Laser contro Muslera, Roma multata di 35mila euro

Pubblicato il 15 marzo 2011 alle 08:22:40
Categoria: Serie A
Autore: Redazione Datasport.it

Laser, petardi e striscioni offensivi. Il derby capitolino vinto ieri dai giallorossi 2-0 grazie a una doppietta di Francesco Totti, costa alla Roma un'ammenda di 35mila euro. Così ha deciso il Giudice sportivo Gianpaolo Tosel.

Quel che pesa sulla sentenza è soprattutto il laser puntato sul portiere della Lazio, Muslera, in occasione della punizione di Totti che ha sbloccato il risultato: “Sostenitori (della Roma, ndr) nel corso del secondo tempo – si legge nel comunicato ufficiale del Giudice sportivo -, hanno indirizzato ripetutamente un fascio di luce-laser sul portiere avversario”.

Ma non solo. “Nel corso della gara – prosegue il dispositivo – è stato lanciato nel recinto di gioco un petardo e un fumogeno; nel proprio settore sono stati fatti esplodere due petardi e sono stati accesi numerosi fumogeni e bengala". E ancora: “Al sesto minuto del primo tempo e per qualche minuto è stato esposto uno striscione dal tenore insultante per la tifoseria avversaria. E' stato inoltre omesso d'mpedire l'ingresso nel recinto di gioco di persona non autorizzata che, al 28esimo del secondo tempo, insultava un calciatore della squadra avversaria".