Russia 2018, qualificazioni: ottovolante Belgio, poker Portogallo

2016-11-13 23:15:35
Russia 2018, qualificazioni: ottovolante Belgio, poker Portogallo
Pubblicato il 13 novembre 2016 alle 23:15:35
Categoria: Nazionali
Autore: Redazione Datasport.it

Mertens (doppietta e autorete provocata) fa volare il Belgio (Girone H) che a Bruxelles umilia l'Estonia (8-1). Infuocato 1-1 tra Grecia e Bosnia: magia di Pjanic, espulso Dzeko e pari ellenico con Tzavellas al 95’. Nel Girone B il Portogallo batte 4-1 la Lettonia: per Ronaldo due gol e un rigore sbagliato. Lusitani secondi a -3 dalla Svizzera che piega le Far Oer (2-0) e resta a punteggio pieno. L'Olanda (Girone A) vince 3-1 in Lussemburgo.

GIRONE A
L'Olanda non brilla ma vince 3-1 in Lussemburgo e conquista tre punti pesanti agganciando la Svezia al secondo posto a -3 dalla Francia capolista. In vantaggio al 36' con Robben, la squadra di Danny Blind si fa raggiungere al 44' da un rigore trasformato da Chanot. Nella ripresa sale in cattedra Memphis Depay che entra al posto di Robben e firma una doppietta: al 58' incorna sul primo palo su cross di Daley Blind, all'84' chiude i conti con un destro a giro su punizione. Vince anche la Bulgaria che al Vasil Levski di Sofia batte 1-0 la Bielorussia: match winner Popov al 10' con un colpo di testa facile facile su cross dalla destra di Delev.

GIRONE B
Missione compiuta con il minimo sforzo per la Svizzera di Petkovic che alla Swissporarena di Lucerna batte 2-0 le Isole Far Oer con un gol per tempo. Al 27' il risultato si sblocca con una magia di Derdiyok che controlla in corsa un lancio di Behrami e insacca in diagonale. Il raddoppio arriva all'83' con capitan Lichtsteiner che, su cross di Rodriguez, si fa trovare pronto con un'incornata sul primo palo. Gli elvetici restano da soli al comando a punteggio pieno a quota 12, a +3 sul Portogallo che allo stadio Algarve di Faro piega la Lettonia. Finisce 4-1 e, tanto per cambiare, il protagonista è Cristiano Ronaldo: il fuoriclasse del Real Madrid sblocca il risultato al 28' su rigore procurato da Nani, poi spreca il secondo penalty della serata colpendo il palo. La Lettonia pareggia a sorpresa con un gran destro di Zjuzins, poi entra Quaresma e cambia la partita: al 70' serve l'assist per l'incornata vincente di William Carvalho, all'85' si ripete e manda in gol Cristiano Ronaldo che trafigge Vanins con una spettacolare girata di destro. Per CR7 è il gol numero 68 in Nazionale: raggiunti Gerd Muller e Robbie Keane al quarto posto nella classifica di tutti i tempi. Klose, terzo, è a +3. A completare la festa del Portogallo ci pensa Bruno Alves che, di testa su cross di Raphael Guerreiro, firma il definitivo 4-1 al 92'. Passeggia l'Ungheria che a Budapest rifila un secco 4-0 ad Andorra: le reti sono di Gera (34'), Lang (43'), Gyurcso (73') e Szalai (88').

GIRONE H
Show del Belgio che allo stadio Re Baldovino di Bruxelles umilia l'Estonia: finisce 8-1 con un super Mertens che segna una doppietta (splendido il pallonetto del 6-1) e provoca un'autorete. Per i Diavoli Rossi di Roberto Martinez vanno a segno anche Lukaku (2), Meunier, Hazard e Carrasco. Strepitoso il gol di quest'ultimo che timbra il 4-1 a conclusione di una fantastica azione corale. Il Belgio conquista la quarta vittoria di fila e rimane al comando a punteggio pieno con due punti di vantaggio sulla Grecia che ad Atene pareggia 1-1 con la Bosnia al termine di una partita incredibile e giocata in un clima infuocato. Un'autorete di Karnezis su punizione capolavoro di Pjanic schioda lo 0-0 al 32', poi nel finale succede di tutto: Dzeko si fa espellere dopo un accenno di rissa con Papastathopoulos, resta in dieci anche la Grecia per il rosso a Papadopoulos ma al 95', a venti secondi dalla fine, un gran sinistro di Tzavellas regala l'1-1 agli ellenici. Ed è un pari pesantissimo perché consente alla Grecia di conservare il secondo posto solitario a +3 sulla Bosnia. Primi gol e primi tre punti per Cipro che a Nicosia supera 3-1 Gibilterra.

Segnalazioni e Consigli. Scrivi alla  redazione di DataSport: segnalazioni@datasport.it