Volley, Champions: stop Trento, volano Modena e Civitanova

2015-12-16 23:30:55
Pubblicato il 16 dicembre 2015 alle 23:30:55
Categoria: Notizie Volley
Autore: Redazione Datasport.it

La prima di ritorno dei gironi di Champions sorride ancora alle italiane. Se Civitanova passeggia 3-0 con il Liberec mentre Modena fatica il giusto per battere il Vojvodina (3-0 in terra serba), Trento perde sì a Tours ma mantiene la vetta del girone C: al Salle Robert Grenon finisce 3-2 per i campioni di Francia, risultato che consente al sestetto di Stoytchev di rimanere comunque a +2 sul Tours a due giornate dalla fine della prima fase.

Sconfitta non troppo dolorosa, dunque, per la Diatec Trentino che in casa del Tours strappa un punto decisamente buono per mantenerne due di vantaggio in classifica sui penta campioni di Francia: al Salle Robert Grenon Giannelli e compagni cedono 3-2 (18-25, 25-21, 27-25, 22-25, 15-10) dopo oltre due ore di gioco e una partita giocata punto a punto. Concretizzate le rimonte in campionato contro Verona e Lube Civitanova, ai ragazzi di Stoitchev non riesce il miracolo e dopo aver vinto il primo set subiscono il ritorno di Konecny e compagni. Sotto 2-1 Van de Voorde alza il muro che riporta il risultato in parità, ma al tie break la Diatec non ne ha più e i francesi chiudono rapidamente 15-10.

Deve arrabbiarsi molto coach Lorenzetti per mantenere alta la concentrazione della sua DHL Modena: alla fine, però, Ngapeth e soci ottengono la quarta vittoria su quattro, tutte con il punteggio di 3-0, rimanendo così in vetta al girone F a punteggio pieno. La svolta con il Novi Sad Vojvodina arriva nel secondo set, quando gli emiliani escono dal time out sotto 21-19 e ribaltano il risultato sfruttando i centimetri di Lucas e un errore in battuta dei serbi: 21-25, 22-25, 14-25 i parziali finali con cui Modena fa suo l’incontro.

Bene anche la Lube di Blengini: all’Eurosuole di Civitanova il ct della Nazionale tiene a riposo Juantorena e Miljkovic, mentre Cester non parte in sestetto risultando però decisivo dalla panchina. Il Dukla Liberec partono bene, ma quando Stankovic alza il muro e Fei mette giù palloni pesanti, il match prende la piega giusta e la Lube chiude velocemente la pratica serba in 3 set (25-20, 25-23, 25-20) mantenendo così 3 punti di vantaggio in classifica sul Belchatow nel girone E.