Serie D - Battuta d'arresto per il Foggia battuto in casa dal Sorrento

2019-11-11 10:35:42
Serie D - Battuta d'arresto per il Foggia battuto in casa dal Sorrento
Pubblicato il 11 novembre 2019 alle 10:35:42
Categoria: Serie D
Autore: Redazione Datasport

Brutta sconfitta interna per il Foggia, che subisce un secco 0-2 contro un Sorrento corsaro e spavaldo che, senza remore, gioca a viso aperto allo “Zaccheria” e che grazie alle reti di Herrera su rigore al 9', e di Gargiulo al quarto d'ora porta a casa tre punti preziosissimi. Certo, condiziona la partita anche ciò che accade, alla mezz'ora con i rossoneri che rimangono in dieci per un ingenuo e colpevole fallo di reazione di Campagna e, dulcis in fundo, l'errore di capitan Gentile che al minuto 87' tira malissimo, fuori, un calcio di rigore. Insomma "una giornata iniziata male e finita peggio", come affermato anche dal tecnico Ninni Corda in sala stampa, al termine dell'incontro. Il Foggia perde il contatto con la vetta che adesso allontana a quattro punti, mentre il Sorrento realizza un ottimo risultato atto a rilanciarlo in classifica.

Foggia Sorrento Resoconto del match

Parte subito forte il Foggia con un tiro dalla grande distanza di Russo, che finisce fuori di poco dalla porta difesa da Scarano. Dopo cinque minuti, il Sorrento passa in vantaggio: grazie ad un rigore assegnato per un fallo in area di Delli Carri, poi ammonito, su De Rosa. Si presenta dal dischetto Herrera, il migliore in campo oggi, che non sbaglia. Sorrento galvanizzato dal vantaggio, continua a macinare gioco e, addirittura, realizza il raddoppio grazie ad un colpo di testa di Gargiulo che tesaurizza una bella punizione di, manco a dirlo, Herrera. Il Foggia non ci sta e cerca di reagire, tentando di uscire dalla propria area con un paio di azioni, senza grande incisività. Al 24' l'episodio che gela i satanelli e tutto il pubblico rossonero: Campagna, ingenuamente, reagisce dopo aver subito un fallo di Vitale. Espulsione diretta. A questo punto, nonostante l'inferiorità numerica, i satanelli provano almeno a dimezzare lo svantaggio, rischiando tanto in contropiede col Sorrento vicino al terzo gol con Gargiulo che tira malamente.

SECONDO TEMPO

All'inizio della ripresa, Ninni Corda, cerca di ridisegnare la squadra inserendo forze fresche: dentro Iadaresta, Kourfalidis e Cadili, fuori Sadek, Staiano e Delli Carri. E' sempre pero il Sorrento a renderesi pericoloso con il solito Herrera che, in contropiede, davanti a Fumagalli si fa ipnotizzare e perde l'occasione per arrotondare il punteggio. Sul fronte opposto, i rossoneri tentano di reagire con Tortori che viene atterato in area, ma l'arbitro fa proseguire. Girandola di cambi per entrambe le squadre, ma il risultato rimane inchiodato sul due a zero per il Sorrento. A pochi minuti dalla triplice fischio, il Foggia spreca anche un rigore con capitan Gentile, finora infallibile dagli undici metri, che angola troppo il piatto e manda fuori alla destra del portiere Scarano.

CLICCA QUI PER IL TABELLINO DI FOGGIA-SORRENTO

CLICCA QUI PER LE PAGELLE DI FOGGIA-SORRENTO

Alessandro SCOLOZZI

Segnalazioni e Consigli. Scrivi alla  redazione di DataSport: segnalazioni@datasport.it