“GLC, Un Cuore da Leone”: 60 anni di sport nel ricordo di Gian Luigi Corti

2021-01-04 17:30:19
“GLC, Un Cuore da Leone”: 60 anni di sport nel ricordo di Gian Luigi Corti
Pubblicato il 4 gennaio 2021 alle 17:30:19
Categoria: Libri di Sport
Autore:

“Un Cuore da Leone”: 60 anni di sport nel ricordodi Gian Luigi Corti in una biografia sotto forma di mosaico 

Una biografia sotto forma di mosaico, composta da 154 testimonianze di persone entrate a contatto con un uomo, Gian Luigi Corti, capace di affrontare, con successo, molteplici sfide. “GLC, Un Cuore da Leone” è il libro che ripercorre 60 di sport in Liguria e in Azzurro nel segno di un giornalista, dirigente sportivo, insegnante, editore e uomo di pubbliche relazioni che ha lasciato in segno in numerosi ambiti.      

Promosso dal Gruppo Ligure Giornalisti Sportivi, in collaborazione con Ussi e Stelle nello Sport, il libro è curato da Michele Corti, Roberto Scanarotti e Marco Callai e dedicato alla Gigi Ghirotti Onlus, Associazione che assiste i malati terminali in Hospice e a domicilio. Proprio il Prof. Franco Henriquet, presidente della Gigi Ghirotti, ha firmato la prefazione del volume che può essere ordinato alla mail info@stellenellosport.com con una donazione libera alla Gigi Ghirotti con causale "GLC Un Cuore da Leone" attraverso bonifico su Iban IT48N0617501448000000500780 o versamento su conto corrente postale n° 16703167. A Genova il libro può anche essere ritirato direttamente presso l’Associazione Gigi Ghirotti (Corso Europa 48) e lo showroom All Sport (Via Scribanti 27 r.).

“Sono felice di poter ricordare grazie a questa iniziativa – interviene il presidente del Coni, Giovanni Malagò - una persona strepitosa, un gigante del giornalismo. Un gigante in assoluto dello sport, stella d’oro al merito sportivo. Un appassionato della pallavolo, competente come pochi, che con il suo impegno anche in Ansmes, Unvs e Ussi ha saputo raggruppare e interpretare i valori sportivi come pochi. Impegno, passione, coraggio e… sogni. Senza qualche sogno non si riesce non solo ad essere soddisfatti ma anche ad avere un motivo per andare avanti e Gian Luigi Corti, in questo senso, è stato davvero un grande esempio”

 

Una vita ricca di passioni quella di GLC, tra le quali spiccano lo sport, in particolare con l’esperienza da vicepresidente della Federazione Pallavolo dal 1980 al 1988 (capodelegazione a Los Angeles 1984 con conquista della prima storica medaglia olimpica) e il giornalismo dove, insieme ai servizi firmati per il Corriere Mercantile, il Secolo XIX e Telegenova, spiccano i 25 anni consecutivi da dirigente nazionale dell’Unione Stampa Sportiva Italiana, di cui è anche vicepresidente dal 1996 al 2000 nonché fondatore dell’Annuario Ussi.

 

Il libro contiene i ricordi di pallavolisti e pallavoliste genovesi che, grazie alle capacità gestionali di Gian Luigi Corti, ebbero la possibilità di vivere esperienze sportive d’alto livello nella propria città: dal 1967 al 1979 in serie A maschile con Italia Navigazione e VV.F. Gargano e dal 1979 al 1989 in serie A femminile con VBC Genova. “Corti ci chiamava ‘le sue ragazze’, ci incoraggiava e dava forza con suggerimenti preziosi  – sorride Ornella Marchese, azzurra di Volley – Genova è rimasta per molto tempo ai vertici della Pallavolo italiana grazie alla sua grande organizzazione e al suo spirito rocambolesco”. Il momento più alto dell’esperienza sportiva dirigenziale di GLC, celebrato anche dall’incontro con il Presidente della Repubblica Sandro Pertini, è la conquista del bronzo da parte della Nazionale maschile alle Olimpiadi di Los Angeles 1984. Il primo battito d’ali della Generazione dei Fenomeni, di cui faceva parte anche il campione Andrea Lucchetta. “La sua era una pallavolo passionale, che palleggiava dall’uomo federale verso il potente schiacciatore di tastiera con pezzi d’autore e pezzi di vita rimasti indelebili nei ricordi di coloro che hanno incrociato il suo sguardo”.

 “Un giocatore universale”. Così lo definisce Luciano Angelini, storico condirettore del Secolo XIX, rivivendo nel volume la notte della prima uscita del tanto atteso primo numero del Secolo XIX del lunedì. E poi gli anni pionieristici di TeleGenova (di cui Gian Luigi Corti fu fondatore e, successivamente, amministratore delegato) e del Corriere Mercantile. Numerosi gli aneddoti di tanti colleghi, tra i quali Filippo Grassia, oggi voce di Radio Rai e già presidente dell’Ussi. “Un guerriero troppo avanti sui tempi, per me è stato un fratello maggiore – spiega Grassia – Nell’autunno 1994, a Quartu Sant’Elena in occasione dell’assemblea che mi portò per la seconda volta alla presidenza, Gian mi prese da parte e propose di creare l’Annuario dell’Ussi per farlo diventare un fedele compagno di consultazione non solo per chi lavora nel campo dei media e degli uffici stampa ma anche per chi a questi mondi ha bisogno di avvicinarsi”.  

 

“GLC, un Cuore da Leone” racconta 60 anni di passione e di imprese sportive e, nel ricordo di Gian Luigi Corti,  ha un obiettivo nobile, quello di sostenere l’Associazione Gigi Ghirotti. “E’ una iniziativa che ricorda un grande genovese, una grande figura del giornalismo e dello sport”, sottolinea il Sindaco di Genova, Marco Bucci. “Leggendo il libro ho capito quale scintilla, quale carica Gian Luigi Corti fosse per tutti quelli che gli stavano attorno. Ha insegnato il valore di essere una squadra, di stare assieme”.

Segnalazioni e Consigli. Scrivi alla  redazione di DataSport: segnalazioni@datasport.it