Volley, A1 femminile: colpo Piacenza, Casalmaggiore in vetta

2015-12-20 08:00:25
Pubblicato il 20 dicembre 2015 alle 08:00:25
Categoria: Notizie di attualità
Autore: Redazione Datasport.it

Il cambio in panchina non fa bene a Novara. Nel dodicesimo turno di campionato, la Igor Gorgonzola perde infatti tra le mura amiche contro Piacenza: allo Sporting Village finisce 3-0 per la Nordmeccanica che aggancia così le piemontesi al terzo posto in classifica. Al comando torna la Pomì Casalmaggiore, vincitrice a fatica per 3-2 sul fanalino di coda Firenze, mentre Bergamo sfata il tabù big battendo 3-0 la Liu Jo Modena.

L’arrivo di Fenoglio al posto dell’esonerato Pedullà non produce dunque gli immediati effetti sperati: la Igor Gorgonzola cede infatti nettamente contro Piacenza che allo Sporting Village si impone 0-3 (18-25, 20-25, 22-25) e aggancia le piemontesi al terzo posto in classifica. Senza la Ognjenovic e con Meijners tenuta ancora precauzionalmente a riposo, il sestetto di Gaspari mette comunque in grossa difficoltà le piemontesi e dopo un avvio equilibrato trova la svolta portandosi sul 21-17 grazie agli errori della Igor e al muro della Marcon. Bauer e Sokraite trovano i punti per chiudere il primo parziale, quindi l’avvio sprint di Piacenza nel secondo set costringe Fenoglio a cambiare tutto. La musica però è sempre la stessa e dopo aver vinto anche il secondo set la Nordmeccanica spezza l’equilibrio nel terzo parziale con le solite Sorokaite e Bauer che guidano le biancoblù fino al 3-0 finale.

La sorpresa di giornata arriva però dal PalaRadi dove alle campionesse d’Italia servono addirittura cinque set per sconfiggere il fanalino di coda Il Bisonte Firenze: 25-19, 18-25, 25-20, 14-25, 15-10 i parziali di una gara decisamente più combattuta del previsto. Se Kozuch e Tirozzi non sono nella giornata migliore, il muro di Stevanovic funziona come sempre e con Gibbemeyer e un’ottima Bacchi la Pomì riesce comunque a trovare una vittoria che vale due punti e la vetta della classifica davanti a Conegliano.

Bergamo si riscopre grande con le grandi, battendo finalmente una big come Modena (3-0) in una stagione fino a questo momento fatta più di bassi che di alti, mentre la Yamamay Busto Arsizio torna a volare facendo suo il “derby” con le azzurrine del Club Itaia (3-0 il finale). Nei piani alti resta infine Scandicci (3-1 in casa contro Vicenza), colpo in coda di Bolzano che espugna 3-1 Montichiari e torna a sperare anche nella salvezza diretta.