Boxe: Prodan cerca l'ottavo sigillo al Principe

2016-12-14 19:08:36
Boxe: Prodan cerca l'ottavo sigillo al Principe
Pubblicato il 14 dicembre 2016 alle 19:08:36
Categoria: Boxe
Autore: Redazione Datasport.it

L'appuntamento di venerdì sera al Principe di Milano, allestito dalla Opi 82 e dalla Principe Boxing Events di Alessandro Cherchi, il giovane promoter milanese che da due anni tiene accesa la fiamma del pugilato nella metropoli lombarda, segna il commiato stagionale oltre che il sedicesimo richiamo per gli appassionati della noble art. Una continuità importante, che inizia a dare i frutti attesi con alcuni nomi, inizialmente sconosciuti, ora diventati beniamini del pubblico. La volta scorsa, il medio romeno Catalin, conquistava la cintura del Mediterraneo Wbc, infliggendo uno spettacolare ko al connazionale Dragan Lepei, giunto al Principe  imbattuto. Risultato accolto dagli spettatori con un lunghissimo applauso, bissato anche per lo sconfitto, come si usa nel mondo della boxe. Stavolta il compito da protagonista spetta all'ucraino Maxim Prodan, residente a Bovisio Masciago (Milano), dove conta numerosi tifosi, picchiatore doc, che nei precedenti sette incontri ha raccolto altrettanti ko. Il giovane welter (23 anni) ha sempre combattuto a Milano, aumentando il gradimento del pubblico, vittoria dopo vittoria. Alex Cherchi gli ha proposto Nerdjn Fejzovic (2-8), giovane bosniaco di 27 anni, abituato a combattere sui diversi ring europei (Germania, Croazia, Polonia e Svizzera), proviene dalla vittoria in Serbia col locale Marjanovic a conferma che non salirà sul ring come vittima designata. Se Maxim confermerà le qualità messe in mostra nei precedenti incontri, a febbraio lo proporremo per una cintura internazionale, primo passo per l'aggancio a quella dell'Unione Europea dei welter.

La politica di lancio dei giovani trova conferma con l'inserimento nel cartellone di due ragazzi con le caratteristiche per le quali Cherchi jr. sta lavorando. Si tratta del medio Samuel Nmomah, 19 anni, residente a Novara, dall'ottimo passato dilettantistico, che inizia al Principe un nuovo percorso, sul quale in molti ritengono sarà di successo. Avversario il serbo Sladjan Dragisic (1-2), 27 anni, già visto in Italia contro Massimo Avosani, con quale disputò un match assai equilibrato. L'altro neo pro, il superpiuma pugliese di Gallipoli, Giuseppe Carafa (5-0-1) campione italiano neo pro, un ottimo  curriculum dilettantistico alla spalle,  in particolare nel periodo giovanile, dopo la prima fase nell'ambito regionale, debutta nella pizza meneghina, affrontando il marchigiano Glauco Cappella (3-5), 28 anni, buon combattente, molto resistente, da non sottovalutare. Infine, spazio per Tomas Berulasvili (2-2), medio nato in Georgia, da anni residente a Milano, ma solo negli ultimi tempi, in grado di svolgere un'adeguata preparazione atletica e tecnica, accolto nel gym di Buccinasco. Tomas ha già combattuto al Principe a fine ottobre, mettendo ko il più esperto Camino, tra gli applausi di un folto gruppo di suoi fans. Tecnicamente, decisamente da perfezionare, mentre sul piano atletico è un carro armato, che esprime un buon volume di fuoco. Prologo riservato ai dilettanti, dove figurano Andrea Sito, Riccardo Nasser e  Andrea Curci della Opi Gym diretta dal maestro Franco Cherchi, oltre al medio Joshua Nmeamah, il gemello di Samuel, in attesa di passare pro a sua volta. La serata avrà inizio alle 19.45, ingresso a viale Bligny 52 di Milano (Porta Romana). I biglietti costano 25 euro e sono disponibili presso la Opi Gym (telefono 02-89452029) e il negozio Leone 1947 (in Via Crema 11, telefono 02-58315791).

Segnalazioni e Consigli. Scrivi alla  redazione di DataSport: segnalazioni@datasport.it