17:27:23
Pubblicato il 6 marzo 2011 alle 17:27:23
Categoria: Serie A
Autore: Redazione Datasport.it

La marcia inarrestabile dell’Udinese continua con la vittoria col minimo scarto, 1-0, sul Bari. Friulani ancora senza sconfitte nel 2011 e autori di una striscia di 11 risultati utili consecutivi, 8 vittorie e 3 pareggi, che rappresenta il record della società in Serie A. I biancorossi con questa sconfitta vedono allontanarsi la zona salvezza. La Serie B è praticamente certa e solo un miracolo potrebbe evitarla.

Guidolin deve rinunciare all’ultimo a Isla e lo sostituisce con Cuadrado, mentre Mutti, già senza Almiron, dirotta Donati in panchina e dà fiducia a Bentivoglio. L’Udinese parte bene e al 7’ protesta per un possibile tocco di mano di Gazzi sulla punizione di Di Natale. Il Bari si chiude e cerca di ripartire in contropiede, ma al 20’ rischia di andare in svantaggio: Inler lancia Sanchez, che però sbaglia davanti a Gillet. Gli ospiti comunque non stanno a guardare e si affidano alla incursioni di Huseklepp, particolarmente ispirato. Il più pericoloso però è Ghezzal, che al 41’ prova a replicare il gol alla Fiorentina con un tiro di esterno destro, ma Handanovic è attento a deviare in corner.

I padroni di casa escono dagli spogliatoi più convinti e già al 48’ potrebbero segnare con Cuadrado, ma Gillet in uscita blocca l’esterno. I ragazzi di Guidolin hanno stabilmente il pallino del gioco e Sanchez lievita col passare dei minuti: al 62’ la sua conclusione dal limite si spegne sul fondo. Lo show del cileno arriva al 75’, quando ubriaca Parisi, che lo stende causando il rigore. Di Natale è freddissimo e trasforma spiazzando Gillet. Gol numero ventidue in campionato per l’attaccante, sempre più capocannoniere. Il risultato sembra in cassaforte, ma proprio al 94’ Handanovic si deve superare per respingere il tiro di Rudolf congelando così il successo che sa di zona Champions.