Volley, A1 femminile: Novara vince al quinto, Conegliano resta da sola

2015-12-13 22:51:54
Pubblicato il 13 dicembre 2015 alle 22:51:54
Categoria: Notizie di attualità
Autore: Redazione Datasport.it

Nel big match dell'undicesima giornata di campionato, la Pomì Casalmaggiore schianta 3-1 Piacenza e resta in scia alla capolista Conegliano che al PalaVerde ha vita facile con la Savino Del Bene Scandicci. Abbandona la vetta Novara, che vince sì sul campo della Foppapedretti Bergamo ma solo al quinto soffertissimo set. Quarto successo per le azzurrine del Club Italia, tutto facile per Montichiari in casa del fanalino di coda Firenze.

Campo principale il PalaRadi di Cremona, dove la Pomì Casalmaggiore fa suo il derby del Po battendo per la prima volta in A1 la Nordmeccanica Piacenza. Senza Meijners e Ognjenovic le ragazze di Gaspari si affidano alla Sorokaite (13 punti), ma dopo i primi due set equilibrati le emiliane sbattono sui muri della Stevanovic (5+6 e 2 ace) e cadono sotto i colpi di Tirozzi e Kozuch (19 e 18 punti a testa): finisce 3-1 (25-21, 19-25, 25-17, 25-16), campionesse d’Italia a meno uno dalla vetta insieme a Novara.

Già, perché se Conegliano non ha problemi a prendersi i tre punti contro la Savino del Bene Scandicci (3-0), rimanendo al comando solitario della classifica in attesa di riposare nel prossimo turno, la Igor Gorgonzola rallenta la corsa e lascia momentaneamente il primo posto. Al PalaNorda di Bergamo va in scena un grande classico del volley femminile e la Foppapedretti si riscopre grande nella giornata più difficile; peccato solo che Cardullo e compagne si fermino sul più bello, facendosi rimontare dal 2-1 fino alla sconfitta al tie break per 17-15 (19-25, 25-22, 25-15, 24-26, 15-17 i parziali): decisivi i 25 punti di Fabris che insieme ai 13 di Guiggi e ai 12 di Chirichella vanificano la grandissima prestazione di Plak e Barun (47 punti in due) .

Quarto successo, infine, per le azzurrine del Club Italia allenate da Bonitta, che vincono 3-1 in casa dell’Obiettivo Risarcimento Vicenza e risalgono la classifica agganciando a quota 12 le “coinquiline” della Yamamay Busto Arsizio. Tutto facile per Montichiari, 3-0 in casa di un sempre più ultimo Il Bisonte Firenze.