ESCLUSIVA - Chieri-Sestri Levante 1-2, Didu: "Episodi negativi sin dall'inizio"

2021-02-24 19:30:50
ESCLUSIVA - Chieri-Sestri Levante 1-2, Didu:
Pubblicato il 24 febbraio 2021 alle 19:30:50
Categoria: Serie D
Autore:

Alla fine della partita contro il Sestri Levante, l'allenatore del Chieri Marco Didu è stato intercettato dai microfoni di Datasport.

Oggi la squadra meritava di più per quello che ha fatto vedere. Cosa ha compromesso il risultato?

Oggi purtroppo gli episodi sono stati negativi fin dall'inizio. in questo momento della stagione quando le partite si mettono così, quando l’avversario ti costringe a rincorrere il risultato, rimontare non è facile. Sicuramente oggi i ragazzi ci hanno provato fino alla fine. Sul primo gol abbiamo commesso una grande ingenuità, non abbiamo dato la copertura sul colpo di testa e poi il rigore che ci hanno fischiato contro sicuramente era netto. Poi siamo riusciti a rientrare in partita, l’abbiamo pareggiata ed eravamo in controllo, sapevamo che al Sestri Levante piace chiudersi per poi ripartire, l'avevamo preparata così. Poi nel secondo tempo su quella punizione ci sono state mille deviazioni ed è arrivata l'autorete. Non bisogna perdere la testa perché anche oggi la squadra ci ha provato ma bisogna essere più determinati in zona gol. Purtroppo gli episodi hanno condizionato il match, per loro un tiro, 2/3 deviazioni e la palla è entrata, per noi su una situazione simile la palla dopo mille deviazioni è rimasta lì e non voleva entrare. Non ci piangiamo addosso e lavoriamo sempre per migliorare.

CHIERI-SESTRI LEVANTE TABELLINO E PAGELLE

Cosa ne pensa dei nuovi arrivi oggi in campo? Sembravano ben in partita.

Sicuramente non è facile, si lavora poco perché si gioca sempre. Oggi c'erano in campo tre nuovi giocatori che all'inizio dell’anno non c'erano. Ultimamente abbiamo dovuto rinunciare ad Abelli e Gerbino che sono stati importanti finora per tutta la stagione. Sono soddisfatto della prova di Sangiorgi che ha fatto una partita importante nella gestione della palla in mezzo al campo, Zaffiro ha fatto un'ottima partita in fase di non possesso e ha recuperato tanto seconde palle. Purtroppo il ragazzo arriva da 40 giorni di Covid e si è allenato veramente poco, ma non voglio trovare alibi perché oggi ha fatto una buona partita. Certamente, quando ti vengono a mancare dei giocatori con cui hai lavorato tutto l'anno non è facile, anche se non è il singolo che fa la differenza. Allo stesso modo però, bisogna avere un attimo di tempo per poter lavorare con l'intero nuovo gruppo. Purtroppo anche oggi abbiamo gestito la gara ma non siamo stati fortunati. Dobbiamo cercare di fare 15,16 punti per toglierci dalle zone pericolose e poi continuare a lavorare perché soltanto col lavoro si può arrivare ad un miglioramento. Non ci era mai capitato di subire due sconfitte di fila, ci è successo adesso. Domenica su un campo difficile come quello dell' Arconatese proveremo a riscattarci.

Articolo e intervista di Alessio Irene

Segnalazioni e Consigli. Scrivi alla  redazione di DataSport: segnalazioni@datasport.it