Italia Under 21, Scamacca non basta: finisce 1-1 con la Repubblica Ceca

2021-03-24 20:00:03
Italia Under 21, Scamacca non basta: finisce 1-1 con la Repubblica Ceca
Pubblicato il 24 marzo 2021 alle 20:00:03
Categoria: Nazionale Under 21
Autore: Matteo Pifferi

Non basta il gol di Gianluca Scamacca, l’attaccante classe ’99 del Genoa, all'Italia Under 21 per battere la Repubblica Ceca nel match valido per la prima giornata dei Campionati Europei di categoria.

A Celje l’Italia si porta avanti nel primo tempo grazie alla rete confezionata dalla coppia Cutrone-Scamacca, rallenta un po’ nella ripresa e viene punita dall’autogol di Maggiore ad un quarto d'ora dalla fine. Un finale convulso, invece, porta gli azzurri a terminare in nove uomini per via del rosso diretto a Tonali e al doppio giallo comminato dall'arbitro a Marchizza. Ora per gli azzurrini è fondamentale fare punti sabato contro la Spagna a Maribor, con gli iberici che hanno steso facilmente 3-0 la Slovenia. Eppure l’Italia prende subito in mano il pallino del gioco, pressando alto i cechi per ostacolare la costruzione della manovra e recuperare velocemente il pallone. Ma all’11’ la prima vera occasione è per la Repubblica Ceca: punizione dalla sinistra, torre aerea di Krejci e deviazione sotto porta di Lingr, con Carnesecchi reattivo. La replica è affidata a Scamacca, che servito da Cutrone calcia di destro da posizione defilata chiamando alla respinta Jedlicka. E i due attaccanti azzurri saranno protagonisti alla mezzora del gol del vantaggio. L’assist di Cutrone è un invito a nozze per Scamacca, bravo a saltare secco Jedlicka e a depositare in rete il pallone dell’1-0.

Nel secondo tempo l'Italia abbassa tanto il ritmo e la Repubblica Ceca cresce d'intensità, creando problemi alla difesa degli azzurri che però sfiorano il 2-0 con Scamacca che non inquadra la porta. Al 70' i cechi trovano il gol dell'1-1 con Lingr ma l'arbitro annulla subito per fuorigioco. Il pareggio è nell'aria e arriva proprio ad un quarto d'ora dalla fine con Maggiore che devia con un colpo di testa sfortunato la punizione di Karabec. L'Italia prova a gettare il cuore oltre l'ostacolo e va alla ricerca del 2-1 ma Jedlicka para una punizione di Tonali e si oppone anche al tentativo di testa di Gabbia. Nel finale, l'Italia resta in nove perché Tonali si fa espellere per un pestone a Sasinka mentre Marchizza prende un doppio giallo inevitabile. Sabato, contro la Spagna, è già decisiva perché una sconfitta rischierebbe di portare gli azzurrini all'eliminazione.

Segnalazioni e Consigli. Scrivi alla  redazione di DataSport: segnalazioni@datasport.it