Sabato al Principe i “Tomorrow’s champions”

2017-10-02 21:28:24
Sabato al Principe i “Tomorrow’s champions”
Pubblicato il 2 ottobre 2017 alle 21:28:24
Categoria: Boxe
Autore: Piergiuseppe Pinto

Anche il Teatro Principe si è concesso le ferie. Dopo la serata del 27 maggio, imperniata sulla sfida tra Prodan e il panamense Largacha, rivelatosi rivale di tutto rispetto, a tutto vantaggio dello spettacolo, come dimostra il pareggio finale, dopo 8 round  di fuoco, e le belle vittorie di Esposito e Perrulli all’esordio, l’esuberante promoter Alex, l’anello giovane della dinastia dei Cherchi, ha fatto scendere il sipario, per tirare le somme e pensare al rientro dopo la pausa estiva. Per la precisione, l’11 giugno il Principe ha accolto una bella serata di pugilato, imperniata sull’intramontabile Emiliano Marsili allestita dalla Loreni Boxe, stessa struttura, diverso organizzatore. Per concludere, il 17 giugno, c’è stato il clamoroso ritorno della boxe al Grand Hotel Billia di St. Vincent, in Valle D’Aosta, che mancava dal febbraio 1991. Nell’occasione si è disputato l’europeo tra gli italiani Emy Blandamura (26-2) e lo sfidante volontario, il sardo Alex Goddi (30-1-1), vinto dal campione dopo una lotta abbastanza equilibrata.

Da quella serata la OPI Since 82 ha dato appuntamento per sabato 7 ottobre nella bomboniera di Viale Bligny, zona Sud di Milano. Lo zoccolo duro degli appassionati aspetta il nuovo appuntamento per rivedere i beniamini che stanno crescendo per dare un futuro alla nostra boxe. I nomi sui quali la OPI punta, sono in rampa di lancio  dalla scorsa stagione per quanto riguarda Nicolas Esposito (4) superwelter di 23 anni, dalla boxe spettacolare e in grande miglioramento, che ha già un buon gruppo di tifosi che partono da Cremona per applaudirlo e incoraggiarlo anche in questa occasione. Che rappresenta anche la prima volta da vero professionista. Finora aveva alternato il lavoro da muratore col papà Enzo, il suo primo tifoso e colui che l’ha portato in palestra. Da  questo incontro Nicolas intende essere autonomo coi proventi della boxe. L’avversario di sabato è il serbo Sladjan Dragisic (3-6), un collaudatore che non molla mai e intende dare filo da torcere al più giovane avversario. Vedremo se dopo la sosta il giovanotto avrà migliorato sul piano della  difesa il suo punto debole. C’è molta attesa anche per il cinisellese Donatello Perrulli, superleggero di 22 anni, un ottimo passato da dilettante (campione italiano youth, azzurro agli europei di categoria) e tanta voglia di emergere tra i prize-fighter. Ha debuttato l’11 giugno sempre al Principe e intende bruciare le tappe. Ha qualità e talento, deve saperlo sfruttare al meglio. Il secondo impegno non è da sottovalutare, anche se lo score (6 sconfitte e due pari) che connota il record di Lorenzo Cali sembrerebbe rivale facile. Invece non lo è affatto. Cali ha una buona base tecnica e molta resistenza. Il punto debole è la titubanza reattiva. Una specie di torpore agonistico, che dovrà scrollarsi di dosso perché Perrulli ha potenza di fuoco notevole e continuità offensiva. Inedito è il leggero Alex D’Amato (3-2) di cui si parla bene, opposto al coriaceo e generoso Osvaldo Gagliardi (1-2-2) deciso a farsi conoscere positivamente. Ha già parecchi sostenitori il superwelter Samuel Nmomah (3) ventenne nigeriano in attesa di diventare italiano a tempi brevi, residente a Novara. Potenzialmente ha numeri notevoli oltre ad un fisico impressionante, ma deve fare esperienza per togliersi la rigidità che ancora lo blocca. Al quarto appuntamento lo attende il più esperto Predag Cvetkovic (3-7) altro serbo, di cui si conosce poco. Anche per Samuel il pubblico valuterà se i mesi estivi sono serviti a migliorare quella splendida macchina muscolare, che sembra nata per fare la boxe. Il clou è destinato all’imbattuto welter ucraino Maxin Prodan (10-0-1), italiano d’adozione che ha fatto tutto il percorso nei pro sotto l’ala dei Cherchi e  al Principe di Milano, dove conta molti tifosi. Trova sulla sua strada l’altro serbo Sasa Janic (7-16) di cui si dice che abbia pugni pesanti, anche se scarsa tecnica. Vedremo cosa dirà i ring.


Si inizia alle 20 col prologo dilettantistico per dare il via alla 21, ai “Tomorow’s champions”, sicuri che anche in questa occasione agonismo e  spettacolo la faranno da assoluti protagonisti. I biglietti costano 30 euro (sedie Vip) e 20 euro (balconata) che comprendono anche lo spettacolo dopo la riunione di boxe. Biglietti disponibili presso la Opi Gym (Tel. 02.89452029) oppure sul sito www.opisince82.com cliccando sulla pagina events/tickets, oppure prenotare scrivendo una e-mail alla opigym@gmail.com.


Articolo scritto da Giuliano Orlando

Segnalazioni e Consigli. Scrivi alla  redazione di DataSport: segnalazioni@datasport.it