Libri di sport: nato per distruggere sul ring e fuori

2013-02-20 14:37:08
Pubblicato il 20 febbraio 2013 alle 14:37:08
Categoria: Boxe
Autore: Redazione Datasport.it

Monzon. Il professionista della violenza – Riccardo Romani, Dario Torromeo – Absolutely Free Editore – Pag. 300 – Euro 16.00.

Due libri in uno. La prima parte scritta da Torromeo e l’altra da Romani. Illustrando lo stesso personaggio su ottiche diverse. In questo contesto, la vita rocambolesca di uno dei più forti pesi medi della storia, Carlos Monzon, è sviscerata a tutto campo: dagli amori agli incontri, dagli eccessi ai rapporti con mogli e amanti, in una specie di ubriacatura senza schedatura. Assicurando alla stesura vivacità e anche suspense. Una sfilata che accomuna gli amici come Brusa il coach, Sabbatini l’organizzatore romano che lo ha reso ricco, i rivali con i quali ha combattuto e vinto: da Benvenuti il campione che scalzò, Griffith che lo fece soffrire, Napoles, Bottier rivale e amico, Briscoe e Valdes colui che seppe fargli assaggiare l’amaro del tappeto. Poi gli amori di un giorno o di anni: Susanna, Ursula, Mercedes, Alicia e tante altre. I trionfi affogati nei locali notturni tra champagne e ballerine, il ritiro dal ring e le tragedie che ne hanno etichettato l’ultima fase, prigione compresa. Coerenti le comparazioni con Stanley Ketchel e Harry Greb, genio e sregolatezza del ring. Un selvaggio dentro e fuori, generoso e geloso, dotato da madre natura di un fisico eccezionale, ma anche fragile come un cristallo. Che alla fine si frantuma.