Milan, Mirabelli: "Avevamo preso Ronaldo, errore la fascia a Bonucci. Volevo Aubameyang, Montella Kalinic"

2018-11-29 10:52:25
Pubblicato il 29 novembre 2018 alle 10:52:25
Categoria: Notizie Calcio
Autore: Matteo Pifferi

Massimiliano Mirabelli rompe il silenzio e lo fa con dichiarazioni che fanno rumore. L'ex direttore sportivo del Milan ha parlato della sua esperienza in rossonero, svelando alcune trattative di mercato che avrebbero fatto svoltare la stagione del Diavolo già lo scorso anno.

 

"Cristiano Ronaldo? Era un'operazione che ci era venuta in mente e sottotraccia ne parlammo con Jorge Mendes. Avevamo buoni rapporti e sapevamo che poteva avere problemi al Real. Parlammo anche di ingaggio e facemmo tutto, era un affare chiuso ma poi la proprietà cinese bloccò tutto perché non era sostenibile. Se ci fosse stato Elliott, CR7 sarebbe stato rossonero" ha dichiarato Mirabelli che ha spiegato come il suo obiettivo fosse Aubameyang: "La priorità era lui ed era il mio unico obiettivo per l'attacco ma il Dortmund chiedeva tanto. Io lavoravo per portarlo a Milano ma poi Montella spingeva per Kalinic che era la sua prima scelta. Abbiamo trattato anche Benzema, Morata, Higuain e Immobile".
Mirabelli ha anche parlato di Bonucci e della fascia di capitano: "E' stato un errore non perché non sia un bravo ragazzo ma perché c'erano altri come Romagnoli che la meritavano di più", ha dichiarato il direttore sportivo che ha espresso parole al miele per Gattuso: "Sono orgoglioso della sua scelta, ha serietà e professionalità che sta mettendo a disposizione del Milan. I cinesi non erano convinti perché lo vedevano come un traghettatore ma io ho spiegato che Rino era l'allenatore del futuro del Milan".