Serie C Girone A 2018-2019
Serie C Girone A 2018-2019
Tempo reale
Tempo reale

Aurora Pro Patria - Cuneo: 2 - 0 | Tempo reale, Formazioni

26 dicembre 2018 ore 14:30
Il Meteo ora sul campo

Arbitro: Antonio Acampora

Aurora Pro Patria

27° N. Gucci
62° G. Le Noci

Logo Aurora Pro Patria
2
-
0

Conclusa

Logo Cuneo
27° N. Gucci
62° G. Le Noci

Cuneo

Logo Cuneo
0

Conclusa

15'
30'
45'
60'
75'
90'
Cronaca a cura di: Francesco Montanino
Mostra dettagli:

Continua il momento magico della Pro Patria che regola con un rotondo 2-0 un Cuneo, apparso inconcludente e poco incisivo in attacco. Successo meritato per i biancoblù di Javorcic che portano a casa altri tre punti d'oro, proiettandosi in piena zona play-off, al termine di una partita attenta e giudiziosa. Partivano meglio gli ospiti che almeno per venti minuti riuscivano ad imbrigliare la manovra bustocca con un pressing alto molto efficace. Poi, all'improvviso, arrivava al 27' l'eurogol di Gucci che con una botta dai venti metri all'angolino sbloccava l'incontro, indirizzandolo sui binari preferiti dai biancoblù. I piemontesi accusavano il colpo ed al 33' erano davvero vibranti le proteste di giocatori e pubblico lombardi per un intervento da rigore incredibilmente non ravvisato dall'incerto sig. Acanfora che addirittura estraeva il cartellino giallo per Gucci, dopo che quest'ultimo era caduto in area cuneese. Nella ripresa, non cambiava il tema tattico dell'incontro con il Cuneo che provava ad avanzare il proprio baricentro e la Pro Patria pronta a ripartire in contropiede. Al 62', i "tigrotti" chiudevano la contesa grazie ad una punizione magistralmente calciata da Le Noci che si infilava sull'angolino basso, nonostante il tuffo di Marcone. Da lì alla fine, accadeva poco o nulla ed erano anzi gli ospiti ad andare vicini al terzo gol con una serie di mischie su calcio d'angolo che seminavano il panico in area piemontese. Il Cuneo non aveva le forze per provare l'assalto e così la Pro Patria amministrava senza correre rischi, regalando a sè ed ai propri tifosi un altro pomeriggio trionfale. In classifica, i biancoblù salgono a quota 27, in piena zona play-off con la consapevolezza di poter dar fastidio a tutti. Per il Cuneo, invece, una battuta d'arresto che deve far riflettere Scazzola soprattutto per l'incapacità manifestata in fase offensiva.

Ore 16.23: finisce la partita.

90'+3
Gara che si avvia alla conclusione, con la Pro Patria che sta amministrando senza correre rischi il rassicurante doppio vantaggio sin qui conquistato.

90'+1
L'arbitro richiama Scazzola. Intanto, saranno cinque i minuti di recupero.

86'
Standing ovation per l'autore del secondo gol Le Noci; al suo posto entra Disabato.

82'
Ammoniti Arras e Sané dopo reciproche scorrettezze.

80'
Pro Patria vicinissima al terzo gol: su angolo calciato ancora da Le Noci, si accende una mischia nei pressi della porta difesa da Marcone. Mastroianni conclude debolmente fra le braccia dell'estremo difensore biancorosso.

80'
I tigrotti si riaffacciano in avanti e conquistano un corner calciato da Le Noci che mette in ambasce la retroguardia ospite. Ci sarà ancora calcio d'angolo, dopo la respinta provvidenziale di un difensore piemontese a pochi metri dalla porta.

78'
Conclusione sballata di Suljic. Nessun problema per Tornaghi.

76'
Sostituzione: esce Niccolò Gucci ed entra Ferdinando Mastroianni

75'
Pedone non ce la fa e Javorcic inserisce al suo posto Sanè.

75'
Scazzola prova la carta Romanò richiamando in panca Mattioli.

74'
Scena cavalleresca in campo: Pedone accusa i crampi, due giocatori del Cuneo si fermano per prestargli soccorso.

71'
Altro cambio in casa Cuneo: esce Bopp, il migliore fra gli ospiti, ed entra al suo posto Mhando.

71'
Conclusione maligna del neo entrato Arras che sorvola di poco la traversa.

70'
Forze fresche in campo per la Pro Patria in questi ultimi venti minuti di gioco.

69'
Doppio cambio anche nella Pro Patria: fanno il loro ingresso in campo Fietta e Boffelli, che sostituiscono rispettivamente Bertoni e Lombardoni.

68'
Prolungato ma sterile possesso palla del Cuneo che si infrange

67'
Scazzola richiama un nervoso Gissi a rischio secondo giallo, inserendo al suo posto Arras.

66'
Cuneo adesso sbilanciatissimo in attacco, Pro Patria che in contropiede potrebbe dilagare.

62'
Raddoppio della Pro Patria! Magistrale trasformazione di Le Noci che su punizione non da scampo a Marcone. La situazione ora è di 2-0 per i padroni di casa.

61'
Punizione da posizione molto interessante per la Pro Patria. Alla battuta ci va lo specialista Le Noci.

60'
Cartellino giallo per Mattioli dopo un intervento abbastanza duro su Zaro.

54'
Conclusione altissima di Bobb.

54'
Ancora un corner per i biancorossi che stanno provando a stringere i tempi alla ricerca del gol del pareggio.

53'
Sparacchia a lato Santacroce.

52'
Ci prova su punizione Suljic ma Tornaghi respinge in corner.

51'
Ammonito Lombardoni dopo una brutta entrata su Kanis. Partita che si sta incattivendo.

49'
Ammonto Gissi per una brutta entrata su Tornaghi che lo ha anticipato in uscita.

48'
Conclusione al volo di Gucci e prodigioso intervento di Marcone: gioco però fermo per un offside dell'autore del gol.

46'
15.32: inizia il secondo tempo.

Scazzola prova dunque a dare la scossa con questa doppia sostituzione ad inizio ripresa.

Ripresa che inizia con un doppio cambio nelle fila del Cuneo: escono Kanis e Defendi, sostituiti rispettivamente da Borello e Jallow.

Allo "Speroni" di Busto Arsizio, Pro Patria e Cuneo vanno al riposo sull'1-0 per i padroni di casa. Dopo una iniziale fase di gioco abbastanza sonnolenta con gli ospiti capaci di imbrigliare molto bene la manovra biancoblù, all'improvviso la gara si accendeva. Era il 27' quando Gucci dai 20 metri faceva partire un vero e proprio siluro che si infilava all'incrocio dei pali della porta difesa da Marcone. I bustocchi insistevano e tre minuti dopo sfioravano il raddoppio con una conclusione di Le Noci, su traversone di Mora, bloccata a terra da Marcone. Al 33' vibranti proteste della Pro Patria per un intervento sospetto in area bianco-rossa su Gucci lanciato a rete. L'autore del gol cadeva sulla spinta di un difensore piemontese ma il sig. Acanfora, fra lo stupore generale, non solo non decretava il penalty (apparso a tutti ineccepibile) ma addirittura ammoniva lo stesso Gucci per simulazione. Arbitro e guardalinee ancora in stato confusionale quando sul finire della frazione di gioco, accordavano un corner al Cuneo dopo prima aver segnalato la rimessa in gioco. Gara non bella, ma resa nervosa dalle opinabili decisioni arbitrali con una Pro Patria che dopo il gol si è sbloccata, ed un Cuneo che non ha ancora abbozzato una reazione degna di tal nome dopo essere andato in svantaggio.

15.17: termina il primo tempo.

45'+1
Primo tempo che si avvia alla conclusione. Non ci sarà recupero.

45'
Pericoloso il Cuneo su doppio calcio d'angolo, con il primo dei due sul quale arbitro e guardalinee non si intendono.

42'
Punizione da posizione interessante per il Cuneo: alla battuta ci va Suljic che prova lo schema. Fa buona guardia la difesa bustocca.

38'
Sulla ripartenza, conclusione di Mora ribattuta in corner.

37'
Primo corner del match battuto dal Cuneo. Riparte la Pro Patria.

36'
Non si placano le proteste dei tifosi di casa per il rigore precedentemente negato ai biancoblù.

33'
Ammonito per simulazione Gucci, dopo un contatto più che sospetto in area biancorossa. Furibonde le proteste dei bustocchi, l'intervento sembrava davvero essere meritevole della massima punizione.

30'
Padroni casa che ringalluzziti dal gol ci provano ancora: lancio lungo di Mora e conclusione di Le Noci che non sorprende Marcone.

27'
Pro Patria in vantaggio! Improvvisa conclusione dai 20 metri di Gucci che si infila all'incrocio sulla sinistra di Marcone, apparso incolpevole nella circostanza. Il parziale adesso è di 1-0!

23'
Metà primo tempo allo "Speroni": sinora poche emozioni, non si sblocca lo 0-0 di partenza. Partita e gioco che ristagnano a centrocampo con i reparti difensivi che sinora stanno avendo buon gioco su attacchi per la verità assai poco ispirati. Meglio il Cuneo, con i padroni di casa che non riescono a costruire trame efficaci.

21'
Colpo di testa di Gissi, blocca a terra Tornaghi.

16'
Linea difensiva del Cuneo molto alta che sta mettendo in difficoltà una Pro Patria sinora sotto tono.

15'
Provvidenziale intervento di Lombardoni su Gissi che ha provato l'incursione in area bustocca.

7'
Doppia conclusione del Cuneo: dapprima è Kanis su assist di Defendi a mandare la sfera fuori con un colpo di testa; qualche attimo dopo è Tafa a provarci dalla distanza ma senza inquadrare la porta.

6'
Pro Patria che fatica ad uscire.

4'
Inizio molto aggressivo del Cuneo che mette pressione ai portatori di palla bustocchi.

1'
Ore 14.31: inizia la partita

Calcio d'inizio che sarà battuto dal Cuneo, nella tradizionale tenuta biancorossa; Pro Patria anch'essa con la consueta divisa a strisce biancoblù.

Squadre che adesso scendono in campo, con lo speaker che ricorda la figura di Giovanni Garavaglia, storico fotografo della formazione bustocca, scomparso pochi giorni fa.

Squadre che stanno completando la consueta fase di riscaldamento. Giornata soleggiata ma fredda e terreno in condizioni mediocri.

Sfida d'alta quota allo "Speroni" di Busto Arsizio fra la lanciatissima Pro Patria, autentica mina vagante del torneo, ed il Cuneo attardato di un solo punto in classifica dai "tigrotti", che prova ad operare il sorpasso.
Aurora Pro Patria
IN CAMPO (3-5-2)
1 P. Tornaghi
15 L. Galli
19 G. Zaro
5 I. Molnar
19 M. Lombardoni 70° 51°
7 A. Pedone 75°
14 L. Bertoni 69°
13 F. Gazo
20 C. Mora
9 N. Gucci 33° 76° 27°
10 G. Le Noci 86° 62°

IN PANCHINA
12 G. Mangano
2 A. Marcone
25 A. Sané 75° 82°
11 M. Santana
23 F. Ghioldi
9 F. Mastroianni 76°
16 G. Fietta 69°
3 A. Boffelli 70°
4 M. Battistini
8 D. Disabato 86°
Allenatore
Ivan Javorcic
Cuneo
IN CAMPO (4-3-3)
22 R. Marcone
14 C. Suljic
21 A. Castellana
2 S. Tafa
13 F. Santacroce
18 A. Mattioli 75° 60°
8 Y. Bobb 71°
23 R. Celia
9 E. Defendi 45°
40 K. Gissi 49° 67°
27 H. Kanis 45°

IN PANCHINA
1 A. Gozzi
5 M. Said 71°
15 S. Jallow 45°
28 G. Borello 45°
29 E. Offidani
33 V. Marin
24 S. Paolini
7 D. Arras 82° 67°
20 T. Reymond
16 N. Alvaro
6 A. Romanò 75°
36 F. De Stefano
Allenatore
Cristiano Scazzola

Logo Aurora Pro Patria

3-5-2

Arbitro: Antonio Acampora

Logo Cuneo

4-3-3

1 Tornaghi
22 Marcone
15 Galli
14 Suljic
19 Zaro
21 Castellana
5 Molnar
2 Tafa
19 Lombardoni
13 Santacroce
7 Pedone
18 Mattioli
14 Bertoni
8 Bobb
13 Gazo
23 Celia
20 Mora
9 Defendi
9 Gucci
40 Gissi
10 Le Noci
27 Kanis

Il grafico rappresenta le formazioni iniziali delle squadre.

Pagelle a cura di: Francesco Montanino

Arbitro
Antonio Acampora 4.0
Arbitraggio condizionato dall'incredibile errore del primo tempo che ne inficia in lucidità e tranquillità. A sua parziale discolpa, c'è da dire che non è coadiuvato bene dai guardalinee. Resta l'impressione di una direzione di gara comunque largamente insufficiente.

Aurora Pro Patria
Allenatore: Ivan Javorcic 7.0
La Pro Patria vola ed è ormai una realtà del girone. La sua squadra poi adesso è matura ed ha imparato anche a gestire match insidiosi come quello odierno. Il reparto arretrato è fra i meno perforati della categoria ed in attacco gli spunti di Le Noci e Gucci possono mettere in difficoltà chiunque. La tifoseria ora sogna in grande, ma fa bene a mantenere i piedi ben piantati per terra.
Paolo Tornaghi (POR): 6.5
Attento nelle poche occasioni in cui il Cuneo prova a rendersi pericoloso. Dà sicurezza alla difesa.
Leonardo Galli (DIF): 6.0
Prestazione nel complesso positiva.
Giovanni Zaro (DIF): 6.5
Tiene bene la linea difensiva.
Ivo Molnar (DIF): 6.5
Partita dopo partita, è diventato ormai un punto fermo nello schieramento difensivo di Javorcic.
Manuel Lombardoni (DIF): 6.5
Sempre attento e preciso nelle chiusure.
Alex Pedone (CEN): 6.5
Esce stremato dal campo, in preda ai crampi.
Luca Bertoni (CEN): 6.5
Soffre all'inizio, per poi riprendersi alla distanza.
Francesco Gazo (CEN): 6.0
Prestazione sufficiente.
Christian Mora (DIF): 6.5
Interessanti alcune sue scorribande in attacco.
Niccolò Gucci (ATT): 7.0
Gol da attaccante vero. In occasione del rigore non dato, ha forse la colpa di attardarsi un pò.
Giuseppe Le Noci (ATT): 7.0
Chiude la gara con una punizione semplicemente magistrale. Sempre pericoloso, con il sinistro caldo e pronto a far male.
Ansoumana Sané (DIF): 5.5
Rimedia un giallo evitabilissimo.
Ferdinando Mastroianni (ATT): s.v.
Scampoli di gara per lui.
Giovanni Fietta (CEN): s.v.
Partecipa anche lui alla festa dei bustocchi.
Andrea Boffelli (DIF): s.v.
Dà manforte ai suoi nelgli ultimi minuti di partita.
Donato Disabato (CEN): s.v.
Scampoli di partita anche per lui.
Cuneo
Allenatore: Cristiano Scazzola 5.0
Il Cuneo parte bene, ma si affloscia con il trascorrere dei minuti. L'avvio di gara faceva pensare ben altro, e dopo il gol subìto da Gucci la sua squadra non ha trovato la forza per reagire. Una sconfitta che fa riflettere.
Richard Marcone (POR): 6.0
Può poco o nulla sui gol, per il resto si fa trovare pronto quando Le Noci nel primo tempo prova a sorprenderlo.
Cazim Suljic (CEN): 6.0
Prova a farsi vedere dalle parti di Tornaghi con alcune conclusioni dalla distanza. Fra i meno peggio.
Alessandro Castellana (DIF): 6.0
Fa il suo compitino senza strafare.
Shaqir Tafa (DIF): 6.0
Prova a farsi vedere di tanto in tanto anche in attacco, ma senza grossi risultati.
Fabiano Santacroce (DIF): 5.5
Da un giocatore della sua esperienza, ci si aspettava qualcosa di più.
Alessandro Mattioli (CEN): 5.5
Soffre la vivacità di Gucci e non a caso rimedia un giallo.
Yusupha Bobb (CEN): 6.5
Il migliore dei suoi. Predica nel deserto, provando a scuotere inutilmente i biancorossi dal torpore.
Raffaele Celia (DIF): 5.5
Non sempre lucido nelle chiusure.
Edoardo Defendi (ATT): 5.0
Lento ed involuto, è facile preda della retroguardia bustocca.
Kevin Gissi (ATT): 5.0
Nervoso, rischia il secondo giallo in più di una circostanza. Non a caso, Scazzola lo richiama in panchina.
Hicham Kanis (ATT): 5.5
Va a corrente alternata, ma incide decisamente poco.
Mhando Carte Said (CEN): s.v.
Pochi minuti per lui. Non incide.
Sulayman Jallow (ATT): s.v.
Entra quando ormai è troppo tardi.
Giuseppe Borello (ATT): s.v.
Qualche minuto anche per lui, ma senza costrutto.
Davide Arras (ATT): 5.5
Almeno ci mette l'impegno. Evitabile l'ammonizione rimediata nel finale.
Andrea Romanò (CEN): 5.0
Si vede poco.
Continua il momento magico della Pro Patria che regola con un rotondo 2-0 un Cuneo, apparso inconcludente e poco incisivo in attacco. Successo meritato per i biancoblù di Javorcic che portano a casa altri tre punti d'oro, proiettandosi in piena zona play-off, al termine di una partita attenta e giudiziosa. Partivano meglio gli ospiti che almeno per venti minuti riuscivano ad imbrigliare la manovra bustocca con un pressing alto molto efficace. Poi, all'improvviso, arrivava al 27' l'eurogol di Gucci che con una botta dai venti metri all'angolino sbloccava l'incontro, indirizzandolo sui binari preferiti dai biancoblù. I piemontesi accusavano il colpo ed al 33' erano davvero vibranti le proteste di giocatori e pubblico lombardi per un intervento da rigore incredibilmente non ravvisato dall'incerto sig. Acanfora che addirittura estraeva il cartellino giallo per Gucci, dopo che quest'ultimo era caduto in area cuneese. Nella ripresa, non cambiava il tema tattico dell'incontro con il Cuneo che provava ad avanzare il proprio baricentro e la Pro Patria pronta a ripartire in contropiede. Al 62', i "tigrotti" chiudevano la contesa grazie ad una punizione magistralmente calciata da Le Noci che si infilava sull'angolino basso, nonostante il tuffo di Marcone. Da lì alla fine, accadeva poco o nulla ed erano anzi gli ospiti ad andare vicini al terzo gol con una serie di mischie su calcio d'angolo che seminavano il panico in area piemontese. Il Cuneo non aveva le forze per provare l'assalto e così la Pro Patria amministrava senza correre rischi, regalando a sè ed ai propri tifosi un altro pomeriggio trionfale. In classifica, i biancoblù salgono a quota 27, in piena zona play-off con la consapevolezza di poter dar fastidio a tutti. Per il Cuneo, invece, una battuta d'arresto che deve far riflettere Scazzola soprattutto per l'incapacità manifestata in fase offensiva.
-
Possesso palla
-
3
Tiri totali
8
3
Tiri specchio
2
-
Tiri respinti
-
-
Legni
-
3
Corner
5
1
Falli
1
2
Fuorigioco
-
3
Ammoniti
3
-
Espulsi
-

Aurora Pro Patria-Cuneo 2-0

MARCATORI: 27' Gucci (A), 62' Le Noci (A).
PRO-PATRIA (3-5-2): Tornaghi 6,5; Galli 6, Zaro 6,5, Molnar 6,5; Lombardoni 6,5 (70' Boffelli sv) , Pedone 6,5 (75' Sané 5,5) , Bertoni 6,5 (69' Fietta sv) , Gazo 6, Mora 6,5; Gucci 7 (76' Mastroianni sv) , Le Noci 7 (86' Disabato sv) .
A disposizione: Mangano, Marcone, Santana, Ghioldi, Battistini.
Allenatore: Ivan Javorcic 7.
CUNEO (4-3-3): Marcone 6; Suljic 6, Castellana 6, Tafa 6, Santacroce 5,5; Mattioli 5,5 (75' Romanò 5) , Bobb 6,5 (71' Said sv) , Celia 5,5; Defendi 5 (45' Jallow sv) , Gissi 5 (67' Arras 5,5) , Kanis 5,5 (45' Borello sv) .
A disposizione: Gozzi, Offidani, Marin, Paolini, Reymond, Alvaro, De Stefano.
Allenatore: Cristiano Scazzola 5.
ARBITRO: Antonio Acampora 4
NOTE: nessuna
AMMONITI: 33' Gucci (A); 49' Gissi (C); 51' Lombardoni (A); 60' Mattioli (C); 82' Arras (C); 82' Sané (A).
ESPULSI: nessuno.
ANGOLI: 3-5.
RECUPERO: pt 0, st 5