Boxe: l'imbattuto Scardina sul ring di San Donato Milanese

2016-12-02 15:27:13
Boxe: l'imbattuto Scardina sul ring di San Donato Milanese
Pubblicato il 2 dicembre 2016 alle 15:27:13
Categoria: Boxe
Autore: Redazione Datasport.it

Stasera al Cowne Plaza (capace di 5mila spettatori) di San Donato Milanese sarà la boxe a farla da padrona con due confronti tra professionisti. Il primo riguarda il debutto al professionismo del medio jr. Nicholas Esposito, dall'ottimo passato dilettantistico, 21 anni e grandi prospettive viste le qualità del pugile, opposto a David Kis (0-1-1), un giovane magiaro che non nasconde le ambizioni. Il secondo, che rappresenta il clou della serata, vede sul ring l'imbattuto supermedio Daniele Scardina, 8 vittorie tutte per ko - allievo della  Domino, il gym milanese del maestro Caputo - la cui carriera nei pro si è sviluppata a Miami in Florida, sotto l'ala della Hard Hitting Promotion. Nato a Rozzano il 2 aprile 1992, Daniele si è trasferito a Miami Beach (Florida, Usa) nel dicembre 2014, allenandosi alla World Famous 5th Street Gym, sita  al numero 1434 di Alton Road, mantenendo lo stesso nome del gym gestito negli anni '50, dai fratelli Angelo (allenatore) e Chris Dundee (organizzatore), italo americani che guidarono la carriera dell'indimenticabile  Mohammad Ali, in  cui passarono Sonny Liston, Archie Moore, Rocky Marciano, Carmen Basilio, Don Fullmer, Willie Pastrano, Floyd Patterson e Willie Pep, per citare i più famosi. Dino Spencer che la riaprì nel settembre 2010 insieme a Tom Tsatas, sostiene che non è l'indirizzo ma il nome a fare da richiamo.

Per Scardina in questa occasione, è stato scelto l'esperto Aron Csipak (Ung. 2-22), già avversario dei nostri migliori medi, dimostrando di essere un collaudatore capace di vendere cara la pelle. Sarà così anche stavolta. Potrebbe sembrare un evento come tanti, nell'elegante struttura alberghiera che ospita serate di alta moda, oltre che convegni sui più svariati temi. La serata allestita dalla APOT 1928, il gym dei fratelli Nico e Leo Pasqualetti, che gestiscono due palestre molto frequentate, la prima a San Donato Milanese e l'altra in Via San Faustino, 6 a Milano in zona Ortica, è invece il frutto di un'ottica che deve dare corpo alla boxe  come nobile arte nel senso più specifico. Ci sarà una presentazione all'americana, con musica, la presentazione di un ottimo annuncer, completata da  una coreografia degna dei ring Usa. "Ci siamo impegnati in prima persona sul piano finanziario – spiegano i due fratelli Pasqualetti - affinchè il pugilato sia  mostrato nella sua migliore espressione. La presenza di Scardina dà qualità all'evento, sicuro che questo giovane di 24 anni a breve darà grandi soddisfazioni all'Italia".

In effetti Scardina fin da dilettante ha fatto capire di essere in gamba. Ha vestito la maglia azzurra, vinto il Guanto d'Oro e disputato le World Series, con ottimi risultati, fino al momento in cui ha deciso di tentare l'avventura americana, sostenuto dal fratello che opera a Miami. Alla fine del 2014, si è trasferito in Florida, debuttando a S. Domingo e poi negli Usa, con sette vittorie prima del limite. Questo suo ritorno a Milano, è un gesto d'amore verso i tanti tifosi, dimostrando l'affetto e la riconoscenza sia per il maestro Pino Caputo che lo ha svezzato e fatto crescere sul piano sportivo e umano, e la stima per i fratelli Pasqualetti che a loro volta, non hanno mai dimenticato la lezione del loro vecchio maestro Ottavio Tazzi, capace di allenare i grandi campioni, ma ancor più di insegnate ai giovani come si deve crescere rispettando le regole dentro e fuori dal ring. Per questo, l'appuntamento al Cowne Plaza deve essere un segnale positivo per  il movimento pugilistico, spesso citato impropriamente per eventi negativi. Si inizia alle  19, con un prologo riservato ai migliori dilettanti della Lombardia per proseguire fino ai neo pro con i leggeri: Gagliardi contro Henchiri e i medi: Sponza opposto a El Harranz. Verso le 22.30 l'esordio di Esposito e quindi il match clou con Daniele Scardina, il ragazzo di Milano, che sicuramente divertirà il pubblico, prima di tornare in America. Sportitalia trasmetterà lunedì alle 23.55 l'evento in differita.

Segnalazioni e Consigli. Scrivi alla  redazione di DataSport: segnalazioni@datasport.it