Volley, SuperLega: Modena e Civitanova non sbagliano

2015-12-20 21:51:50
Pubblicato il 20 dicembre 2015 alle 21:51:50
Categoria: Notizie di attualità
Autore: Redazione Datasport.it

La prima giornata di ritorno di SuperLega sorride alle grandi. La capolista Modena vince 3-0 a Molfetta e resta a +2 su Civitanova che si libera di Ravenna senza concedere un set. Domenica felice per Trento che perde il primo set contro Monza ma rimonta e vince 3-1. Il successo consente alla Diatec di scavalcare al terzo posto Verona che con Perugia la spunta solo al tie-break. Finiscono al quinto set anche Latina-Padova (3-2) e Milano-Piacenza (2-3).

Nell'ultima giornata di SuperLega del 2015 (il campionato tornerà tra quasi un mese, il 17 gennaio) la capolista Modena non sbaglia e passa sul campo dell'Exprivia Molfetta con un secco 3-0 con i parziali di 27-25, 25-22, 25-20. La Dhl di Lorenzetti fa sua la gara soprattutto grazie a una grande difesa (10 muri contro i 4 dei pugliesi). Brillano Vettori (17) e Ngapeth (14). Ed è sempre il muro l'arma vincente di Civitanova che riscatta il ko di settimana scorsa a Trento e all'Eurosuole Forum batte 3-0 Ravenna con i parziali di 25-21, 25-22, 25-17. L'Mvp della sfida è Cester: per lui 11 punti con 7 blocchi vincenti, mentre i muri di squadra a fine partita saranno 18. Grande spettacolo al PalaOlimpia di Verona dove la Calzedonia di coach Giani batte Perugia al tie-break dopo oltre due ore di gioco. Alla Sir Safey Conad non bastano i 25 punti di Atanasijevic e i 18 di Kaliberda, gli scaligeri rispondono con i 23 di Sander e i 21 di Kovacevic.

Soffre più del previsto Trento che perde 25-20 il primo set con Monza, ma si rialza prontamente e vince 3-1: buona parte del merito va a Djuric, protagonista con 21 punti e 3 muri. Alla Gi Group, al terzo ko di fila, non bastano i 31 punti (+4 muri) di uno scatenato Zanatta. Torna a sorridere la Ninfa Latina che, dopo due sconfitte consecutive, batte 3-2 Padova (25-21, 25-20, 22-25, 22-25, 15-12) con 31 punti di un super Hirsch. Alla Tonazzo non bastano i 24 di Berger. Undicesima sconfitta in 12 giornate per Milano, battuta 3-2 da Piacenza: ora la Revivre è ultima in classifica da sola.