Lega Pro 2016-17, 15a giornata Girone A: risultati, marcatori e cronaca

2016-11-27 20:52:54
Lega Pro 2016-17, 15a giornata Girone A: risultati, marcatori e cronaca
Pubblicato il 27 novembre 2016 alle 20:52:54
Categoria: Notizie Lega Pro
Autore: Redazione Datasport.it

Venerdì 25 novembre

Giana Erminio-Arezzo 0-0
Si conclude senza reti l'anticipo del venerdì tra Giana Erminio e Arezzo: al Città di Gorgonzola termina 0-0, ma le emozioni non mancano di certo. Le due squadre, soprattutto nel primo tempo, cercano con insistenza la via della rete: toscani ad un passo dal gol con Polidori, la Giana replica con una bella iniziativa di Bruno (palla out di un soffio) mentre nella ripresa è ancora l'undici ospite a mancare di un niente il vantaggio (clamorosa la chance capitata sui piedi di Luciani). Nel finale di partita subentra la stanchezza e le squadre abbassano i ritmi: i padroni di casa, però hanno ancora qualche cartuccia da sparare e sono Montesano e Gullit a costringere il portiere amaranto agli straordinari.

Domenica 27 novembre

Lupa Roma-Cremonese 2-1
Sorprese a non finire al Galli di Tivoli: la Lupa Roma batte 2-1 la Cremonese. I padroni di casa conducono una partita molto intelligente approfittando di una Cremonese distratta e superficiale. Al vantaggio di Fofana ha risposto Stanco ma a mettere l'ultima parole sul match è stato Baldassin, autentico salvatore della patria in casa Lupa. Vittoria di vitale importanza per Di Michele che ottiene il primo successo dal suo ritorno sulla panchina dei capitolini e rilancia la sfida alle avversarie ingarbugliate nelel zone basse della classifica; pesantissimo ko, invece, per la squadra di Tesser che approccia male l'incontro perdendo una partita sulla carta semplice e dimostrando una fragilità psicologica allarmante.

Olbia-Racing Roma 3-0
Un'Olbia travolgente affonda la Racing Roma con un pesante 3-0. Partita a senso unico al Nespoli: le reti di Ragatzu, Cossu e Capello hanno incoronato una prestazione cristallina degli uomini di Mignani, abili nel domare la squadra di Giannichedda, a sua volta troppo passiva e rinunciataria. I sardi si rifanno immediatamente del ko di settimana scorsa contro il Prato rilanciandosi prepotentemente anche in ottica playoff; i capitolini, invece, rimangono in ultima piazza proseguendo inoltre il proprio digiuno in trasferta, dove non hanno ancora ottenuto punti.

Pro Piacenza-Piacenza 0-1

Derby "pazzo" al Garilli. Il Piacenza supera 1-0 il Pro grazie all'autorete di Sall al termine di una partita dai contenuti agonistici elevatissimi. La stracittadina piacentina si è rivelata più sentita del previsto: le espulsioni di Sanè e Titone ne sono la dimostrazione, così come le tantissime occasioni create da entrambe le squadre. Questa vittoria rilancia dunque i biancorossi di Franzini che, dopo un periodo di netta flessione, torna a splendere nella giornata migliore; sconfitta amara per i ragazzi di Pea che perdono la seconda partita consecutiva risentendo odore di zona playout.

Tuttocuoio-Como 1-1
Pari e patta tra Tuttocuoio e Como. La partita del Mannucci termina con un 1-1 che, tutto sommato, non fa male a nessuno. Succede tutto in pochi minuti: il vantaggio di Merkaj viene immediatamente pareggiato da Le Noci, abile nel rimettere subito a posto i conti. Nota negativa della giornata, l'infortunio di Nossa trasportato all'ospedale in seguito a uno scontro con Falivena. I toscani non vincono da quasi un mese e la classifica piange; discorso diverso per i lombardi che, dopo il pareggio con la Cremonese, si ripetono una settimana dopo con una discreta prestazione che gli permette di rimanere in un acque tranquille in classifica.

Viterbese-Carrarese 2-1
La Viterbese supera in rimonta la Carrarese portando a casa tre punti fondamentali dopo settimane complicatissime. Gli ospiti passano in svantaggio con Marsili ma si fanno recuperare dalla grandiosa doppietta di Marano, trascinatore dei gialloblù. Dopo un primo tempo molto arzillo e movimentato, i ritmi nella ripresa vanno scemando con gli uomini di Danesi che amministrano la partita senza particolari problemi. I laziali tornano così a vincere dopo un lunghissimo digiuno di sei partite consolidando, inoltre, la panchina di Danesi; secondo ko di fila per gli ospiti che restano comunque in una tranquilla posizione di metà classifica.

Renate-Robur Siena 1-1
Si conclude 1-1 il match tra il Renate e la Robur Siena. Al Città di Meda partita a ritmi alterni: le due squadre, a parte qualche sprazzo, si sono annullate non regalando uno spettacolo indimenticabile ai tifosi accorsi allo stadio. In vantaggio grazie alla rete di Scaccabarozzi, i locali hanno assaporato a lungo la vittoria ma, a togliere le castagne dal fuoco a Colella, ci ha pensato Bunino, protagonista della seconda rete consecutiva dopo quella realizzata al Tuttocuoio. Per entrambe le compagini la situazione di classifica rimane stabile con i nerazzurri di Foschi nel pieno della zona playoff e ancora imbattuti in casa e i bianconeri bloccati a metà del gruppo ma, tutto sommato, soddisfatti del punticino conquistato.

Livorno-Pontedera 1-1
Il Livorno si spegne sul più bello, mancando l'appuntamento con il quarto successo consecutivo che avrebbe permesso agli amaranto di rimanere terzi in solitaria. Il pareggio rimediato contro il Pontedera ha messo in luce i limiti di una squadra che, per raggiungere il livello di Cremonese ed Alessandria, deve necessariamente fare ancora uno step. Gli ospiti, invece, danno continuità alle recenti ottime prestazioni rischiando addirittura di fare al Picchi il colpo grosso: dopo l'iniziale vantaggio di Andrea Gemignani, infatti, i granata hanno sfiorato più volte la seconda marcatura per poi venire ripescati dalla rete di Maritato. Le espulsioni nel finale di Videtta e Borghese denotano l'alto tasso di agonismo e grinta espresso dalle due squadre.

Lucchese-Pistoiese 2-0
Un'ottima Lucchese supera 2-0 la Pistoiese centrando il sesto risultato utile consecutivo ed agganciando l'Olbia in decima posizione. Il derby toscano del Porta Elisa si rivela carico di tensione: le espulsioni di Neuton e De Feo, a questo proposito, sono la prova di una partita maschia e irruenta. A trascinare i rossoneri è stato ancora Forte: il bomber di Galderisi, infatti, apre le marcature dopo pochi minuti cambiando subito volto alla partita. La seconda rete di Terrani mette al sicuro il risultato, oltre che a permettere alle pantere di gestire senza alcun problema la ripresa. Gli arancioni di Remondina invece, dopo due vittorie consecutive riassaggiano l'amaro sapore della sconfitta, gettando al vento anche la possibilità di agganciare in classifica i rivali rossoneri.

Prato-Alessandria 0-1
L'Alessandria espugna il Lungobisenzio di Prato al termine di un match tiratissimo deciso, tanto per cambiare, da Pablo Gonzalez, autore della sua tredicesima rete in campionato. I grigi faticano a trovare la rete contro contro un Prato abile nel chiudere tutti gli spazi all'interno della propria metà campo e nel ripartire in contropiede. Ma Braglia può contare sul "fattore Gonzalez", che si conferma, per l'ennesima volta, un giocatore di un'altra categoria. I piemontesi, oltre che a mantenere l'imbattibilità in campionato, con questo successo portano a sei i punti di vantaggio sulla Cremonese. Onore al Prato, che con grande compattezza e determinazione è riuscito a reggere il confronto contro una squadra, sulla carta, più forte.

Segnalazioni e Consigli. Scrivi alla  redazione di DataSport: segnalazioni@datasport.it