Serie D, girone F: pari nel match Vastese – Aprilia (1 a 1), ultima partita in casa.

2021-05-02 17:05
Serie D, girone F: pari nel match Vastese – Aprilia (1 a 1), ultima partita in casa.
Pubblicato il 2 maggio 2021 alle 17:05
Categoria: Serie D
Autore:

08/05/2021 – La Vastese difende la propria posizione sopra il baratro del playout, ma non permette il sorpasso delle rondinelle. La Vastese ha cercato la vittoria fino all’ultimo minuto durante la ventiduesima (22a) giornata, la quinta del girone di ritorno, una giornata da recuperare, a causa del Covid-19. L’Aprilia, invece, ha mostrato l’orgoglio di squadra, seppur aveva appena subìto la pesante sconfitta contro la Recanatese, con 5 a 0 per la Recanatese il 18 aprile scorso.

Non si sa veramente come finisca questo Campionato 20/21, reso difficile dallo stop di un mese e mezzo a causa del Covid-19 – dal 28 febbraio al 14 aprile – per i biancorossi. Nessuno ancora può proclamare un vincitore prima di aver giocato i playoff e i playout.

La partita si è svolta a porte chiuse il 24 aprile, alle ore 15:00, presso lo Stadio Comunale “Aragona” di Vasto (Chieti).

In questo match, gli addetti ai lavori si sarebbero aspettati la vittoria dei biancorossi, ma l’unione ha fatto la forza dei biancocelesti nell’approccio alla partita. La Vastese ha sfumato, d’altronde, alcune occasioni-goal: all’14’ Martiniello tenta di tirare dagli undici metri contro la porta dei laziali e la palla va fuori di poco; cinque minuti dopo, sempre il suddetto attaccante campano ci prova ancora su cross di Barbarossa con un colpo di testa, ma il portiere Salvati dei biancocelesti non deve far molto perché la palla è andata sopra la traversa. Dopo la prima mezz’ora, la Vastese attacca di nuovo con Mamona e Martiniello, ma la direzione del pallone non è precisa. Poi, incomincia a reagire l’Aprilia: Bosi dell’Aprilia risponde al precedente attacco di Martiniello cinque minuti prima, ma il portiere vastese Boccanera ha parato la sfera con tutte e due le mani. Il primo tempo si chiuderà con 0 a 0 per le due squadre, le quali entrambe rientrano negli spogliatoi con sguardo basso. Il timore di essere in basso nella classifica di questo Campionato attanaglia i pensieri di entrambe le squadre con i seguenti capitani: Di Filippo Nicolas (per la Vastese) e Luciani Tiziano (per l’Aprilia). Dal club biancorosso si sollevano alcune volontà di dare notizia del cambiamento di costituzione societaria per dare segno di cambiamento e di nuove soluzioni tra le scelte dirigenziali: la Vastese è una Srl dal 22 aprile. Sulla pagina ufficiale dei biancorossi, si scrive una frase poco esplicita, ma è un’ottima espressione d’intenti per la suddetta Società: «Uno sguardo al presente, senza dimenticare il passato, ma proiettati al futuro».

Dopo il riposo, le squadre sembravano allo stesso livello di preparazione sia fisica sia organizzativa. L’Aprilia acquisisce dimestichezza nei passaggi veloci, e i laziali attaccano molto di più. Bernardini dei biancocelesti viene spinto in area di rigore da un biancorosso: l’arbitro Enrico Eremitaggio di Ancona non ha dubbi, concedendo il rigore a favore dell’Aprilia. Vasco Lorenzo ha segnato al 48’ il rigore del vantaggio dei laziali. Martiniello, alcuni minuti dopo, intensifica l’attacco insieme a Mamona cotro le rondinelle ei due, insieme, tentano il tutto per tutto: dopo un corner, Antonio Martiniello con un colpo di testa rimette in gioco la Vastese, per questo match in esame, perché ha segnato un bel goal. Nel secondo tempo, anche Diarra prova a segnare da brevi e da lunghe distanze: la palla sfiora la traversa. All’ultimo minuto di gioco, anche il capitano della Vastese, Di Filippo Nicolas, prova con una sassata, tirando un destro al centro della porta, approfittando di un errore della difesa dell’Aprilia, ma il portiere Salvati ha parato con le mani.

L’allenatore Salvo Fulvio D’adderio – il cui compleanno, ieri 8 maggio, viene festeggiato sui Social ufficiali dei biancorossi – della Vastese sottolinea il fatto che la propria squadra ha il diritto di recuperare le partite che non sono state disputate a causa dello stop forzato, determinato dal Covid-19.

Giorgio Galluzzo dell’Aprilia – il cui compleanno viene festeggiato sui Social ufficiali della squadra il 23 aprile – si ritiene soddisfatto dopo la pesante sconfitta contro la Recanatese il 18 aprile. Galluzzo, nel post-partita, asserisce la consapevolezza che nei propri ragazzi è in atto una sorta di reazione. Entrambi gli allenatori di questa partita si ravvedono che le partite vanno valutate in base alla resa dei giocatori a disposizione: alcune squadre della Serie D risultano più forti nella classifica generale in quanto si avvalgono della presenza di alcuni over. Sia nell’Aprilia sia nella Vastese sono presenti gli unders e la squadra affronterà le partite in modo diverso rispetto a chi ha più esperienza sul campo da gioco. Gianluca Pollace, il quale ha giocato con l’Aprilia il 24 aprile, era un ex della Vastese ad inizio di questo Campionato. Rubén Oliveira, l’attaccante uruguaiano, assente nello stesso match in esame: l’Aprilia ha capitalizzato molto su di lui per ottenere alcune vittorie decisive – in Aprilia da luglio 2020 -. Alcune assenze in questa partita forse non hanno dato un sorta di spinta verso la vittoria finale per i biancorossi: assenti il portiere Di Rienzo, l’attaccante Martinez e gli squalificati dal precedente match Barbarossa e Iarocci. La Vastese si trova con 32 punti nella classifica generale, appena sopra il risucchio dei playout(fino all’8 maggio), ma nessuno potrebbe affermare quale squadra potrebbe ribaltare l’attuale situazione in futuro.

La Vastese ha giocato contro l’Olympia Agnonese il 2 maggio, recuperando anche la sesta giornata. La ventottesima (28a ) giornata verrà disputata per la Serie D, Girone F il 9 maggio 2021: la Vastese affronterà all’Aragona di Vasto (Chieti) il Notaresco, la quale quest’ultima è, per adesso, nella zona alta della classifica. Padroni della classifica della Serie D, Girone F sono i “lupi” della Città del Campobasso, con i ragazzi di Mirko Cudini.

Katiuscia Lalla

Segnalazioni e Consigli. Scrivi alla  redazione di DataSport: segnalazioni@datasport.it