Serie A: il ritorno di Mutu, Catania travolto dalla Fiorentina

2011-03-06 17:56:43
Pubblicato il 6 marzo 2011 alle 17:56:43
Categoria: Serie A
Autore: Redazione Datasport.it

Una doppietta di Adrian Mutu ed il gol di Gilardino firmano il 3-0 viola. Al Franchi di Firenze arriva il Catania di Simeone che, dopo l'ultima importante vittoria contro il Genoa, è in cerca altri punti preziosi in ottica salvezza, visti i soli 29 che lo tengono nei pressi della rischiosa zona retrocessione. L'altalenante rendimento dei viola rispecchia lo scarso bottino dei 34 punti accumulati e che la vedono stazionare in un limbo di metà classifica: non tutte le “chance” di qualificazione in Europa League sono perse, ma serve un salto di qualità a partire da oggi.

Nella Fiorentina sono indisponibili D'Agostino, Kroldrup, Jovetic e Frey. Mihajlovic opta per il 4-3-1-2 con Santana alle spalle di Mutu e Gilardino. Gli ospiti devono fare a meno dello squalificato Augustyn e degli infortunati Capuano, Biagianti, Bellusci, Izco , Sciacca e Martinho. Modulo speculare scelto da Simeone che manda in attacco schiera Gomez dietro alla coppia Bergessio-Maxi Lopez. Il primo tempo appare subito caratterizzato da ritmo elevato e grande agonismo espresso da ambo le parti con l'evidente differenza però che i viola attaccano cercando d'imporre il proprio gioco mentre gli ospiti si affidano ad una tattica di attesa provando a ripartire in contropiede. La pressione della Fiorentina viene contenuta a fatica dai siciliani che al 21' vanno in svantaggio per 1-0 grazie a Mutu che in area è abile a smarcarsi da Alvarez e battere di testa Andujar su assist di Gilardino. Gli etnei sono visibilmente scossi ed appena tre minuti dopo subiscono addirittura il raddoppio sempre ad opera di Mutu che al 24' batte nuovamente il portiere rosazzurro su assist di Santana. Simeone dalla panchina non crede ai suoi occhi ed incita i suoi a gettarsi in avanti attaccando a testa bassa nella ricerca di un difficile recupero. Il duplice fischio dell'arbitri che manda le due avversarie al riposo mette il momentaneo sigillo al vantaggio dei viola che chiudono così il primo tempo sul favorevole risultato di 2-0.

Nella ripresa gli uomini di Mihajlovic partono subito forte con la determinazione di chi vuole chiudere il prima possibile la gara con una vittoria. Gli ospiti però sono altrettanto motivati a riprendere in mano le redini di una partita compromessa, ma non ancora decisa, e provano così a replicare attaccando con insistenza e cercando di stringere d'assedio la porta difesa da Boruc. Nella ricerca del disperato recupero il Catania rischia però di sbilanciarsi lasciando pericolosamente campo libero alla controffensiva toscana che proprio al 61' approfitta di una rapida ripartenza di Mutu, su errore di Lodi: il rumeno parte spedito verso la porta siciliana, serve Montolivo ed il centrocampista viola a sua volta appoggia un delizioso assist per l'accorrente Gilardino che infila per la terza volta Andujar con un facile tocco di piatto destro. L'azione sarebbe viziata da una posizione di netto off-side di Montolivo ma la direzione arbitrale non se ne avvede e convalida il gol. Da quel momento in poi i padroni di casa si limitano a controllare i siciliani che, sebbene sconfortati, non rinunciano comunque ad affondare verso la porta difesa bene da Boruc.  Il risultato non cambia più ed il triplice fischio dell'arbitro fissa il risultato sul 3-0 in favore della Fiorentina.

Una trasferta difficile in Toscana per il Catania che nonostante il buono spirito agonistico deve arrendersi di fronte al maggior cinismo e concretezza dimostrati sul piano conclusivo da parte dei giocatori viola. Alla doppietta di Mutu si somma un gol (viziato da un netto fuorigioco) di Gilardino che comunque non risulta determinante ai fini di una gara già praticamente decisa nella prima frazione. Con questa vittoria i padroni di casa riaprono dunque il discorso Europa League mentre per i siciliani la salvezza si complica ulteriormente.