Serie A: pareggino Juve, a Cesena è 2-2

2011-03-13 08:11:14
Pubblicato il 13 marzo 2011 alle 08:11:14
Categoria: Serie A
Autore: Redazione Datasport.it

Finisce in parità, 2-2, la sfida del Manuzzi tra Cesena e Juve. Ma è un risultato che non soddisfa i padroni di casa, che dominano il secondo tempo ma non riescono a vincere, né la Juventus che interrompe la serie di tre sconfitte in fila ma si fa recuperare due gol di vantaggio, condannata ancora una volta da una difesa colabrodo.

Inizio di gara tranquillo, con predominio territoriale juventino e senza pericoli per i due portieri. La gara si accende al 19': Del Piero parte palla al piede dalla propria metà campo e arrivato al limite serve Matri che entra in area e supera Antonioli con un preciso rasoterra: 1-0 Juve. Al 24' altra intuizione del capitano juventino, che di tacco smarca Pepe in area: l'esterno calcia male favorendo la parata di Antonioli. Al 27' il Cesena ha una doppia occasione d'oro per pareggiare: Giaccherini scatta sul filo del fuorigioco e centra il palo sull'uscita di Buffon; la palla gli ritorna sui piedi, la porta è vuota ma incredibilmente calcia fuori da un metro. Simile situazione si verifica dall'altra parte al 35', ma la Juve non sbaglia: Del Piero centra la traversa da posizione ultra favorevole, Matri  colpisce male di testa ma riesce ugualmente a mettere il pallone in rete: 2-0 per la squadra di Delneri.

La difesa juventina è però sempre molto esposta al contropiede, e al 40' Parolo si presenta a tu per tu con Buffon: il portiere lo stende e Bergonzi decreta il rigore, ammonendo solamente l'estremo difensore, tra le proteste dei padroni di casa. Dal dischetto Jimenez non fallisce e il Cesena riapre la partita: al 41' è 1-2. Al 43' l'arbitro è ancora protagonista, ammonendo per la seconda volta Motta per un fallo non particolarmente grave su Giaccherini; e la Juve resta in 10. La ripresa è un monologo del Cesena, mentre la Juve in inferiorità numerica fatica a proporsi in attacco, con Matri inevitabilmente isolato in avanti. Al 55' Colucci calcia rasoterra dal limite, Buffon si salva in tuffo. Il portiere juventino replica al 61' su Jimenez, Giaccherini avrebbe l'opportunità di tirare, ma Chiellini lo anticipa all'ultimo momento. Al 76' ancora Buffon protagonista su un diagonale di Malonga.

La Juventus è alle corde e il Cesena, a furia di insistere, trova il pari: all'85' Parolo risolve una mischia in area juventina con un forte diagonale su cui stavolta nulla può Buffon: 2-2. La partita in pratica si chiude qui, i padroni di casa sono stanchi e appagati, la Juve ci prova ma l'ultimo tentativo, di Iaquinta di testa al 92', è parato da Antonioli.